Sansevieria

Caratteristiche principali della pianta della sansevieria

La pianta della sansevieria appartiene alla famiglia delle liliaceae ed è originaria dell'Africa. Attualmente ne esistono sessanta specie, tutte caratterizzate da un apparato radicale di tipo rizomatoso che si sviluppa a pochi centimetri di profondità. Le foglie lunghe e sottili possono avere una conformazione piatta o cilindrica a seconda delle varietà. Sono disposte a rosetta e la loro consistenza coriacea le rende difficilmente attaccabili da parte dei parassiti. Alcune varietà in tarda primavera regalano infiorescenze poco evidenti di colore bianco tendente al verde ma con una profumazione molto intensa. Alle nostre latitudini cresce bene solamente protetta all’interno delle quattro mura domestiche, al riparo da gelate invernali e da insidiose correnti d’aria.

Sansevieria cylindrica - Set of three different styles- in 6,5cm pot - Mother-in-law's Tongue

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Le varietà più conosciute

Coltivazione di sansevieria La varietà della pianta della sansevieria più nota e apprezzata è la cilindrica. È caratterizzata da un portamento eretto ed ha foglie che possono raggiungere una lunghezza superiore al metro. Hanno una forma quasi cilindrica e nella parte più spessa raggiungono i due centimetri e mezzo. In primavera dai suoi bocci appaiono piccoli fiori rosati. Invece, le foglie della sansevieria asciata sono meno voluminose e ricurve. La colorazione non è uniforme ma sono bordate con un verde scuro, in contrasto con quello più tenue della pagina superiore. La sansevieria grandis ha foglie grandi con striature verdi e margini rosso porpora. Sono disposte in modo tale da formare una rosetta predominante dalla quale si dipartono degli stoloni ripiegati verso il basso alle cui estremità producono ulteriori rosette.

  • Sansevierie La Sansevieria è una pianta erbacea caratterizzata da foglie carnose, disposte in rosette erette o appiattite, a seconda della specie. Le più comunemente diffuse come piante da appartamento sono le Sa...
  • Sanseveria mikado La sansevieria è una delle piante d’appartamento più apprezzate. I suoi punti di forza sono la robustezza e la facilità di coltivazione. A questo possiamo aggiungere le sue qualità estetiche: l’aspett...
  • coleus Il coleus è una pianta sempreverde coltivata come annuale. E’ molto apprezzata per le sue foglie che possono assumere diverse colorazioni. Questa pianta appartiene al genere Coleus, a cui appartengono...
  • aspira foglie per giardino L’aspira foglie è un utile strumento che in breve tempo permette di mantenere perfettamente pulito lo spazio del giardino. Si tratta di uno strumento che non può assolutamente mancare sia negli spazi ...

Vivai Le Georgiche SANSEVIERIA TRIFASCIATA GOLD EXTREME

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Moltiplicazione della sansevieria

Varietà di sansevieria La pianta della sansevieria può essere moltiplicata mediante la divisione dei cespi, per talea fogliare o per la separazione dei polloni dalla pianta madre. Tutti questi metodi consentono di ottenere una nuova pianta che rispecchia a pieno le caratteristiche di quella madre come ad esempio le caratteristiche striature del fogliame o il portamento delle stesse. La propagazione si effettua a primavera, prima della ripresa vegetativa delle piante. Estraete dal vaso la vostra sansevieria facendo particolare attenzione a non rovinare l’apparato radicale. Cercate di eliminare la terra intrappolata fra le varie appendici e dividete il rizoma assicurandovi che ogni singola porzione abbia perlomeno sviluppato una rosetta di foglie o un germoglio. A questo punto interrate la nuova pianta a circa cinque centimetri di profondità e annaffiatela abbondantemente.


Sansevieria: Malattie e parassiti

Pianta di sansevieria La sansevieria si ammala raramente. Tuttavia se viene annaffiata troppo spesso o il terreno non consente un buon drenaggio, le foglie iniziano a deteriorarsi. Prima si macchiano di bruno e poi cominciano a presentare segni di marcescenza alla base. Per risolvere il problema è indispensabile togliere la pianta dal suo contenitore e tagliare con una lama la parte del rizoma sciupata. Eliminate le foglie prive di vita e provvedete a rinvasare il vostro sempreverde solo dopo aver cosparso i tagli con della polvere fungicida a largo spettro. Se la vostra pianta inizia a diventare di color verde uniforme senza alcuna striatura significa che riceve poca luce e per farla tornare bella come prima, sarà sufficiente posizionarla in una zona più luminosa.


  • sansevieria Pianta succulenta rizomatosa sempreverde proveniente dall'Africa meridionale e occidentale e dall'Asia. E' costituita da
    visita : sansevieria

COMMENTI SULL' ARTICOLO