Giacinto - Hyacintus

La pianta del giglio

Il giacinto è una bulbosa originaria dell'Europa e dell'Asia e che gradisce molto il clima temperato, questa pianta fiorita si coltiva con facilità davvero estrema sia in giardini ed aiuole, dunque in esterno, che in interno, ed è inoltre una delle bulbose dalla più facile reperibilità che ci siano in commercio attualmente. La sua resistenza alla coltivazione sia in piena terra che all'interno degli appartamenti in vaso, nonché il fatto di essere perenne, la elevano a rango di bulbosa tra le più utilizzate in giardinaggio e la semplicità di coltivazione ovviamente non fa che accrescerne ancora di più la popolarità. All'interno delle varietà di giacinti il più diffuso è senza alcuna ombra di dubbio il Hyacinthus Orientalis, che, così come la maggior parte delle altre specie, si presenta con una grande varietà di colori, che vanno da rosso, al bianco, al rosa, all'arancio, al lilla e possono addirittura avere delle tonalità più scure che si avvicinano tantissimo al blu. I fiori del giglio si presentano in racemi che possono essere lunghi sino a 15 cm ed emanano un profumo gradevole e davvero molto intenso. Ogni profumatissimo fiore ha una forma tubolare e sfocia in una apertura a stella, le foglie basali di questa diffusa pianta sono nastriformi e di un verde molto brillante.
Giacinto

Gardman 02192 Portavasi Sferico in Giacinto d'Acqua con Fori, 22 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Ambiente ed esposizione

Hyacinthus Il giacinto ha due modi differenti di coltivazione, cambia infatti anche l'esposizione a seconda che voi decidiate di coltivare la pianta in giardino oppure in vaso all'interno di un appartamento, questo perché la pianta gradisce in maniera estrema l'aria aperta e avrà decisamente più forza in giardino, dove inoltre la terra è facilmente più ricca di sostanze che l'aiutano nella crescita. Così se coltivate il giacinto in giardino potete lasciarlo anche in una posizione assolata e non avrà neppure timore di temperature troppo basse, mentre se invece volete coltivarlo in interno dovete stare attenti a che la temperatura nella quale vive la pianta non scenda al di sotto dei 13 gradi centigradi ed inoltre fate attenzione a posizionare il vaso in un luogo si molto luminoso ma che d'altra parte non sia a contatto diretto con la luce solare.

  • Esempio di giacinto d'acqua Il giacinto d'acqua è una pianta meravigliosa acquatica, galleggiante.Osservando la sua bellezza risulta davvero difficile pensare che rientra tra le 100 piante più dannose al mondo.La sua presenza ma...
  • Giacinti di diversi colori I giacinti sono fiori bellissimi dalle colorazioni più varie. Vanno, infatti, da un bianco candido ad un viola scurissimo, passando per il rosa, il giallo, il blu, il rosso e tutte le sfumature che li...
  • Varietà giacinti Il giacinto è una pianta, di carattere bulbosa, originaria dell'Europa e dell'Asia. I suoi bulbi sono tra quelli più facilmente reperibili e soprattutto questa pianta presenta una gran facilità nella ...

10 pz bulbo bulbi di Giacinti giacinto Aiolos bulbi vaso giardino bianchi bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Terreno

Giacinto chiuso Come abbiamo detto, in giardino il giacinto non ha bisogno di un terreno particolare, la terra del vostro pezzo di terra è infatti (o almeno lo è nella maggior parte dei casi) ricca abbastanza da garantire la crescita e la fioritura di queste belle piante; a questo proposito va però detta una cosa molto importante, coltivare in giardino il giacinto è, come abbiamo già detto, molto facile, ma non lo è altrettanto mantenere i bulbi per lungo tempo. Il giacinto è una pianta perenne ma in giardino dopo qualche anno i bulbi cominciano a soffrire, tuttavia il giacinto non è costoso ed è facilmente reperibile, per tanto ci si può tranquillamente procurare delle altre piante. Se la vostra pianta viene coltivata in vaso assicuratevi invece che sia messa a dimora in un composto che abbia prevalenza di torba, questa contribuisce a creare un substrato che assorbe a sufficienza acqua me che evita la formazione di ristagni il più possibile.


Messa a dimora e rinvaso

Il giacinto va messo a dimora all'inizio di ottobre, la pianta se coltivata in vaso è bene che sia messa ad una profondità di almeno 15 oppure 20 cm ed è anche bene che le piante vengano distanziate le une dalle altre di almeno 15 cm. La stessa cosa va bene anche se le piantate in giardino, anche se in questo caso potete anche essere più elastici con le misure, mentre se coltivate in vaso dovete prestare attenzione a questo, sopratutto prestate attenzione alla distanza tra le piantine. In alternativa a questo il giacinto si presta anche alla messa a dimora in primavera, anche se in questo caso dovrete acquistare in un garden delle piantine già forzate.


Annaffiatura

Per i giacinti, è bene chiarirlo immediatamente, vale la regola generale dell'evitare di irrigare in maniera sconsiderata e troppo abbondante perché, ebbene si, anche queste piante, come la maggior parte delle bulbose di cui vi abbiamo già parlato in questa rubrica, soffrono terribilmente i ristagni d'acqua. Detto questo la maggior parte della cura nell'irrigare la si deve prestare in estate, in questo periodo annaffiate moltissimo (sempre evitando i ristagni!) e riducete la quantità di acqua somministrata man mano che si avvicina l'autunno. Un consiglio che vi diamo se coltivate in esterno il giacinto è quello di abbondare, in estate, un po' di più con l'acqua; questa pianta ama infatti molto l'acqua anche se teme i ristagni, tuttavia in giardino la possibilità di creare ristagni è comunque minore dato che la capacità di assorbire è molto maggiore.


Concimazione

vaso di giacinto Per la concimazione del giacinto vanno utilizzati i cosiddetti fertilizzanti a lenta cessione, questi riescono a dare alla piante la nutrizione di chi ha bisogno per un periodo di tempo abbastanza lungo, questo si sposa abbastanza con quanto dicevamo sulla facilità di coltivazione, basterà infatti seguire le istruzioni che vi darà l'addetto del garden oppure quelle che vi verranno suggerite dalla confezione. Anche in questo caso però vi diamo un piccolo consiglio, le confezioni spesso esagerano, dunque somministrate una quantità leggermente inferiore di fertilizzante rispetto a quella che vi viene indicata.


Riproduzione

Il giacinto si moltiplica attraverso i bulbilli, ma va fatta comunque attenzione; tanto per cominciare infatti i bulbi devono essere lasciati molto a lungo nel terreno per essere messi in condizione di creare dei bulbilli, e solo dopo questo lungo periodo (anche più di anno) avremo la possibilità di avere a disposizione i bulbilli per la moltiplicazione. Il bulbillo così ottenuto va messo a dimora in autunno ma deve affiorare di almeno un centimetro dal terreno, durante la fase immediatamente successiva alla messa a dimora lasciate che i bulbilli dimorino in un posto dove la luce è molto poco, successivamente, quando noterete che i primi fiori inizieranno ad aprirsi, spostate il vaso dove avete messo a dimora i bulbilli in una posizione assolata.


Potatura

Il giaciglio non ha bisogno di una potatura complessa e regolare, come del resto non ne hanno bisogno le bulbose in generale, sarà infatti semplicemente sufficiente tagliare i fiori appassiti una volta che la fioritura della pianta è terminata. Tagliando il fiore che sta appassendo consente alla pianta di risparmiare delle energie, energie che ovviamente risulteranno molto preziose poi per altre fasi della vita della pianta.


Fioritura

Il giacinto inizia a fiorire, indicativamente, ad inizio marzo ed è una delle specie, tra le bulbose, che inizia prima la fase di fioritura. Il giacinto forma dei fiori, che emergono dalla base di foglie nastriformi due dei racemi, tubolari e con apertura a stella, tutti coloratissimi, dal rosso ad alcune sfumature di blu, e profumatissimi. Il giacinto è considerato immancabile in ogni giardino, i suoi fiori creano macchie di colore molto belle, ed inoltre, visto che possono essere di molti colori, sono utilizzati tantissimo per creare delle composizioni di colore.


Malattie e parassiti

Il giacinto è una pianta che teme moltissimi i funghi, non a caso, tra le bulbose, è tra quelle che maggiormente teme i pesanti ristagni di acqua, i quali infatti favoriscono, oltre alla formazione di muffe varie, anche la nascita di funghi che deteriorano in maniera davvero molto pesante il bulbo. Non si conoscono parassiti che in particolar modo si accaniscano contro i giacigli, anche se è pur vero che non ne sono assolutamente immuni. Detto questo rimane valida la linea di pensiero che abbiamo adottato in questa rubrica e che ogni bravo giardiniere deve sempre avere a mente, mai scordarsi la prevenzione e sopratutto mai abbondare troppo con le irrigazioni.


Consigli per l'acquisto

giacinto azzurro Solitamente le piante, anche forzate, venduto nei garden, sono state allevate in vaso, come speriamo risulti chiaro la coltivazione in vaso va effettuata in maniera leggermente diversa, per esempio abbiamo chiarito che l'esposizione al sole non deve essere diretta e che c'è maggior pericolo che la pianta possa avere problemi con il freddo intenso. Per questo motivo dunque è bene che teniate a mente queste cose quando vi recate in un garden ad acquistare delle piante per prenderle sufficientemente sane e robuste.


Specie

Solitamente il giacinto viene suddiviso in tre importanti macro categorie o gruppi, poiché le specie e le varietà conosciute di questa pianta sono veramente tantissime. In primo luogo vi è il Giacinto Italiano, che ha il bulbo coperto da una caratteristica pellicola violacea e che produce fiori lilla o bianchi; in secondo luogo vi è il Giacinto Romano, che è il più precoce di tutti e che si presta in maniera particolare ad essere forzato, ed è per questo motivo che si trovano spesso nei garden, i suoi fiori sono a campanella e sono molto profumati; in terzo luogo abbiamo il Giacinto Olandese, queste varietà sono perlopiù ibride e sono più tardive rispetto alle prime due, hanno la caratteristica ci produrre fiori dai colori più vivaci, molto vicini gli uni agli altri e anche leggermente più grandi. Da quando il fiore è arrivato ad essere famoso inoltre sono state create diverse varietà ibride, gli olandesi si sono rilevati in questo dei veri e propri maestri e pensate che hanno creato delle varietà capaci di fiorire anche in inverno e che ogni anno vengono proposti degli ibridi diversi!


Giacinto: Significato

giacinto Il giacinto è un fiore profumatissimo e dalle differenti tonalità: per questo è molto apprezzato per la capacità di regalare all’ambiente vivacità e una fragranza unica. A seconda del colore che presenta, cambia il significato del fiore ma possiamo dire che il simbolo generale legato al giacinto è quello del divertimento e del gioco. E’ un fiore quindi che ben si presta ad essere regalato in occasioni di feste, compleanni o semplicemente ad una persona particolarmente simpatica. Tralasciando il significato comune del fiore, il base alla colorazione dei petali acquista una connotazione particolare. Il giacinto bianco indica bellezza, quello rosso dolore e richiesta di perdono nei confronti di chi lo riceve, il giacinto giallo gelosia, quello blu costanza, mentre quello rosa gioco.


  • giacinto Il Giacinto è una pianta che appartiene alla famiglia del Giglio. E' una bulbosa di origine europea o asiatica quindi pr
    visita : giacinto
  • giacinti Il giacinto proviene dall'Asia e più precisamente da Aleppo e Bagdad. E' una delle bulbose perenni più comuni ed è adatt
    visita : giacinti
  • giacinti in vaso Le bulbose producono alcuni tra i fiori più belli e colorati, ma purtroppo la fioritura di queste piante è generalmente
    visita : giacinti in vaso
  • giacinti fiori Nome volgare dell' Hyacinthus orientalis". Dal greco: hyakìnthos. In tedesco: die Hyazinthe. Narra la favola che Ajace
    visita : giacinti fiori

COMMENTI SULL' ARTICOLO