La Passiflora

vedi anche: passiflora

Come irrigare la Passiflora

La Passiflora, o anche fiore della passione, è una pianta orginaria del Sud America e dunque, abituata ad un clima caldo e tropicale. Per questa ragione, la modalità di innaffiatura della pianta richiede un occhio di riguardo. Durante tutta la primavera e l'estate, la pianta va innaffiata molto spesso, lasciando il terreno umido (non bagnato) ed assicurandosi di evitare dei ristagni dell'acqua. In inverno, la Passiflora va innaffiata con più moderazione, ma sempre assicurandosi di mantenere il terreno umido. Se piantata all'esterno, bisogna assicurarsi che la Passiflora non venga posta all'altezza delle depressioni del terreno dove potrebbe accumularsi l'acqua piovana successivamente. Inoltre, bisogna attentamente evitare un'eccessiva bagnatura del terreno durante l'abbassamento della temperatura. Questo potrebbe toccare le radici e dunque, rivelarsi fatale per la pianta.
Fiore della Passiflora

20 * Mix-color bouganville Spectabilis Willd Semi Bonsai pianta fiore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Come curare la Passiflora

Esemplare di Passiflora La Passiflora ha bisogno di essere rinvasata ogni anno circa. Durante questo processo, è importante rimuovere ogni volta lo strato più superficiale del terreno sostituendolo con del terriccio. Un buon terriccio è fondamentale per una buona fioritura della pianta. Un terriccio adeguato è generalmente costituito da una parte di terriccio fertile, una parte di torba e una parte di sabbia. Sono da evitare i terricci troppo spessi ed argillosi in quanto tendono a trattenere l'acqua e non permettono l'accrescimento delle radici. Il tipo di vaso maggiormente consigliato per la Passiflora è un vaso in terracotta, materiale adatto alle esigenze della pianta. Se la Passiflora viene piantata all'esterno e in un terreno argilloso, è importante assicurarsi che venga scavata una buca profonda per permettere il corretto accrescimento delle radici.

  • Passiflora Questa particolare specie proviene da tutte quelle aree tropicali che si trovano all'interno della parte meridionale del continente americano.Il Fiore della passione rientra all'interno dell'ampia f...
  • tintura madre passiflora Questa pianta si caratterizza per essere impiegata con buona frequenza in campo ornamentale, dal momento che presenta uno sviluppo rampicante.Si tratta di una pianta che arriva direttamente dall'Ame...
  • Fiore della passiflora rampicante La passiflora rampicante è originaria dell’America Latina e il suo nome deriva dal fatto che il fiore è caratterizzato da tre stami che fanno ricordare i chiodi della crocifissione. Questa pianta, non...
  • Passiflora: fiore e frutti Il fiore della passione o passiflora, appartiene alla famiglia delle passifloraceae, un genere di piante rampicanti che contano più di 530 specie. E’ originario delle regioni tropicali dell’America de...

Arco per Rose Rampicanti in Metallo Graticcio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,99€


Come concimare la Passiflora

Passiflora dal fiore bianco Durante la primavera ed anche durante tutto il periodo estivo, la Passiflora va concimata ogni settimana. E' importante mescolare il concime con l'acqua di irrigazione diminuendo leggermente le dosi del concime rispetto a quanto indicato sulla confezione. E' importante controllare le dosi di azoto all'interno del concime se si vuole garantire una buona fioritura della Passiflora. Infatti, l'azoto tende a favorire la crescita della parte verde piuttosto che la sua fioritura. Al contrario, il potassio favorisce invece la fioritura dunque, il concime perfetto deve contenere una miscela di azoto, fosforo e potassio in proporzione di 1:1:2. Si può accrescere il livello di potassio fino ad ottenere una miscelta 1:1:5. Oltre a questi tre elementi base, si possono aggiungere altre sostanze come il ferro, il manganese, il boro, il rame.


La Passiflora: Malattie della Passiflora

Passiflora rossa La Passiflora può andare incontro a malattie come ad esempio una facile caduta delle foglie, sintomo di una scarsa irrigazione oppure un ingiallimento delle foglie stesse a causa di una scarsa illuminazione. La mancanza di luce potrebbe anche far sì che la pianta non fiorisca. Un'altra malattia comunque della Passiflora, è la presenza delle cocciniglie. Si presentano come macchie scure specialmente individuabili nella pagina inferiore delle foglie. Se si prova a grattarle via, vengono via facilmente. Quando le foglie cominciano ad ingiallire e successivamente si accartocciano, la causa è individuabile nel ragnetto rosso, un acaro molto fastidioso. Se si osserva attentamente, si possono notare anche delle piccole ragnatele al livello della pagina inferiore delle foglie. Per curare la pianta in questo caso è importante inumidirla per bene, in quanto questi acari si manifestano in ambienti secchi. Se l'infezione è più grave del previsto, si possono usare insetticidi specifici.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO