borragine

Caratteristiche

Spesso sentiamo parlare della borragine, sopratutto in campo fitoterapico: si tratta di una pianta che dà il nome alla stessa famiglia naturale di cui fa parte.

Stiamo parlando di una pianta erbacea che si sviluppa con cadenza annuale e appartiene alla categoria delle “rustiche”: tra i suoi pregi non vi è certamente il fatto di essere decorativa, tranne nel caso in cui si in piena fioritura.

Le foglie della pianta di borragine si caratterizzano per essere estremamente rugose, mentre anche il suo stelo si dimostra piuttosto “inospitale”, dato che è ricoperto di peli particolarmente affilati e pungenti.

Nonostante tale conformazione, la pianta di borragine viene frequentemente coltivata per via delle sue numerose proprietà terapeutiche.

Il fusto della pianta di borragine riesce a raggiungere e superare con una certa facilità i cinquanta centimetri di altezza e si può coltivare anche in vaso, ricordandosi sempre di lasciare la pianta all'interno di un ambiente aperto.

Detto in precedenza della notevole peluria pungente che accompagna le foglie, è importante sottolineare come si tratta della parte più importante per quanto riguarda le proprietà fitoterapiche della pianta di borragine, visto che vengono frequentemente sfruttate per la realizzazione di decotti e altri composti medicamentosi.

borragine

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre – 6 varietà da coltivare – Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Coltivazione

borragine 2La pianta di borragine ha avuto origine all'interno di luoghi dal clima tipicamente mediterraneo,come la Spagna e il Marocco: ecco spiegato il motivo per cui, all'interno del bacino del Mediterraneo, possiamo trovare un gran numero di coltivazioni e anche perché la borragine è diffusa praticamente lungo l'intera penisola italiana, in cui cresce allo stato spontaneo fino ad un'altitudine pari a 1800 metri.

Si tratta di una pianta che predilige tutti quei terreni particolarmente ricchi, ben drenati e sciolti, in maniera tale che possano garantire di evitare qualsiasi formazione di ristagni d'acqua.

La borragine è ormai coltivata da moltissimo tempo all'interno di orti, mentre per quanto concerne l'esposizione si tratta di una pianta che predilige gli spazi aperti e ben soleggiati.

  • olio di borragine La borragine è una pianta che proviene dal continente asiatico, ma che al giorno d'oggi è particolarmente diffusa nel vecchio continente e nella parte settentrionale dell'Africa.Dalla pianta di borr...
  • Pianta di borragine Originaria dell'Oriente, la borragine si è perfettamente ambientata nel clima europeo e cresce spontanea nei prati e negli orti, fino ai mille metri di altezza sul livello del mare.Questo significa ch...

850 semi Pz tradizionale cinese dell'erba, il proprio giardino survial bacche di Goji borragine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Proprietà

Una delle principali caratteristiche della pianta di borragine, dal punto di vista propriamente terapeutico, è indubbiamente quello di presentare al suo interno una buona quantità di fitoestrogeni, con cui si può incrementare utilmente il latte materno nelle puerpere e svolgere una funzione regolarizzante per quanto riguarda gli ormoni.

I fitoestrogeni hanno la particolare caratteristica (per tutte quelle persone che pensano possa causare un rischio di produzione eccessiva di tali componenti) di svolgere una funzione stimolante sulla funzione ormonale nel momento in cui quest'ultima risulta particolarmente carente, senza apportare altri effetti collaterali: proprio in questa caratteristica troviamo la distinzione con gli ormoni sintetici.

Ad ogni modo, la borragine presenta anche un'ottima ricchezza a livello di oli essenziali, visto che può vantare un'ottima quantità di minerali essenziali, come ad esempio il calcio e il potassio, ma contiene anche acidi grassi essenziali Omega-6, che sono molto importanti per poter garantire un corretto svolgimento della funzione cardiovascolare e per conservare nel migliore dei modi la pelle e le unghie.


Uso

Ovviamente, il principale prodotto disponibile in commercio è rappresentato dall'olio di borragine, che viene utilizzato essenzialmente per la cura di disturbi come l'artrite reumatoide, problemi alle coronarie, alta pressione, difficoltà a mantenere basso il livello di colesterolo, eczemi e anche psoriasi.


borragine: Azione terapeutica

Tra le più importanti azioni benefiche svolte da questa particolare pianta, troviamo anche quella stimolante delle ghiandole surrenali: in questo caso, la borragine è in grado di svolgere un'azione ricostituente che va a colpire principalmente la corteccia surrenale, facendo in modo di rivitalizzare e rinnovare le ghiandole surrenali, che spesso possono essere logorate successivamente all'assunzione di cortisone o steroidi.

Allo stesso modo la borragine risulta molto utile anche nel momento in cui si tratta di svolgere un'azione espettorante, visto che va ad agire direttamente sul sistema immunitario e, per via della sua ben nota reattività, favorisce l'eliminazione di tutte quelle fastidiose e pericolose secrezioni di catarro che possono frequentemente colpire la mucosa broncopolmonare e provocare raffreddori e bronchiti.

Per ultimo, ma non certamente in ordine di importanza, la borragine svolgere un'interessante azione diaforetica, dato che opera direttamente sul fegato e su tutti quei sistemi di disintossicazione.

Per svolgere quest'ultima funzione, il merito è essenzialmente della capacità della borragine di incrementare la sudorazione e di favorire la rimozione di tutte le tossine mediante la pelle.

Spesso, si può sfruttare la borragine anche per dare una mano al sistema immunitario, vista la sua importante proprietà febbrifuga, che consente di allontanare la febbre alta: ecco spiegato il motivo per cui molte volte si consigliano prodotti a base di borragine nella cura di influenze e raffreddori.



COMMENTI SULL' ARTICOLO