Granoturco

Come irrigare il granoturco

Il granoturco ha bisogno di crescere in zone con periodi estivi molto piovosi, dove le precipitazioni sono regolari e abbondanti. Nel nostro paese solamente le regioni del nord-est hanno dei volumi di pioggia talmente favorevoli da rendere, spesso, superflua l'irrigazione. Nel resto dell' Italia le piogge non sono sufficienti e risulta necessario annaffiare frequentemente per raggiungere una produzione adeguata. Questo è possibile solo se l'acqua di cui si necessita sia disponibile ad un basso costo e non venga utilizzata su coltivazioni maggiormente redditizie. Come regola generale, sempre che non ci siano lunghi periodi di siccità, bisogna annaffiare il granoturco nel momento in cui le piante cominceranno la fioritura e con maggiore frequenza quando le pannocchie cominceranno a maturare.
Coltivazione granoturco

SANHOC 30 pc Dolce glutinoso Arcobaleno Corn Bonsai, commestibile Biologica di Mais Piante Grano Cereali, Granoturco vegetale per Il Giardino Domestico di Trasporto: 7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,26€


Come seminare il granoturco

Pannocchie mature Il granoturco si sviluppa quasi ovunque, ma preferisce un terreno leggero, ricco e drenante. Le pannocchie per raggiungere la giusta maturazione, necessitano di sole ma è molto importante proteggere le piante dalle raffiche di vento che potrebbero spezzarle. Per quanto riguarda la semina del granoturco, bisogna tenere presente che le sementi non germinano con una terra troppo fredda, quindi o si semina in serra in primavera, oppure si aspetta che il clima sia mite verso Maggio. La temperatura della terra non deve essere inferiore ai dieci gradi, altrimenti il seme non germoglierà. Il ciclo di produzione del granoturco è di circa centottanta giorni, ma ci sono anche varietà di con un ciclo inferiore. Se si sceglie di cominciare in serra, bisogna fare attenzione che la temperatura rimanga intorno ai venti gradi e si piantano i semi a tre centimetri di profondità in piccoli vasi. Se invece si semina in campo aperto, aiuta coprire per qualche giorno la terra con un telo, per fare in modo di alzare di qualche grado la temperatura.

  • concimazionemais E’ uno dei cereali più coltivati al mondo. Matura da una pianta erbacea diffusa sia nelle zone tropicali che in quelle temperate. Stiamo parlando del mais, specie cerealicola che produce i famosi semi...
  • Pannocchie di mais maturo Il mais (Zea mais) è una pianta erbacea annuale della famiglia botanica delle Poaceae, originaria dell'America Centrale. È uno dei cereali più coltivati al mondo, sia in zone tropicali che temperate, ...
  • Foglie di mais Il mais ha bisogno di irrigazioni regolate sulla base delle precipitazioni; qualora queste ultime siano intense, infatti, le annaffiature devono essere ridotte o interrotte per non incorrere in fastid...
  • olio di germe di grano L'olio di germe di grano si caratterizza per essere una delle fonti naturali che possono vantare il maggior quantitativo di vitamina E, oltre che un antiossidante liposolubile essenziale che consente ...

SANHOC 30 pc Dolce glutinoso Arcobaleno Corn Bonsai, commestibile Biologica di Mais Piante Grano Cereali, Granoturco vegetale per Il Giardino Domestico di Trasporto: 4

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,26€


Concimazione e consociazioni

Granoturco fiorito Per aiutare il granoturco a crescere, dopo un paio di settimane dalla semina possiamo arricchire i terreno utilizzando del concime minerale e del macerato di ortiche. Il granoturco inoltre ha la necessità della rincalzatura da quando raggiunge l’ altezza di sessanta centimetri. Dal fusto usciranno delle radici robuste che cercheranno di fornire alla pianta maggiore stabilità durante lo sviluppo. Una buona consociazione risulta essere l’affiancamento di una pianta di granoturco ad una di fagioli, in modo tale che il fagiolo si arrampichi sul granoturco e questo ultimo ottenga un aiuto per stabilizzarsi. Questa combinazione risulta essere vincente e viene ulteriormente migliorata se aggiungiamo si uniscono delle piante di zucchina, che creano la giusta ombra scoraggiando le infestanti.


Granoturco: Possibili malattie e rimedi

Granoturco malato Le principali malattie del granoturco sono causate da funghi microscopici. Questi funghi infestano le piante per nutrirsi e riprodursi, questo le danneggia gravemente con tempistiche diverse. Si presentano attraverso un’ alterazione del fogliame e marcescenze di alcune parti della pianta fino ad arrivare a farla marcire completamente. Nei casi peggiori infatti, le malattie riescono a fare morire le piante. Queste alterazioni create dai parassiti provocano la perdita di parte o di tutta la produzione dovuta ad uno sviluppo difficile della pianta, a una scarsa produzione di granella o ad un abbassamento della qualità. Si può prevenire le malattie scegliendo una varietà di granoturco che abbia sviluppato una particolare resistenza e adeguando le tecniche di coltivazione. Nel caso le piante vengano infettate risulta necessario utilizzare prodotti specifici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO