Miele corbezzolo

vedi anche: Corbezzolo

Come si produce

Il miele di corbezzolo viene prodotto soprattutto sul versante meridionale del Parco del Gennargentu.

La pianta del corbezzolo ha fioritura autunnale che si concentra soprattutto nel mese di ottobre, fino alla metà di dicembre.

Si tratta di un miele particolarmente raro, che non si può dimenticare facilmente dopo averlo assaggiato.

Certamente, la zona di produzione maggiore di questa tipologia di miele corrisponde alla regione della Sardegna.

In ogni caso, esiste anche una produzione all'interno della maremma di Grosseto, nonostante in tali zone non si riesca ad ottenere una raccolta così efficace come in Sardegna, soprattutto per via di condizioni climatiche non sempre favorevoli nel periodo in cui la pianta di corbezzolo fiorisce.

Tralasciando per un attimo il territorio italiano, il miele di corbezzolo denota una buona produzione anche in Corsica, in cui i risultati possono essere spesso paragonati a quelli ottenuti in Sardegna, sia dal punto di vista della quantità che della purezza.

miele corbezzolo

Pregiato miele di corbezzolo prodotto in Sardegna - Riserva naturale Monte Arcosu - Grammi 250

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


Proprietà

miele corbezzolo La pianta del corbezzolo si caratterizza per raggiungere dimensioni piuttosto elevate, com'è anche tradizione di tutti quegli arbusti che crescono nella macchia mediterranea: si tratta di una pianta largamente diffusa in Sardegna.

Il corbezzolo presenta dei fiori dalla tipica colorazione bianca e dei frutti dal colore rosso che si possono mangiare anche freschi, oppure vengono impiegati spesso per la realizzazione e produzione di marmellate e confetture.

Il miele di corbezzolo può fregiarsi del “titolo” di miele più caratteristico dell'intera regione sarda e può vantare notevoli proprietà organolettiche.

Tra le principali caratteristiche del miele di corbezzolo possiamo notare anche una caratteristica colorazione ambrata, che è particolarmente scura nel momento della lavorazione in cui il miele è liquido, mentre diventa di color nocciola chiaro nel momento in cui la cristallizzazione viene a completarsi.

Il profumo del miele di corbezzolo è davvero particolare, con un'intensità non troppo pronunciata: potremmo dire che ricorda vagamente il profumo emanato dalle foglie d'edera e dai fondi di caffè.

Si tratta di un miele che presenta un aroma piuttosto tenace e forte, mentre il sapore si mantiene dolce solamente nella prima fase della degustazione.

Nel momento in cui si sente per la prima volta l'aroma di questo particolare miele si può certamente pensare di trovarsi di fronte a del caffè macinato, ma quando poi lo si degusta, non può che rimanere impressa sia l'intensità che caratterizza il gusto sia l'aroma, estremamente amaro.

Il corbezzolo non si può certamente confrontare ad altre tipologie di mieli, dal momento che si può sfruttare in campo culinario in tantissimi modi: prima di tutto, si può impiegare alla stregua di un ottimo accompagnamento per i formaggi piccanti.

  • corbezzolo L'arbutus unedo, meglio conosciuto con il nome di corbezzolo, è una pianta che fa parte di una delle più grandi famiglia in natura, ovvero le Ericacee.Si tratta di un arbusto che, nel corso degli an...
  • Pianta del corbezzolo La pianta del corbezzolo è un sempreverde e appartiene alla numerosa e variegata famiglia delle Ericaceae. Ha fiori piccoli e bianchi a forma di campanule che, una volta fecondati, producono frutto ro...
  • Arbusto Corbezzolo Il Corbezzolo è un arbusto la cui resistenza alla mancanza di acqua è ormai conosciutissima. La pianta, infatti, non soffre eccessivamente le carenze idriche come invece accade quando si verificano i ...
  • Corbezzoli I Corbezzoli meglio detti Arbutus unedo, sono alberi molto particolari in quanto presentano sui rami contemporaneamente sia fiori che frutti. Non hanno bisogno di tanta acqua per sopravvivere, e prefe...

Miel Rancho Cortesano - Miele di Corbezzolo 500gr (Miel de Madroño) - Origine Spagnola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,9€


Composizione

Tra le peculiarità del miele di corbezzolo troviamo il fatto di avere un intenso sapore amaro, oltre al fatto di poter essere prodotto unicamente all'interno di determinate aree geografiche (in Italia abbiamo già sottolineato come sia la Sardegna la regione in cui vengono prodotti i maggiori quantitativi di questo miele).

Nella maggior parte dei casi, si tratta di un miele che giunge a cristallizzazione piuttosto rapidamente, anche se tale caratteristica dipende molte volte dalla flora di accompagnamento e dal quantitativo d'acqua presente al suo interno.

Certamente, la composizione dei mieli è differente e varia in relazione al nettare che si trova all'interno delle piante da cui effettuano la raccolta le api.

Questo miele si caratterizza per avere una composizione olfattiva-gustativa che non si può riscontrare e ritrovare all'interno di altre tipologie di miele.


Effetti benefici

Il miele di corbezzolo può vantare un gran numero di effetti benefici per l'organismo umano, dal momento che è in grado di assicurare lo svolgimento di un'attività balsamica, antispasmodica, antisettica e diuretica.

In particolar modo, il miele di corbezzolo riesce ad essere particolarmente efficace per le vie urinarie, svolgendo una fondamentale azione antisettica.

Il colore del corbezzolo si caratterizza per essere dapprima bianco, per poi diventare via via sempre più tendente al grigio.

Tra i principali effetti benefici che fanno riferimento al miele di corbezzolo troviamo anche il fatto di sapere svolgere un'attività antiasmatica, ma nello specifico, si tratta di un perfetto rimedio per la cura e il trattamento del mal di gola e delle bronchiti e, in particolar modo, per tutte quelle affezioni che vanno a colpire le vie aeree.


Miele corbezzolo: Curiosità

corbezzolo Si tratta di un miele piuttosto raro (anche per via del fatto che la sua produzione coincide, nella maggior parte dei casi, con le giornate più fredde della stagione invernale) e rappresenta uno degli alimenti maggiormente diffusi per quanto riguarda la regione Sardegna.

Infatti, questo miele era già largamente diffuso ed impiegato ai tempi di Cicerone e di Virgilio: numerose testimonianze ci parlano proprio di questo particolare miele, che possedeva un gusto talmente amaro che colpiva notevolmente chi lo consumava.

Per via del fatto che la produzione del miele di corbezzolo si concentra sopratutto durante la stagione autunnale, al suo interno possiamo riscontrare un notevole livello di umidità: per questa ragione, è necessario adottare specifici metodi di stabilizzazione e conservazione, per fare in modo che il miele non giunga a fermentazione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO