cedrina

Caratteristiche

La cedrina, il cui nome scientifico è “Lippia citriodora”, è una pianta perenne che fa parte della famiglia delle Verbenacee e si caratterizza sopratutto per avere una deliziosa fragranza dovuta alle sue foglie.

Le dimensioni del cespo possono essere diverse in relazione al clima in cui si sviluppa tale pianta: nei climi temperati e miti, queste piante possono raggiungere anche altezze pari ad alcuni metri.

Si tratta di un arbusto che dovrebbe essere messo a dimora vicino a casa, in maniera tale da poter godere del suo delizioso profumo.

La cedrina è una pianta che ha avuto origine nel Sud America e, attualmente, è particolarmente diffusa nelle coltivazioni del vecchio continente, sopratutto per via delle sue importanti proprietà aromatiche , che vengono frequentemente utilizzate in profumeria.

La raccolta delle foglie avviene nel corso del periodo compreso tra il mese di luglio e quello di settembre, mentre le sommità fiorite si ricavano dopo aver reciso le infiorescenze nel corso del periodo di fioritura, che è compreso tra il mese di agosto e la fine di settembre.

Le foglie e le infiorescenze devono essere lasciate essiccare all'ombra, in strati sottili, in maniera tale da evitare agevolmente il sole e le temperature troppo elevate.

cedrina

Giardino della casa della pianta 30 semi Levistico erba medicinale Heirloom Levisticum officinale Semi Maggie Pianta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Coltivazione

cedrina2 La cedrina è una pianta che non sopporta in alcun modo le temperature troppo basse che caratterizzano la stagione invernale e, per tale ragione, è meglio collocarla all'interno di vasi in tutte quelle zone in cui la temperatura scende al di sotto dello zero termico, mentre nel corso dei mesi primaverili ed estivi può essere collocata all'interno di luoghi soleggiati.

Si tratta di una pianta che deve essere seminata in luoghi riparati con almeno quindici gradi di temperatura.

Si deve coltivare in vaso per un periodo di almeno due anni prima di essere posta a dimora.

Tra le modalità di moltiplicazione, troviamo la talea, sopratutto nel corso della stagione primaverile.

Una volta che si è provveduto a far seccare le foglie, è importante essere a conoscenza del fatto che conservano per un lungo periodo di tempo il loro caratteristico profumo.

  • chiodi di garofano L'Eugenia caryophyllata (che viene chiamata anche con il nome di Syzygium aromaticum) è un albero di modeste dimensioni, sempreverde, che proviene dalle isole Molucche e viene coltivato prevalentement...
  • cipolla Esistono coltivazioni in ogni parte del mondo e fa parte di una delle più importanti famiglie “naturali” (le Liliacee): stiamo parlando della cipolla, che rappresenta uno di quegli aromi che si posson...
  • coclearia La coclearia è una pianta che fa parte della grande famiglia delle Crucifere.Si tratta di una pianta erbacea biennale o perenne, che si sviluppa spontaneamente, ma che può anche essere coltivata e r...
  • consolida La consolida, il cui nome scientifico è Symphytum officinalis, è una pianta che appartiene alla famiglia delle Borraginacee.SI tratta di una pianta erbacea perenne che si sviluppa spontaneamente nei...

Homea giardino 5dej1131 Vc-Statuina decorativa a forma di animale, gorilla, in resina, colore: verde anice, 29,5 x 26 x 41 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,75€


Principi attivi

All'interno della pianta, ma sopratutto nelle foglie, di cedrina si può ritrovare l'olio essenziale.

La cedrina è una delle piante maggiormente conosciute e diffuse nel settore erboristico, tanto che viene frequentemente utilizzata in forma di tisana per fare in modo di ricavare bevande piuttosto gradevoli, ma si usa anche come complemento odoroso in profumeria.


Proprietà

Le proprietà più importanti che sono state assegnate alla pianta di cedrina sono essenzialmente quella aromatizzante, digestiva e antispasmodica.

La cedrina è una pianta che è assolutamente in grado di svolgere un'azione stimolante sull'appetito, ma anche una funzione di supporto alla digestione, oltre alla possibilità di rimuovere i gas intestinale e di eseguire un'azione purificante e stimolante dell'epidermide che si dimostra particolarmente efficace.

Nella comune tradizione casalinga, la pianta di cedrina si caratterizza per essere sfruttata, le foglie e i fiori vengono utilizzati, come ad esempio la lavanda, per profumare la biancheria.


cedrina: Uso

Della pianta di cedrina vengono utilizzate le foglie fresche (che vengono raccolte nel corso della stagione estiva) o secche; anche in questo secondo caso, comunque, riescono a conservare le principali caratteristiche.

Le foglie fresche o essiccate si caratterizzano per essere utilizzate prevalentemente per la preparazione di infusi o liquori di erbe, ma anche per insaporire olio e aceto o, in alcuni casi, anche dei gelati.

Un uso prolungato e regolare di foglie fresche potrebbe portare ad un'indigestione o mal di stomaco.

E' abbastanza frequente utilizzare degli impacchi di cedrina da applicare sugli occhi, che permettono di svolgere un'ottima azione rilassante, mentre consentono anche di contrastare efficacemente gli occhi gonfi e arrossati.

Inoltre, le foglie possono essere utilizzate anche in cucina per quanto riguarda la preparazione di infusi o liquori di erbe.

Le foglie della cedrina vengono utilizzate spesso anche per l'aromatizzazione delle tisane, così come per profumare l'alito, ma anche per la realizzazione di deodoranti per bagni aromatici.

Inoltre, spesso le foglie della cedrina si possono ritrovare all'interno di preparati come miscele aromatiche che vengono sfruttate per arrosti e marinate, ma anche nella fabbricazione di liquori alle erbe.

Non dobbiamo dimenticare come, in alcuni casi, si possono utilizzare anche le sommità fiorite come discreta alternativa alle foglie.

Essenzialmente, le sommità fiorite si possono usare per la preparazione di bevande aromatiche di conforto, come digestivo e, in alcuni casi, anche come antispasmodico.

Per quanto riguarda l'infuso, è necessario collocare uno o due grammi di foglie di cedrina all'interno di almeno 100 ml di acqua e deve essere assunto dopo i pasti principali.

Per quanto riguarda l'uso cosmetico, si possono preparare dei bagni profumati o c'è anche la possibilità di sfruttare le foglie, nello stesso modo della salvia, per la pulizia dei denti (sfregandoli con una foglia fresca) e gengive.


  • cedrina La cedrina, detta anche erba citrina o erba luigia, appartiene alla famiglia delle Verbenacee, al genere Lippia ed alla
    visita : cedrina

COMMENTI SULL' ARTICOLO