Ortensia

vedi anche: Ortensia

L'ortensia

Il nome dell'ortensia deriva dal nome della sua scopritrice , la signora francese Hortense Barré Lepante intorno al diciannovesimo secolo . Il nome delle piante del genere Hydrangea della famiglia Sassifragaceae ed in particolare hydrangea hortensia , originaria della Cina e del Giappone . L'ortensia è una pianta coltivata quasi esclusivamente per motivi ornamentali . Questa pianta è un arbusto alto circa da uno a due metri . L'ortensia tende si presenta come un arbusto molto ramoso , con foglie molto ampie ed opposte , ovali-acute e seghettate . Per ciò che riguardano i fiori essi si presentano come grandi corimbi globosi in cui sono presenti due tipi di fiori . I fiori che sbocciano nell'ortensia sono sterili e fertili . I due fiori sono estremamente caratterizzanti . Quelli fertili sono , infatti posizionati al centro e sono di dimensioni ridotte e di colori chiari e posizionati al centro . Quelli sterili , invece , sono di colori decisamente più accesi , decisamente più grandi , se paragonati a quelli fertili , e posizionati ai bordi . I fiori sterili hanno una funzione squisitamente di vessillo ovvero servono per attirare gli insetti . I fiori sterili dell'ortensia possono essere rosei , azzurri o bianchi . L'ortensia tramite ai suoi fiori può essere una sorta di termometro per il terreno . Infatti se nella terra v'è una presenza significativa di sali di ferro i fiori rosei tendono a cambiare colore e diventando azzurri bluastri .
ortensia

Vivai Le Georgiche Hydrangea Arborescens Annabelle (Ortensia)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,2€


Il clima e l'esposizione

ortensia rosa Fondamentalmente l'ortensia è un arbusto perenne che vive a due velocità durante l'anno . Infatti durante le stagioni fredde , per esempio in inverno , questa pianta tende a spogliarsi completamente mentre ritorna , per così dire , alla vita con l'avvicinarsi delle stagioni calde , verso marzo cominciano a comparire le nuove foglie verso marzo , e rifiorire nuovamente in primavera ed in estate . In buona sostanza l'ortensia vive molto bene nel terreno aperto . Se si decide di far vivere la pianta in vaso bisogna tener presente alcune dritte per far mantenere la pianta in buona salute e la fioritura il più possibile . Per cominciare bisogna tener presente che l'ortensia ama il sole però è molto importante non esporre la pianta alla luce diretta del sole . La temperatura ambientale non dovrebbe mai superare i diciotto gradi .

  • giardino con stagno Il giardino d’acqua, grazie proprio alla presenza costante dell’acqua, riesce a conferire allo spazio esterno un aspetto piuttosto particolare. Chi ha una particolar predilezione per le piante acquati...
  • giardino pensile in primavera Le prime tracce di giardini pensili sono state rinvenute in Babilonia, la loro origine è piuttosto antica, già in tempi remoti le tecniche per la loro realizzazione e irrigazione erano piuttosto evolu...
  • giardino zen interno Quando si parla di zen, si pensa a qualcosa che abbia a che fare con la Cina o il Giappone, qualcosa insomma che è lontano dalla nostra cultura. In realtà non è proprio del tutto sbagliato il concetto...
  • giardino italiano decorato Il giardino all’italiana è un giardino che nasce e si sviluppa in Italia, un esempio di giardino spesso presente anche in altri paesi che hanno deciso di importarlo perché affascinati dal suo stile. I...

Compo 22556 - Concime per ortensie, azalee, camelie e rododendri, 1 l

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,62€


Il terreno

Di regola per ciò che riguarda il terreno l'ortensia non da grossi grattacapi .Come accennato prima l'ortensia e nello specifico i suoi fiori sono una sorta di termometro degli equilibri del terreno in cui sono a dimora . Infatti i colori dei fiori dell'ortensia non sono casuali ma dipendono direttamente dalle caratteristiche morfologiche del territorio circostante . Infatti se il terreno è acido l'ortensia darà i suoi fiori di colore rosei mentre se il terreno è alcalino i fiori usciranno di colore azzurro ed azzurro-bluastro .


L'annaffiatura

ortensia bianca L'annaffiatura dell'ortensia dev'essere abbondante nel periodo in cui questa pianta ritorna a rivestirsi con le sue foglie ed ornarsi coi suoi splenditi fiori . Quindi durante il periodo che va dalla primavera fino a tutta l'estate bisogna essere molto generosi con l'annaffiatura in modo da mantenere il substrato sempre sufficientemente umido . Bisogna di fare attenzione a non esagerare per non far insorgere muffe e funghi di vario tipo . Inoltre è consigliabile nebulizzare la parte superiore della pianta con acqua abbastanza pura meglio se quella piovana .


La concimazione

Per ciò che riguara la concimazione essa dev'essere effettuata durante il periodo primaverile ed in quello estivo con una cadenza settimanale . Il modo di somminnistrazione è quello liquido aggiungendo del concime liquido nell'acqua d'irrigazione e così innaffiare l'ortensia .

Il concime dev'essere un prodotto con uuna buona percentuale di potassio in quanto questa pianta tende a consumare rapidamente le risorse di potassio contenute nella terra .


La potatura

potatura Un'operazione molto importante ma nel contempo delicata per l'ortensia è la potatura .

La potatura naturalmente si differenzia per le ortensie che vivono all'aperto da quelle che invece stanno in appartamento .

Le piante messe a dimora in giardino la potatura deve avvenire verso la fine dell'inverno nelle zone a clima rigido . In questo modo tutti gli elementi che saranno potati , quindi i rami ed i fiori secchi

proteggano i nuovi rami decisamente delicati . Nei climi caldi la potatura può essere effettuata subito in modo da far uscire immediatamente le gemme dalle quali scaturiranno i fiori .

Per le ortensie che vivono in appartamento la potatura sarà effettuata subito dopo la fioritura , all'inizio dell'autunno .


La moltiplicazione

La moltiplicazione avviene quasi esclusivamente per talea .

Tutta l'operazione deve avvenire alla fine della fioritura .

Innanzitutto bisogna prelevare dei rami posti alla sommità della pianta , preferibilmente quelli sui quali erano cresciuti dei fiori , della lunghezza massima di una quindicina di centimetri . Dopo aver fatto ciò tagliare le foglie inferiori . Successivamente inserire le talee in una miscela di fertilizzante e sabbia .


Ortensia: La messa a dimora

ortensia La messa a dimora non comporta alcun problema . La cosa principale è creare un ambiente ottimale per un sicuro attecchimento della pianta al nuovo ambiente .

Nella buca dove verrà inserità la pianta bisognerà aggiungere del concime organico in modo da aiutare la radicazione della pianta .


Guarda il Video
  • ortensia Coltivata in moltissime varietà principalmente come pianta ornamentale, l'ortensia è una delle specie più utilizzate per
    visita : ortensia
  • ortensia bianca L'ortensia bianca è una varietà dell'ortensia classica, pianta ornamentale molto diffusa. Il colore dei fiori può variar
    visita : ortensia bianca
  • ortensie in vaso Il nome scientifico è hydrangea, e questi arbusti provengono prevalentemente dall'Asia, in particolare dalla Cina e dal
    visita : ortensie in vaso
  • ortensie bianche Le ortensie bianche sono piante appartenenti alla famiglia Hydrangecee e provengono dal Giappone e dalla Cina. Il nome e
    visita : ortensie bianche

COMMENTI SULL' ARTICOLO