Fistulina hepatica

Fistulina hepatica

E’ un fungo molto ricercato in alcune zone e sconosciuto in altre. Il suo aspetto ricorda il fegato o la lingua del bue, tanto che questi sono anche i nomi comuni della specie che ci accingiamo a presentare. Stiamo infatti parlando della fistulina hepatica, fungo del genere fistulina appartenente all’ordine dei basidiomiceti. Nei prossimi paragrafi capiremo meglio le caratteristiche di questo fungo, che, ci teniamo a ricordarlo, appartiene a quelli commestibili.
fistulinahepatica

Boletus Edulis – micelio – funghi funghi foresta – Grow Your Own.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,72€


Caratteristiche

La fistulina hepatica si presenta con un ampio cappello del diametro compreso tra dieci e venti centimetri. Esistono specie con cappello largo anche due metri. L’imenio del fungo presenta tubuli facilmente separabili e gambo tozzo, massimo di tre centimetri, a volte assente in alcuni esemplari. La cuticola ( rivestimento del cappello) è invece viscida, acquosa, di colore arancio o rosso sangue. La carne ha un odore impercettibile da cruda, forte da cotto. Il suo sapore è a volte acidulo e a volte dolciastro, con un retrogusto amarognolo.

    Stone-Lite - Statuetta - Monaco Shaolin dormiente - 28 cm - brillante - lavorazione dettagliata

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€


    Habitat

    La fistulina hepatica è diffusa in Europa. Si tratta di un fungo parassita che cresce sulle latifoglie, tra cui querce e castagni, in estate e in autunno. Le spore del fungo sono lisce, ovoidali, massive e di colore rosa.


    Commestibilità

    La fistulina hepatica si rivela molto commestibile da cruda, mentre da cotta può rivelarsi difficile da mangiare per via dell’odore fastidioso emerso durante la cottura. In ogni caso, bisogna consumare solo gli esemplari giovani, perché in quelli vecchi la carne tende a diventare coriacea. Se consumato in eccesso, il fungo può anche essere pesante da digerire. Da crudo si consuma tagliato in pezzi assieme all’insalata, da cotto meglio friggerlo con le cipolle tagliate a piccole fette. La fistulina hepatica contiene una buona quantità di vitamina C. Durante la cottura, il cappello assume proprio la forma di un fegato. L’aspetto viscido e vischioso di questa struttura non viene apprezzato da tutti, tanto che alcuni evitano di consumarlo per non avere l’impressione di mangiare una bistecca cruda.


    Somiglianze

    E’ molto difficile confondere la fistulina hepatica con altri funghi. Per la sua forma e caratteristiche, questa specie è proprio inconfondibile. Quando la carne viene tagliata, a contatto con l’aria tende a scurirsi fino a diventare marrone scuro. Il nome del fungo deriva dal latino “fistola”, che significa ‘tubo’, e da “hepar”, che significa ‘fegato’. I nomi comuni di questa specie sono anche “fegato” e “lingua di bue”.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO