cece

Caratteristiche

Il cece è una pianta che non esiste allo stato selvatico, ma che viene solamente coltivata.

Si tratta di una pianta che ha avuto origine nella parte occidentale del continente asiatico, da cui poi si è propagato in India, Africa ed Europa; già nei tempi antichi, inoltre, era molto diffuso tra gli antichi Egizi e Greci.

Il cece si classifica al terzo posto per importanza nella classifica delle leguminose, subito dietro al fagiolo e al pisello.

I semi secchi del cece si caratterizzano per essere un ottimo alimento per l'uomo, estremamente ricco di proteine e che presenta una qualità alimentare tra le più importanti entro le leguminose da granella.

Nel territorio italiano, le coltivazioni di cece occupano una superficie di circa 3500 ettari, che si trovano sopratutto nelle regioni meridionali ed insulari.

Il cece rappresenta una pianta annuale con una radice estremamente ramifica e profonda, mentre le foglie sono caratterizzate da una forma ellittica e i fiori sono, nella maggior parte dei casi, bianchi.

Il colore più comune che tradizionalmente caratterizza i ceci è il giallo, ma si possono trovare anche dei semi che presentano colori come il rosso o il marrone.

cece

CECI DA SEMINA IN CONFEZIONE DA 100 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Coltivazione

cece2 Il cece è una pianta che riesce a sopportare anche temperature fino ai dieci grandi centigradi, ma nel momento in cui si scende sotto questa soglia, presenta una bassa sopportazione del freddo, tanto è vero che nell'intero bacino del Mediterraneo, il cece viene seminato alla fine della stagione invernale e la raccolta avviene successivamente nel corso del periodo compreso tra luglio ed agosto, mentre nei paesi caratterizzati da un clima tipicamente temperato, con inverni piuttosto miti, la semina avviene nel corso della stagione autunnale.

Il cece è una pianta rustica, che si adatta molto bene ai climi arido-caldi, dato che presenta un'ottima resistenza nei confronti della siccità, mentre non predilige l'eccessiva umidità.

Per quanto concerne il terreno, il cece non si adatta a quelli troppo fertili, in cui riesce ad allegare con evidenti difficoltà, mentre i terreni migliori sono quelli a medio impasto o leggeri, anche se particolarmente profondi.


    Defogliatrice Olive Ceci fagioli Manuale Simpatica

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 240€


    Principi attivi

    I ceci sono formati per il 10,6% da acqua, per il 19,3% da proteine, per il 17% da fibre alimentari e, in percentuali più piccole, da ceneri, grassi e da carboidrati.

    I principali minerali che si possono trovare all'interno dei ceci sono essenzialmente il rame, manganese, sodio, ferro, zinco, fosforo, calcio, magnesio, potassio e selenio.

    Per quanto riguarda le vitamine, possiamo sottolineare una buona presenza di vitamine B1, B2, B3, B5, B6, folati, vitamina C, K ed E.

    Una buona presenza è riferibile anche agli aminoacidi, tra cui abbondano in modo particolare l'acido aspartico, l'acido glutammico, la leucina, l'arginina, la valina e la serina.


    Proprietà

    Una recente ricerca che è stata pubblicata sulla rivista Annals of Nutrition and Metabolism descrive tutte quelle particolari proprietà che caratterizzano i ceci, ovvero quelle che svolgono un'azione di riduzione dei livelli di “colesterolo cattivo” che si trova nel sangue e, di conseguenza, un'azione protettiva nei confronti dell'apparato cardiaco e del cuore.

    I motivi di tali proprietà benefiche sono principalmente da ricercarsi nel fatto che all'interno dei ceci si può trovare un'ottima presenza di magnesio e folato.

    Proprio il folato sembra avere un'ottima attività per quanto riguarda la riduzione dei livelli di un aminoacido che, nel momento in cui è presenta in un quantitativo eccessivo nel sangue, incrementa notevolmente la possibilità di infarto e di ictus.

    Il nome di tale aminoacido è omocisteina.

    L'ottima quantità di magnesio che si può trovare all'interno dei ceci, invece, permette di apportare numerosi benefici alla circolazione del sangue e porta un buona quantità di sostanze nutritive all'organismo e serve anche per la riduzione dei rischi di infarto (la cui percentuale aumenta nel momento in cui diminuisce la presenza di magnesio nell'organismo).

    All'interno dei ceci possiamo trovare anche degli acidi grassi insaturi, che sono particolarmente diffusi con il nome di Omega 3 che, oltre a svolgere una funzione di prevenzione nei confronti degli stati di depressione, permettono anche di ridurre il livello di trigliceridi, riuscendo ad apportare dei benefici al ritmo cardiaco, in maniera tale da poter evitare la formazione di aritmie al cuore.

    Una particolare rilevanza, all'interno dei ceci, è rappresentata anche dalle fibre alimentari, dato che hanno delle proprietà regolatrici delle funzioni svolte all'interno dell'intestino umano e, nel medesimo tempo, fanno in modo di contribuire alla conservazione di equilibrati livelli di glucosio all'interno del sangue.


    cece: Uso

    I ceci secchi necessitano di un tempo di preparazione particolarmente elevato, che è compreso tra le dodici e le 18 ore, sopratutto per quanto concerne il periodo di ammollo prima della cottura vera e propria.

    Proprio per la cottura, si consiglia l'utilizzo di un tegame di terracotta, all'interno del quale i ceci dovranno essere cotti per circa tre ore a fuoco basso.

    La cotture deve cominciare essenzialmente in acqua fredda e poi deve essere portata ad ebollizione a fuoco lento con un coperchio.

    E' importante fare attenzione alla buona cottura dei ceci, per evitare qualsiasi tipo di problema a livello digestivo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO