agrumi

Gli agrumi sono delle piante appartenenti alla famiglia delle rutacee e così anche i loro frutti, alcuni esempi possono essere il limone, il mandarino, l’arancio e il pompelmo. Questi alberi o arbusti sono, nella quasi totalità, sempreverdi e traggono la propria origine dall’India e dall’estremo oriente, ma diffusi ampliamente in Europa nelle zone con clima mediterraneo. Le foglie degli agrumi possono avere forma di lancia oppure di ellisse; i fiori hanno dimensioni variabili a seconda della specie, in generale hanno un colore bianco ma ne esistono anche con varie sfumature colorate, sono delicatamente profumati. I frutti hanno una forma più o meno tonda oppure allungata; in genere la buccia è rugosa ma può essere, seppur raramente, anche liscia, al suo interno presenta uno strato simile ad una spugna ed è di colore bianco. L’interno del frutto è diviso in spicchi molto succosi ognuno avvolto da una membrana sottilissima e, ... continua

Articoli su : agrumi


  • Limone

    Frutto Pianta che ha bisogno di caldo e di un terreno dalla buona tessitura, il limone soffre gli inverni freddi e rigidi e per questo nelle zone a clima continentale in inverno va coperto o messo in serra
  • Mandarino

    mandarino Vuoi conoscere le caratteristiche e le metodologie di coltivazione di questo frutto? Scopri tutto quello che vuoi sapere sul mandarino in questa pagina di giardinaggio.net
  • Agrumi

    agrumi Vuoi conoscere le caratteristiche e le metodologie di coltivazione dei diversi tipi di agrumi? Scopri tutto quello che vuoi sapere sull'argomento in questa pagina di giardinaggio.net
  • Clementino

    clementine Il clementino è un ibrido che si ottiene grazie all'incrocio tra il mandarino e l'arancio amaro. Ama il clima temperato, come tutti gli altri agrumi. Scopri con noi altre sue caratteristiche.
  • Pompelmo

    pompelmo 1 Vuoi conoscere le caratteristiche, le varietà e i metodi di coltivazione del pompelmo? In questa pagina potrete scoprire tutto quello che state cercando
  • Cedro

    cedro Il cedro (il cui nome scientifico è Citrus medica) proviene, almeno secondo la prevalente teoria, da
  • Chinotto

    chinotto Nella famiglia delle Rutacee ed inoltre appartenente al genere citrus ed alla specie myrtifolia trov
  • Mapo

    mapo Incrociando il mandarino Tangerino ed il pompelo Duncan otteniamo un ibrido: il mapo, appartenente a
  • Arance tarocco

    arance Tarocco Le arance Tarocco si caratterizzano per essere particolarmente diffuse sul mercato, riuscendo a gara
  • Lime e limette

    lime La pianta del Lime (che viene chiamato anche Lumia) fa parte della grande famiglia delle Rutacee, de
  • Arance amare

    Arance amare La pianta di arancio amaro, meglio conosciuto come melangolo (il cui nome botanico è Citrus aurantiu
  • Pummelo

    pummelo Il Pummelo (che viene chiamato molto più frequentemente Pomelo) è il tipico frutto della pianta che
prosegui ... , dentro di essi, troviamo i semi.

Molto spesso cadiamo nell’errore di considerare la frutta non calorica e adatta nel caso si voglia diminuire di peso; anche per agli agrumi bisogna fare delle distinzioni; ad esempio, se siamo a dieta saranno preferibili le arance ai mandarini, esse sono meno caloriche e più ricche di fibre. Un altro errore che si commette è di considerare la vitamina C presente negli agrumi, un alleato contro influenze e raffreddori, ma questo non è affatto vero, piuttosto ci potrà essere utile contro le affezioni in caso di uso di antibiotici. Recenti studi poi hanno dimostrato che la vitamina C presente negli agrumi in alte dosi aiuta l’attività dei reni, può aiutare a prevenire l’infarto del miocardio e il tumore allo stomaco e, non per ultimo, rallenta i vari danni provocati dal fumo.

Gli agrumi li possiamo consumare freschi spicchio dopo spicchio oppure sottoforma di marmellate, confetture, yogurt, succhi di frutta, canditi ecc.; da essi si estraggono degli oli essenziali molto utili ed usati soprattutto in profumeria e cosmetica.

La raccolta degli agrumi viene fatta al momento del raggiungimento di un giusto grado di maturazione dei frutti, essi vanno staccati dalla pianta con delle forbici in modo delicato al fine di non provocare danni e ferite; questa operazione può essere fatta da terra oppure attraverso delle scale, dopodiché si depositano in casse e vengono portati sui luoghi di lavorazione.

Gli agrumi più famosi sono sicuramente quelli della Sicilia, la loro coltivazione è sicuramente tra le più importanti insieme a quella delle olive, degli alberi da frutto e dei vigneti.


Guarda il Video