Pianta di edera

Origine e habitat della pianta di edera

L'edera è una pianta che appartiene alla famiglia delle 'araliaceae' ed è inclusa nel genere 'hedera'. Si tratta di una varietà rampicante lianiforme che si arrampica lungo i muri o su altre specie vegetali. La si trova generalmente nei giardini e nei boschi sparsi in tutta la penisola italiana. Infatti l'edera è una coltivazione tipica delle zone temperate dell'Europa ma alcune specie crescono anche in diverse regioni dell'Asia. La pianta di edera si trova spesso in forma spontanea abbarbicata sulle pareti, sulle grondaie e lungo il tronco degli alberi. Le sue origini risalgono ai tempi più antichi e il mito narra che l'edera sia sbocciata per proteggere dal fuoco il dio Dioniso al momento della sua nascita. Un'altra leggenda riguardante sempre Dioniso invece considerava l'edera un simbolo di passione e anche in India la pianta era associata all'idea di lussuria.
Albero rivestito di edera

Edera - Hedera Hibernica 140-175 cm (rampicanti sempreverdi) - (Pianta rampicante - Edera- Pianta adulta) - Muri e recinzioni, Pergola, Balconi e terrazze | ClematisOnline - clematidi e rampicanti più economiche

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,95€


Caratteristiche generali della pianta di edera

Particolare delle foglie di edera La pianta di edera si presenta come varietà rampicante dai piccoli fusti lignei e frondosi che aderiscono con facilità a qualsiasi superficie grazie al sostegno di radici raggruppate in piccoli fasci. Queste radici infatti si aggrappano al supporto a cui si abbarbica la pianta e su di esse si formano delle foglie lucide, palmate e fornite di un lungo picciolo. Il fogliame può essere di colore verde scuro o verde chiaro e in alcune specie presenta delle sfumature di bianco e giallo. Tra settembre ed ottobre sbocciano dei piccoli fiori verdi e gialli uniti in infiorescenze a ombrello. L'edera produce anche dei frutti che si presentano in forma di bacche nere o viola. Un particolare curioso è che la fioritura e la fruttificazione non coincidono ma si verificano in anni alterni. Infine è bene sapere che le foglie e le bacche di edera sono velenose se mangiate.

  • geranio zonale Il geranio, anche conosciuto come Pelargonium, in riferimento alla famiglia più diffusa di questo bulbo, è quello che viene considerato il Re delle piante da balcone, perché la sua coltivazione è semp...
  • Edera (Hedera helix) Quando parliamo del genere “hedera”, dobbiamo sottolineare come siano particolarmente numerose le specie che vi appartengono, tra cui piante rampicanti, piante sempreverdi e altri arbusti, che proveng...
  • Varietà di edera rampicante L’edera rampicante è una pianta pluriennale sempreverde molto diffusa in tutte le zone temperate. Viene adoperata comunemente per ricoprire intere pareti divisorie o per fare pergolati ombreggianti in...
  • Rampicanti cresciute sostenendosi alla parete di un’abitazione, a scopo anche ornamentale. Le rampicanti sono piante caratterizzate da una grande quantità di foglie e fiori ma il sostegno deriva tutto dal fusto, piccolo e sottile, che si dirama in più direzioni e tende ad appoggiarsi ed arr...

1 FOGLIE PIANTA RAMPICANTE ARTIFICIALE FOGLIA PUNTA EDERA GHIRLANDA 240 CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Principali varietà di edera

Edera in vaso usata per decorare una finestra In natura possiamo trovare quindici specie diverse di edera. La varietà più comune di questa pianta è indubbiamente l'edera 'helix' ed è quella che in genere vediamo per le strade in città. Può raggiungere una lunghezza anche di 30 metri che per una pianta rampicante è davvero tanto. Le foglie sono di un verde scuro, lucide e più gialle lungo le venature. Inoltre da questa specie sono stati creati ibridi che si differenziano per condizioni ambientali e struttura. Un'altra tipologia importante di edera è quella 'nepalensis' che proviene dall'Asia e cresce fino ai 3000 metri di altitudine. Proveniente dalle Canarie abbiamo poi l'edera 'canariensis', la quale si distingue per le foglie coriacee che cambiano colore a seconda della stagione. Inoltre non è una specie molto rustica in quanto non tollera il freddo. Infine di origine iraniana è l'edera 'colchica' che presenta foglie molto grandi e lunghe a forma di cuore.


Pianta di edera: Come coltivare l'edera

Edera rossa che cresce lungo il muro di un edificio Coltivare l'edera non è poi così complicato come si può pensare. Pur essendo una specie rampicante infatti non richiede particolari esigenze. La pianta cresce bene in estate ad una temperatura media di 20° mentre in inverno non si dovrebbe scendere sotto i 5-6 °. Se la stagione estiva poi è molto calda l'edera va tenuta in ambiente umido. Si tratta comunque di una pianta che predilige la luce solare ma si adatta anche a zone più ombreggiate. Il terreno dovrà essere fertile, neutro e sarà utile aggiungere della sabbia per garantire un buon drenaggio. Se l'edera è stata messa in vaso andrà poi rinvasata ogni due o tre anni scegliendo un contenitore più grande. L'irrigazione deve essere costante e regolare mentre la potatura si dovrà svolgere in primavera per limitarne la crescita e darle una forma regolare.


Guarda il Video
  • edera in vaso Al genere hedera appartengono numerose specie di arbusti rampicanti, sempreverdi, diffusi nelle zone temperate dell'emis
    visita : edera in vaso

COMMENTI SULL' ARTICOLO