Cipolla di tropea

Come coltivare la cipolla di Tropea

La Cipolla di Tropea appartiene alla famiglia delle Liliacee tollera bene il freddo, ma preferisce le esposizioni soleggiate e non tollera molto le escursioni termiche. Deve essere coltivata in un terreno sciolto e ben drenante, in modo da evitare che si formino ristagni idrici pericolosi per il tubero. Per questo motivo si deve preparare il terreno prima della semina, vangando in profondità: l'obiettivo è ossigenare il substrato, renderlo meno compatto e fare in modo che sia sciolto. Gli ortaggi come le Cipolle di Tropea non necessitano di frequenti e abbondanti apporti d'acqua, perché sotto questo punto di vista sono poco esigenti. Bisogna innaffiare soltanto quando si rileva che il terreno è completamente secco. Non si deve mai esagerare con l'acqua: le radici sono superficiali e quindi possono marcire facilmente se l'umidità è elevata.
Cipolle rosse

CIPOLLA DA SEMINA IN BULBI CONFEZIONE DA 500 GRAMMI (RED BARON (tipo tropea))

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Quali sono le caratteristiche

La Cipolla di Tropea può essere coltivata a partire dalle piantine: si acquistano già sviluppate nei centri garden oppure nei vivai. Gli esemplari vengono messi a dimora a dimora in file distanti 30 cm tra loro; ogni piantina dista 15-20 cm dall’altra. Se si vuole optare per la semina, invece, bisogna seguire la stessa distanza; nel caso che si semini la Cipolla di Tropea in un semenzaio, la messa a dimora viene effettuata quando gli esemplari sono alti circa 15 cm. La cipolla rossa viene raccolta quando l'area visibile ingiallisce e comincia a piegarsi. Si tratta di un ortaggio molto resistente e che necessita di poche cure. Bisogna prestare attenzione quando le cipolle sono superficiali, perché sono più sensibili ai marciumi. In secondo luogo si controllano le erbe infestanti per evitare che possano soffocare le piante: si consiglia di effettuare zappettature per ossigenare il suolo e sarchiature.

  • Cipolle La cipolla, nome comune per allium cepa, appartenente alla famiglia delle Liliacee è una pianta dalla coltivazione e utilizzo alimentare antichissimi, fondamentale per la sopravvivenza di famiglie con...
  • cipolla Esistono coltivazioni in ogni parte del mondo e fa parte di una delle più importanti famiglie “naturali” (le Liliacee): stiamo parlando della cipolla, che rappresenta uno di quegli aromi che si posson...
  • Fiore della cipolla Il suo nome botanico è Allium cepa ed è una bulbosa, coltivata a scopo alimentare. Fa parte del Genere Allium, Famiglia Liliaceae. La recente classificazione APG, però la vuole nella Sottofamiglia All...
  • Cipolla rossa La cipolla ha moltissimi elementi nutritivi, soprattutto sali minerali, vitamine e un buon numero di fermenti che garantiscono una migliore digestione. Altri elementi importanti contenuti nella cipoll...

500 semi lunghi rossi di Tropea Cipolla Seed/Rossa Lunga di Tropea (110 giorni) a impollinazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Il terreno e la concimazione

Varietà cipolle Per coltivare la Cipolla di Tropea è necessario scegliere un substrato drenato e soleggiato. In pieno campo si può optare per la semina, mentre nei vasi e nelle fioriere bisogna effettuare la messa a dimora dei bulbi. Nel primo caso è necessario che le temperature esterne siano miti: ad esempio nelle Regioni del Sud Italia si parte ai primi di aprile, mentre nel Centro-Nord bisogna aspettare la tarda primavera. La semina si può effettuare anche durante la stagione estiva. Prima di eseguire questa operazione si concima il terreno utilizzando il compost oppure con letame ben maturo: si tratta di prodotti molto equilibrati, che danno alle piante le sostanze nutritive di cui hanno bisogno. In questo modo si ottiene una buona resa, le piante sono in buona salute e non hanno una crescita stentata.


Cipolla di tropea: Malattie e parassiti

Bulbo cipolle rosse La Cipolla di Tropea è un prodotto IGP, specifico della Calabria e in particolare dell'area omonima. Le sue caratteristiche sono state elencate dal Consorzio Cipolla Rossa di Tropea. Si distingue per la sua colorazione e per il sapore dolce e croccante. Sono necessarie particolari tecniche di coltivazione per ottenere i risultati organolettici prescritti. La Cipolla di Tropea può essere attaccata dalla mosca della cipolla: per evitare che si verifichi l’infestazione si consiglia di abbinare a questi ortaggi la coltivazione delle carote, repellenti naturali per questo genere di parassiti. Altra malattia che riguarda molto spesso le cipolle è la peronospora, che causa foglie grigiastre. Bisogna utilizzare un prodotto rameico specifico per contrastare lo sviluppo delle malattie fungine. L'ortaggio è particolarmente sensibile a queste patologie perché spesso è superficiale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO