Gerbera - Gerbera jamesonii

Gerbera

La gerbera è una pianta molto apprezzata grazie ai suoi splendidi fiori colorati. Il nome “gerbera” deriva dal cognome del naturalista tedesco Traugott Gerber, amico del più noto Carlo Linneo. Quello delle gerbere è un genere appartenente alla famiglia delle Astaraceae ; contiene circa 70 specie, tra le quali la più conosciuta é Gerbera jamesonii, detta anche Margherita del Transval, per la sua somiglianza con la margherita (appartenente alla stessa famiglia) e per la regione dell’Africa meridionale dalla quale questa pianta proviene, appunto il Transval. La gerbera è originaria dell’Africa, dell’Asia e del Sudamerica; fu portata in Italia per la prima volta da un floricoltore tedesco, verso il 1930; oggi nel nostro Paese è molto diffusa e coltivata, sia come pianta da giardino e da vaso e sia per la produzione di fiori recisi.

La Gerbera jamesonii è una pianta erbacea adatta a vivere sia all’esterno che in appartamento. Ha grandi foglie lobate disposte a rosetta, lunghe dai 20 ai 40 cm, di colore verde, con la pagina inferiore ricoperta di peluria bianca; lo stelo è dritto, ricoperto di peli e ha un’altezza di circa 60 cm; ha un’infiorescenza a capolino con fiori più esterni allungati (quelli che comunemente sono considerati petali) e fiori più interni che formano un disco (cioè la parte centrale del capolino); il capolino può avere un diametro di circa 12 cm, può essere semplice o doppio; il colore cambia a seconda delle varietà, i fiori esterni possono essere bianchi, rosa, gialli, arancioni e rossi, i fiori centrali possono essere chiari o scuri, in genere variano dal giallo al nero.

gerbera

Fiore - Gerbera Jamesonii Hybrids - 750 Semi - Confezione Maxi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,21€


Ambiente ed esposizione

gerbera 2 Si consiglia di collocare le gerbere in un luogo luminoso e ben aerato, sia che venga coltivata all’esterno, sia in appartamento; bisogna, però, evitare l’esposizione diretta ai raggi del sole che potrebbero danneggiare le foglie, soprattutto d’estate. La temperatura più adatta alla crescita di questa pianta è di 16 – 20 gradi; sopporta bene il caldo se ha abbastanza acqua; resiste anche al freddo se posta al riparo dal gelo e dalla pioggia e con temperature non inferiori ai 5 gradi. Con temperature di 8 – 10 gradi la pianta va in stato vegetativo, cioè non muore ma smette di crescere; durante questa fase può perdere la parte superiore che riprodurrà in primavera.

  • gerbere nane La Gerbera è una specie di pianta che ha origine in Africa. Per questo motivo essa assume anche il nome di Margherita del Transval in memoria del luogo del Sud Africa dal quale proviene. La pianta può...
  • Aiuola di Gerbere La Gerbera è una pianta erbacea con radice rizomatosa, originaria dell'Africa Meridionale. Si tratta di piante molto apprezzate, soprattutto perché abbastanza facili da coltivare e perché producono gr...
  • petunia La petunia (nome scientifico “Petunia”) è una pianta erbacea appartiene alla famiglia delle Solanaceae. Il nome petunia deriva dal portoghese “petun” che significa tabacco, per la somiglianza tra ques...
  • Composizione di calle e rose arancioni Quando ci si chiede come fare una composizione di fiori, ci si può sentire un po' sperduti, soprattutto se si tratta della prima volta. Il primo aspetto da valutare è la destinazione della composizion...

seme Gerbera, coperta semi di piante bonsai fiori, 50pcs / Famiglia e crisantemi giardino perenne. Facile da coltivare. Colori misti.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Terreno

gerbera 3 Le gerbere preferiscono un terreno soffice, leggermente acido e ben drenato in modo che non ci siano ristagni d’acqua che potrebbero far marcire le radici; meglio unire alla terra torba (materiale di origine organica costituito da resti di piante o animali, che non possono decomporsi completamente a causa dell’acidità dell’ambiente) e sabbia.


Messa a dimora e rinvaso

La messa a dimora va fatta a partire dalla fine dell’estate a dopo l’inverno, evitando i periodi di gelo. Si prepara la pianta pulendola dalla terra in eccesso, si scava una buca che possa contenere comodamente le radici e vi si inserisce la pianta; poi si ricopre con la terra che va compressa e si annaffia. Il rinvaso va fatto in primavera; il vaso va scelto in base alle dimensioni della pianta; durante il rinvaso si consiglia di non interrare il colletto (cioè la zona che si trova tra le radici e il fusto), per evitare marciumi.


Annaffiature

Bisogna annaffiare regolarmente usando acqua a temperatura ambiente; si deve evitare che la terra sia eccessivamente umida e che ci siano ristagni d’acqua; d’inverno bisogna diminuire le annaffiature.


Concimazione

gerbera rosa La gerbera non ha bisogno di molto concime; in caso di necessità si consiglia di concimare in primavera con un fertilizzante a base di azoto, fosforo e potassio; se si vuole una maggiore fioritura, le quantità di fosforo e potassio dovranno essere doppie rispetto all’azoto; queste due sostanze, infatti, favoriscono la crescita dei fiori, mentre l’azoto favorisce lo sviluppo delle foglie. La concimazione va effettuata ogni 15 giorni, aggiungendo il concime all’acqua delle annaffiature.


Riproduzione

La riproduzione delle gerbere può avvenire per seme, per talea o per divisione dei cespi.

I semi possono essere piantati a partire da febbraio – marzo in un contenitore con un terreno formato da torba e sabbia; in circa due settimane si avrà la germogliazione dei semi; quando le piantine avranno raggiunto un’altezza di circa 10 cm potranno essere trapiantate nel terreno o in un vaso e trattate come piante adulte. Le talee vanno fatte in primavera, staccando getti non fruttiferi e ponendoli in contenitori con terra e sabbia. Anche la divisione del cespo va effettuata in primavera; si taglia il rizoma con un coltello, si passa un fungicida sui tagli effettuati, si puliscono le radici e si mettono i vari pezzi in vasi singoli.


Potatura

La gerbera non ha bisogno di potatura; si consiglia, però, di eliminare i fiori secchi o danneggiati tirando lateralmente lo stelo e le foglie non più verdi che vanno staccate alla base del picciolo, perché parti di picciolo rimaste potrebbero essere attaccate da funghi.


Fioritura

gerbere La fioritura inizia in primavera e continua per tutta l’estate. Si possono trovare fiori anche in altri periodi se le piante sono coltivate in serra. I fiori sono molto belli e colorati, simili a grandi margherite. I fiori possono essere semplici o doppi di diverse grandezze, gli esemplari più grandi vengono solitamente utilizzati recisi per le composizioni floreali, mentre i fiori più piccoli come ornamento di balconi e aiuole.


malattie e parassiti

Questa pianta è abbastanza robusta e resistente; se appare avvizzita significa che non è stata annaffiata sufficientemente; raramente viene attaccata dai parassiti; in caso di presenza di afidi bisogna intervenire con un insetticida specifico. Una eccessiva umidità può causare l’attacco di funghi. I funghi possono causare il marciume delle radici che si presenta con macchie marroni sulle foglie e deperimento della pianta; bisogna intervenire facendo asciugare l’acqua in eccesso e con un prodotto fungicida. Un’altra malattia causata da funghi è l’oidio o mal bianco che si manifesta con una patina bianca sulle foglie; se il danno non è esteso basta eliminare le parti colpite, altrimenti si devono utilizzare prodotti allo zolfo o fungicidi specifici.


Vendita

gerbera particolare fiore Le gerbere sono vendute come piante da coltivare in giardino o in vaso e per i fiori recisi. Prima di acquistarle si consiglia di verificare lo stato di salute della pianta, se ha una crescita regolare, se la fioritura è abbondante; meglio scegliere gerbere robuste e sane, dai colori brillanti, prive di parti secche e danneggiate. Questa pianta desidera un terriccio leggermente acido è bene acquistare un terriccio acido che va mescolato ad un terriccio normale per favorire la crescita rigogliosa della pianta.


Specie

Il genere Gerbera comprende circa 70 specie; oltre alla più conosciuta Gerbera jamesonii, altre specie sono: Gerbera aspleniifolia, Gerbera bracteata, Gerbera hirsuta, Gerbera viridifolia. Le varie specie si differenziano per la forma delle foglie che possono essere più o meno lunghe e lanceolate e per i fiori che possono essere più o meno grandi e di colori differenti.


Curiosità

gerbera bicolore Questa pianta è in grado di depurare l’aria. Nel linguaggio dei fiori ha un significato diverso a seconda del colore: se è rosa indica ammirazione, rossa amore e coraggio, gialla successo, arancione gioia e allegria, bianca purezza e innocenza.



Guarda il Video
  • gerbera La Gerbera è una specie di pianta che ha origine in Africa. Per questo motivo essa assume anche il nome di Margherita de
    visita : gerbera
  • gerbere ho acquistato delle gerbere dai bei fiori rossi. le ho messe in un bel vaso grande, e sembra stiano bene, anche se le f
    visita : gerbere
  • gerbera significato Molto simili a giganti margherite colorate, le gerbere si differenziano per la grande varietà cromatica che le rende un
    visita : gerbera significato
  • gerbera pianta La gerbera è una pianta che ama le zone luminose e soleggiate e teme moltissimo l'umidità ed il ristagno idrico. Le inna
    visita : gerbera pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO