Genzianella

Cos’è

La genzianella è il nome comune della Gentiana acauli, pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Gentianaceae. Si distingue dalla genziana maggiore per lo stelo molto corto, compreso tra 5 e 20 centimetri, da cui deriva il nome genzianella, cioè piccola genziana. E’ conosciuta anche come Genziana di Koch. Si tratta della classica genziana dal fiore blu che decora tanti parchi naturali alpini. La genzianella è, infatti, una specie protetta. Le foglie della genzianella formano una rosetta basale, dove si dipartono i fiori blu a forma di calice con l’interno screziato di verde. Questa colorazione intensa permette alla pianta di proteggersi dalle radiazioni ultraviolette, molto forti nelle zone di montagna, dove la genzianella è maggiormente diffusa. Cresce, infatti, ad altitudini comprese tra 2000 e tremila metri. Si presenta molto simile a un’altra specie di genziana, la Genziana clusii che predilige terreni calcarei, mentre la varietà acaulis cresce su terreni acidi, leggeri e ben drenati e con una buona esposizione solare. La genzianella è stata anche coltivata come pianta ornamentale per decorare aiuole e bordure. Il clima ideale per la genzianella è temperato, anche se sopporta bene temperature molto rigide. La genzianella si trova anche nelle radure boschive e non solo in quelle delle zone alpine, prealpine e appenniniche. In altre parti del mondo si trova anche in Nuova Zelanda. La genzianella fiorisce in estate, o meglio, tra maggio e luglio, in base all’altitudine e comunque dopo il definitivo disgelo.

genziananella

DECESPUGLIATORE KAWA TJ045E-KS51S ATTILA [ATTILA ]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 403€


Proprietà

genziana blu Le proprietà della genzianella sono conosciute fin dall’antichità. Il suo nome deriva, infatti, da un re dell’Illiria, Genzio che affermò di averne apprezzato i benefici effetti. La genzianella ha proprietà digestive, antipiretiche, antianemiche, carminative, vermifughe, coleretiche e antifermentative. Stimola la digestione, la funzionalità epatica, la produzione di globuli bianchi aumentando le difese immunitarie, abbassa la febbre, uccide i parassiti intestinali, ed evita le fermentazioni dell’intestino stesso. Questi benefici effetti sono dovuti alla presenza di principi attivi quali genziocaulina, acido tannico, acido gallico e zuccheri. L’acido gallico ha proprietà antiossidanti e antiemorragiche, mentre l’acido tannico o tannino ha effetti astringenti e carminativi in caso di disturbi gastrointestinali come coliche e diarrea. Questa sostanza è, invece, assente nella genziana gialla o genziana maggiore. Il principio attivo amaro della genzianella è formato dalla genzioacaulina a cui si attribuiscono gli effetti digestivi, di stimolazione della funzionalità epatica, antipiretici e vermifughi. Il principio amaro viene anche usato per preparare liquori e amari. Le parti della pianta usate a scopo officinale sono stelo, fiori, foglie e radici, ovvero tutta la pianta che va raccolta in estate, quando fiorisce , cioè quando è possibile raccoglierla nella sua interezza. La genzianella si raccoglie strappandola tutta in una volta dal terreno, cioè estirpandola. Dopo la raccolta si conserva in sacchetti di plastica per alimenti o di carta.

  • gentiana lutea Anzitutto, incuriosisce un nome così particolare assegnato a una pianta: “Genziana”, secondo la consueta tradizione, deriverebbe infatti dal nome Gentius, vale a dire il re degli Illiri che la scoprì ...
  • genzianagialla1 La genziana è un genere di piante erbacee che comprende circa 400 specie. Queste possono essere perenni, annuali e biennali e appartengono alla famiglia delle Gentianaceae. Proprio per le innumerevoli...

9 MT Kit plus professionale pulizia canna fumaria tubi stufa pellet 9 metri mt: manico, scovolo nylon pellet 80 mm. plus snodato, scovolino stufa. Opzionale a richiesta: spazzola ottone per bracere e spazzola nylon pareti stufa.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,65€


Usi

genziana blu Gli estratti di genzianella, a scopo officinale, vanno assunti sotto forma di tisane e tinture. La tisana di genzianella si prepara con la parte interna delle foglie e dei fiori. Per prepararla occorrono 3 grammi di genzianella in 100 ml di acqua bollente. Si lascia in infusione per circa 20 minuti, poi si filtra e se ne beve una tazza prima dei pasti principali. Questa tisana è indicata per chi soffre di anemia, per chi vuole rinforzare l’organismo, per chi è in convalescenza dopo una malattia e per chi vuole stimolare l’appetito. La tintura madre di genzianella, da comprare in erboristeria, farmacia e parafarmacia e, per chi vuole, anche nei siti di e-commerce, purchè siano verificati e autorizzati, si usa per le stesse indicazioni della tisana e dei prodotti a base di genziana in genere. I rimedi erboristici a base di genziana maggiore o gialla e di genzianella o genziana blu possono essere facilmente confusi, per cui si consiglia sempre di rivolgersi a un medico riferendo esattamente i sintomi di cui si soffre in modo da utilizzare correttamente il prodotto più adatto al proprio caso. In commercio esistono anche delle comprese che contengono foglie e fiori di genzianella in polvere al 10% miscelati ad altri estratti di piante, quali galanga, eucalipto, noce, bardana, luppolo, eccetera, da assumere sempre secondo indicazione medica e secondo i dati della posologia riportati nella confezione. Gli estratti a base di genzianella, come quelli a base di genziana, non vanno assunti in caso di gravidanza e allattamento. La genzianella, inoltre, va evitata in caso di ulcere e gastriti.


Genzianella: Costi dei prodotti

genzianella I costi dei rimedi erboristici a base di genzianella variano in base alla loro composizione, al canale di acquisto e alla marca. Il costo dei filtri per infuso si mantiene abbastanza accessibile, intorno ai 5, sei euro. Nella media degli altri prodotti erboristici, anche i costi delle confezioni da 50 ml di tintura madre in gocce, compresi tra 7 e 10 euro. Più elevato il costo delle capsule che contengono una miscela di estratti di altre piante e che si aggira tra i 15 e i 20 euro.


  • genziana pianta E’ considerata una pianta rara e non solo per la sua innegabile bellezza. E’ anche protetta, perché altrimenti rischiere
    visita : genziana pianta
  • genziana fiore Il nome genziana deriva da Gentius, ultimo re illirico che regnò tra il 180 e il 167 A.C.; egli fu il primo a scoprire l
    visita : genziana fiore

COMMENTI SULL' ARTICOLO