cerfoglio

Caratteristiche

Il cerfoglio, il cui nome scientifico è “Anthriscus cerefolium”, è una pianta che fa parte della grande famiglia delle Ombrellifere.

Si tratta di una pianta annuale che presenta delle foglie che somigliano molto a quelle delle felci miniaturizzate e si adatta anche molto bene alla coltivazione in vaso, ma anche a quella in appartamento.

Le foglie del cerfoglio sono caratterizzate da un tipico colore verde chiaro e si tingono di rosso nel corso della stagione autunnale.

I fiori presentano una colorazione bianca e, nella maggior parte dei casi, si sviluppano nel corso della fine della stagione estiva, ma è possibile anche staccare i boccioli per fare in modo di evitare la fioritura.

Per quanto riguarda i frutti sono degli acheni nerastri ed hanno un aspetto che somiglia molto a quello di una piccola felce.

La raccolta del cerfoglio si verifica in base all'utilizzo che se ne dovrà fare successivamente: se si tratta di un uso erboristico, allora sarà necessario raccogliere il cerfoglio prima che avvenga la fioritura, mentre per l'uso in cucina si può raccogliere lungo tutto il corso dell'anno.

cerfoglio

Targhetta piante Spina erba Smaltata, Cerfoglio, Picchetto 25 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,44€


Coltivazione

cerfoglio2 Nel caso in cui la coltivazione di cerfoglio venga eseguita in un ambiente in cui la temperatura è troppo alta, si potrà notare come si produrrà una grande quantità di semi.

Il luogo perfetto per mettere a dimora questa pianta è, senza ombra di dubbio, nelle vicinanze di una pianta decidua, dato che d'estate prediligere una posizione piuttosto ombreggiata.

Nella maggior parte dei casi, si deve effettuare la semina scalarmente, ovvero di mese in mese, tranne che durante la stagione invernale.

E' importante evitare di far sprofondare i semi all'interno del terreno, dato che devono solamente aderire ad esso e quindi è necessario premere leggermente e bilanciare la forza.

Il cerfoglio si caratterizza per non sopportare il trapianto, mentre la raccolta delle foglie si può effettuare già qualche settimana dopo l'operazione di semina e, di norma, deve essere eseguita prima della fioritura, in maniera tale da poter godere di tutto il loro aroma e utilizzarle fresche.


  • coriandolo Il coriandolo è una pianta che fa parte della famiglia delle Ombrellifere, in particolar modo al genere Coriandrum ed alla specie sativum.Si tratta di una pianta erbacea annuale, che può raggiungere...
  • cumino Il cumino dei prati, che viene anche chiamato con il nome di carvi o cumino tedesco, fa parte della famiglia delle Ombrellifere, al genere Carum ed alla specie carvi.Si tratta di una pianta erbacea ...
  • capelvenere Il capelvenere, il cui nome scientifico è “Adiantum capillus veneris”, fa parte della grande famiglia delle Polypodiacee ed è una pianta che appartiene al gruppo, estremamente più diffuso, chiamato co...
  • menta Il genere Mentha include delle piante che provengono dal continente europeo e che vengono coltivate fin dal 1750 in Inghilterra e da lì poi si diffusero in tutti gli altri continenti.Attualmente, la...

Seme di Cerfoglio, n. buste (21)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,65€


Principi attivi

All'interno della pianta di cerfoglio possiamo trovare, oltre ad un buon numero di oli essenziali ed amari, le vitamine C ed A.

La vitamina A si caratterizza per svolgere un ruolo primario per la vista e viene assimilata dal corpo solamente nel momento in cui riesce a combinarsi con i grassi.

Il cerfoglio, inoltre, è una pianta estremamente ricca di sali minerali, come ad esempio il ferro, che è davvero fondamentale per la formazione degli eritrociti, il magnesio, il calcio, che sono importanti per i muscoli ed i nervi.


Proprietà

Il cerfoglio si caratterizza per essere una pianta che veniva già sfruttata dagli antichi Romani come aroma e pianta officinale.

La tradizione popolare, al momento, usa le foglie fresche o essiccate del cerfoglio per la preparazione di un'ottima tisana che svolge una funzione prettamente depurativa, che viene consigliata sopratutto per quanto riguarda trattamenti ricostituenti nel corso della stagione primaverile o in quella autunnale.

Il cerfoglio è una pianta che viene utilizzata principalmente per svolgere un'azione stimolante sull'appetito, favorire il metabolismo e per realizzare un buon effetto diuretico.

Si tratta di una pianta che presenta un gusto estremamente dolce, un po' simile a quello che caratterizza le arance e, per tale ragione, in cucina si può utilizzare spesso con minestre, salse e patate.


Proprietà in cucina

Le foglie del cerfoglio si caratterizzano per essere estremamente ricche di vitamina C, ferro, magnesio e carotene e svolgono una funzione benefica per l'organismo umano, oltre ad essere piuttosto deliziosi per il palato.

Devono essere aggiunte alle pietanze al termine della cottura, in maniera tale che conservino intatte profumo e proprietà benefiche.

Oltre che nelle minestre e nelle verdure, le foglie del cerfoglio si possono sfruttare anche nelle insalate.


cerfoglio: Uso

Gli oli essenziali che si trovano all'interno della pianta di cerfoglio si caratterizzano per svolgere un'ottima azione di supporto, soprattutto in quei casi di disturbi che vanno a colpire l'apparato digerente.

Integrati con gli amari che si trovano all'interno di questa particolare pianta, gli oli essenziali si caratterizzano per svolgere un'azione benefica anche sulla cistifellea e riescono a stimolare la produzione di succhi gastrici.

Il cerfoglio, inoltre, è in grado di migliorare la circolazione del sangue e presenta anche delle buone proprietà diuretiche e depurative: ecco spiegato il motivo per cui viene frequentemente sfruttato come ottimo componente di trattamenti ricostituenti.

La tisana che viene preparata con delle foglie di cerfoglio si caratterizza per svolgere un'azione coadiuvante della funzionalità renale e per favorire anche il metabolismo.

Inoltre, riesce a contrastare efficacemente le rughe e a svolgere una funzione benefica e tonica per quanto riguarda la pelle del viso e del collo.

Il succo fresco di cerfoglio viene consigliato anche per quanto riguarda un'azione di contrasto nei confronti dell'arrossamento delle natiche dei lattanti.


  • cerfoglio Il cerfoglio è un'erba annuale aromatica il cui nome scientifico è Anthriscus Cerefolium e fa parte della famiglia delle
    visita : cerfoglio

COMMENTI SULL' ARTICOLO