Cantharellus lutescens

Cantharellus lutescens

E’ un fungo molto ricercato e apprezzato. Il suo sapore è dolce e gradevole. Stiamo parlando del cantharellus lutescens, conosciuto anche con il nome comune di finferlo o finferla. Il fungo in questione piace molto ai cercatori e agli amanti della buona cucina. Questa specie si presta anche all’essiccazione. E’ comunque ottima anche cotta per preparare sughi e risotti.

cantharelluslutescens

MICELIO ESSICATO DI FUNGHI PRATAIOLO IN CONFEZIONE DA 100 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Caratteristiche

Il cantharellus lutenscens è un fungo commestibile diffuso nel Nord Italia. Al Sud è possibile trovarlo durante gli inverni privi di gelate. Questa specie si presenta con un gambo ricurvo ( specie da adulta) e con un cappello molto frastagliato del diametro di tre o cinque centimetri. Il gambo è invece molto più lungo del cappello. Quest’ultimo si presenta di colore bruno con sfondo arancio. Il colore del carpoforo è giallo, caratteristica da cui deriva il nome lutescens, che significa “ tendente al giallo”. L’imenio è dapprima liscio e poi con venature irregolari. La carne è gialla, delicata, dal sapore dolce e fruttato. L’odore è gradevole e sempre fruttato. Le lamelle, irregolari, possono anche presentare un colore rosato, anzi, un colore simile al salmone. In genere sono giallo arancio. Il cappello presenta una caratteristica cavità al centro. Le spore, di solito massive, sono invece di colore bianco. Le stesse possono presentare venature color rosa o crema, invisibili al microscopio.

  • finferla1 E’ simile al gallinaccio, ma non troppo. Alcuni lo confondono proprio con quest ‘ottimo fungo commestibile, di cui condivide solo il genere di appartenenza. Anche il nome comune della specie di cui pa...

Serralunga PORCINO-WH Porcino Sgabello in Polietilene Lineare a Bassa Densità, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 95,38€


Habitat

Il cantharellus lutescens cresce nei luoghi umidi. Il suo habitat ideale sono i boschi di latifoglie e aghifoglie, ma anche le torbiere. Questa specie si ritrova anche nei boschi di faggio, dove i suoli sono prevalentemente acidi. Il finferlo cresce in gruppi numerosi dall’estate all’autunno. E’ diffusissimo nei boschi umidi del Nord Italia, ma è possibile trovarlo anche al Centro e al Sud Italia, dove con il clima temperato può svilupparsi anche in inverno.


Commestibilità

Il cantharellus lutescens è considerato un buon commestibile. Ottimo per preparare sughi e condimenti per pasta, riso e polenta, si presta anche all’essiccazione. Questo fungo può essere confuso anche con il cantharellus tubaeformis, specie di colore grigiastro ma sempre commestibile. Gli inesperti rischiano però di confonderlo anche con specie velenose. Suggeriamo, pertanto, se si intende andar per funghi, di non basarsi sulla lettura delle informazioni on line, ma di farsi accompagnare da esperti. In caso si dubbi è sempre meglio far controllare gli esemplari raccolti dai micologi della Asl.




COMMENTI SULL' ARTICOLO