alloro

L'alloro è una pianta rustica che era largamente impiegata anche tanti secoli fa ed ha la peculiarità di avere delle foglie caratterizzate da un tipico profumo ed un sapore unico, che le rende non esattamente il massimo da mangiare, ma particolarmente adatte ad insaporire i piatti.

Ecco spiegato il motivo per cui dopo averle brevemente utilizzate, appunto, per dare un sapore maggiore a diverse pietanze, vengono rimosse dal piatto, perché potrebbe causare soffocamenti o anche tagliare la lingua.

Le proprietà benefiche che fanno riferimento alla pianta di alloro, tuttavia, sono particolarmente numerose.

In primo luogo, dobbiamo sottolineare come l'alloro si caratterizzi per essere decisamente utile per l'apparato digestivo, dato che permette di svolgere un'azione di contrasto ai gas intestinali, ma si dimostra altrettanto valido ed efficace per i trattamenti contro i reumatismi, ... continua


Articoli su : alloro


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Liquore di alloro

      liquore di alloro L'alloro è una pianta dal forte valore simbolico e molto utilizzata in cucina ma non tutti sanno che con questa pianta si produce anche un ottimo liquore di alloro...vediamo insieme come
    • Corone d'alloro

      corone d'alloro Le corone d'alloro vengono realizzata quando una persona si laurea e vengono regalate al neo laureato...ma da dove nasce questa tradizione e come mai si regalano corone d'alloro?
    • Proprietà alloro

      proprietà alloro L'alloro utilizzato soprattutto in cucina, in fitoterapia svolge un azione benefica sul sistema nervoso e per la cura dei reumatismi.
    • prodotti con alloro

      prodotti con alloro Tra i principali prodotti che vengono realizzati sfruttando l'olio essenziale di alloro, troviamo in
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , gli affaticamenti e i sintomi influenzali.

      Ovviamente, una delle modalità di utilizzo dell'alloro maggiormente diffusa è certamente quella dell'infuso, dato che è anche la più semplice da realizzare in casa.

      Nel caso in cui si voglia porre rimedio ad uno stato febbrile, ad esempio, si dice che le foglie di alloro debbano essere utilizzate all'interno di un panno di cotone bagnato e pare che tale trattamento dia degli ottimi risultati.

      Ad ogni modo, la parte della pianta di alloro che viene maggiormente utilizzata in campo terapeutico è indubbiamente rappresentata dalle foglie.

      Le foglie di alloro si caratterizzano per avere una grande quantità di vitamina C al loro interno: si è dimostrato come ogni cento grammi di alloro, portino in dote ben il 77,5% della dose giornaliera consentita di vitamina C per una persona adulta.

      Non solo vitamina C, dato che all'interno delle foglie di alloro si possono trovare anche ottime quantità di vitamina A, oltre alla presenza anche dell'acido folico ed una discreta quantità di niacina, acido pantotenico e riboflavina che fanno in modo di svolgere un'azione benefica sopratutto per quanto riguarda il metabolismo.

      Anche diversi minerali fanno parte dei componenti essenziali delle foglie di alloro: all'interno di essere possiamo trovare, infatti, potassio, rame, manganese, calcio, ferro, zinco, magnesio e selenio.

      L'alloro può avere anche notevoli effetti narcotici, dal momento che tra i suoi effetti secondari, nel caso in cui venga assunta in dosi sconsigliate ed eccessive, c'è anche quello di provocare sonnolenza.L'alloro è una di quelle piante che fanno parte della categoria “rustiche” e, per tale ragione, è un arbusto che ha la particolarità di svilupparsi con grande efficacia all'interno di un gran numero di ambienti e terreni.

      Inoltre, tra le peculiarità dell'alloro troviamo il fatto di poter essere coltivato sia in vaso che in pieno campo.

      Questa pianta, inoltre, ha la particolarità, per quanto riguarda l'esposizione, di poter essere conservata e coltivata in una zona che ha un contatto diretto con i raggi solari, anche se riesce a svilupparsi piuttosto bene in tutte quelle aree che sono caratterizzate da un buon livello di ombreggiatura.

      Ad ogni modo, c'è anche la possibilità di coltivare l'alloro all'interno del proprio appartamento, per chi ne avesse intenzione: ovviamente, per portare a termine efficacemente tale soluzione, bisogna fare in modo di seguire appieno tutte le necessità colturali della pianta.

      Le temperature a cui deve essere coltivata la pianta di alloro sono quelle caratteristiche delle regioni che si caratterizzano per avere un clima tipicamente mediterraneo.

      Al contrario, nel momento in cui la colonnina di mercurio scende sotto lo zero, allora la pianta di allora riesce a resistere al freddo solamente per un limitato periodo, dopodiché andrà incontro a gravi pericoli per la sua vita.

      Infine, è importante evidenziare come questa pianta rustica abbia la necessità di essere coltivata all'interno di un'area in cui ci sia un'ottima circolazione d'aria: ovviamente, attenzione a non esagerare, visto che non ama particolarmente le correnti d'aria.

      La fioritura della pianta di alloro si verifica essenzialmente nel corso della stagione primaverile, mentre i frutti hanno la particolarità di essere prodotti durante la stagione autunnale.

      Per quanto riguarda le operazioni di taglio fondamentali come la potatura, è sempre meglio prestare particolare attenzione allo sviluppo della pianta: infatti, per poter ottenere una pianta sempre sana e bella esteticamente, si dovrà potare, in modo adeguato, l'alloro al termine di ogni anno, sopratutto nel corso della fine della stagione invernale.

      L'operazione di moltiplicazione si verifica per seme, ma ci può anche essere la possibilità di propagare la pianta per moltiplicazione dei polloni, che si sviluppano proprio nella parte sottostante alla pianta madre, senza dimenticare anche la possibilità di moltiplicare l'alloro per talea.

      Per quanto concerne i parassiti e le malattie, è necessario prestare particolare attenzione all'alloro, sopratutto nel momento in cui le foglie diventano imbrunite: ciò significa che hanno ricevuto una quantità eccessiva di acqua ed è meglio rivalutare le modalità dell'annaffiatura. L'alloro è una pianta, come abbiamo già avuto modo di dire in precedenza, che si caratterizza per avere diverse proprietà terapeutiche.

      Le parti che vengono utilizzate dell'alloro corrispondono essenzialmente alle foglie ed alle bacche, anche se in realtà sono le prime ad avere una più ampia diffusione.

      Tra gli usi maggiormente comuni di questa pianta rustica, troviamo anche un'azione particolarmente efficace contro i reumatismi.

      Si tratta sopratutto di utilizzare le foglie di alloro per effettuare un bagno: l'acqua deve bollire per un periodo di almeno due minuti, con una quantità all'incirca corrispondente a cinque litri e si deve mischiare con venti grammi di foglie secche di alloro.

      Dopo avere fatto riposare il composto per almeno quindici minuti, il passo successivo sarà quello di provvedere al filtraggio e poi all'aggiunta di esso all'interno dell'acqua che forma il bagno.

      Tale trattamento non dovrà avere una durata inferiore a quindici minuti, in cui l'acqua dovrà essere ad almeno una temperatura pari a 38 gradi centigradi.

      L'alloro si può utilizzare anche come cura contro le indigestioni: in questi caso, ovviamente, la modalità di utilizzo è quella dell'infuso.

      Per preparare un infuso di alloro è necessario mescolare all'interno di una scodella, un po' di acqua bollente e quindici grammi di foglie secche di alloro.

      Successivamente sarà necessario coprire la scodella e poi aspettare per almeno cinque minuti che il composto si riposi.

      Le dosi consigliate corrispondono ad una tazza di infuso in seguito ad ogni pasto della giornata.

      C'è la possibilità di sfruttare anche l'alloro per combattere l'affaticamento e le classiche situazioni di stanchezza: in questi casi, la modalità di utilizzo è rappresentata dal decotto.

      Per quanto riguarda il decotto, è necessario far bollire 10 grammi di foglie secche all'interno di una scodella di acqua, per almeno cinque minuti.

      Successivamente, si dovrà aspettare che il composto riposi per almeno dieci minuti e poi si potrà versare nella tazza: le dosi consigliate corrispondono a non più di tre tazze al giorno.

      Per quanto riguarda l'uso esterno, dobbiamo sottolineare come ci sia anche la possibilità di impiegare la tintura oleosa, che si prepara mescolando 20 grammi di alloro all'interno di cento millilitri di olio di semi (ma si può tranquillamente impiegare anche l'olio di oliva), e lasciarlo macerare per cinque giorni.

      L'uso della tintura oleosa deve avvenire frizionando adeguatamente la parte interessata dal dolore con un cotone precedentemente imbevuto con la tintura oleosa.

      Per quanto riguarda la conservazione delle foglie di alloro, il consiglio è sempre quello di porle all'interno di un luogo che sia sia secco che oscurato da qualsiasi raggio di luce.

      Tra i vari impieghi che, invece, fanno riferimento alle bacche di alloro, ne troviamo anche uno piuttosto interessante e particolare, dal momento che in Emilia Romagna si produce un ottimo liquore, sfruttando proprio le bacche di alloro, che viene chiamato con il nome di Laurino.

      La polvere che si può ricavare dalle bacche di alloro, dopo un'attenta fase di essiccazione, può essere molto utile per combattere l'influenza, le paralisi e i gas intestinali.Tra i più interessanti a base di alloro che sono disponibili in commercio, possiamo trovare anche l'olio essenziale di alloro, ovvero un composto in gocce che si dimostra particolarmente utile per la sua azione benefica svolta nelle bronchiti e sinusiti croniche, oltre che nelle influenze.

      L'uso deve avvenire per via interna con una modalità di somministrazione pari a 2 gocce sull'affezione orale per almeno tre volte al giorno, mentre quando avviene per via esterna, le gocce possono anche essere tre.

      Sul mercato si possono trovare anche numerosi prodotti per il corpo, come ad esempio la crema a base di alloro bianco, che è in grado di svolgere una funzione protettiva e lenitiva della pelle, garantendo un risultato morbido ed estremamente vellutato.

      Si tratta di una crema che deve essere impiegata, nella maggior parte dei casi, dopo i bagni o le docce, per fare in modo di svolgere un'azione reidratante dell'epidermide.

      In commercio possiamo trovare anche dei prodotti particolarmente interessanti dal punto di vista ornamentale: ci stiamo riferendo a dei sacchetti dalla dimensione variabile realizzati in feltro e contenenti delle foglie di alloro essiccate.

      Le foglie di questa pianta arbustiva si caratterizzano per emanare un ottimo e raffinato profumo, che risulta una delle soluzioni più interessanti per profumare numerosi ambienti all'interno della propria abitazione.

      Uno dei tanti utilizzi dei sacchetti di foglie di alloro è sicuramente quello di riporli all'interno di armadi e cassetti, in maniera tale da diffondere un leggero e gradevole profumo a tutto l'ambiente circostante, ma bisogna anche sottolineare sia una valida alternativa per profumare la vostra automobile.

      L’alloro, essendo una pianta aromatica dal profumo intenso, viene spesso impiegata per insaporire i piatti e conferire loro un sapore unico e delizioso. Si utilizza in particolar modo per preparare pesce o carne, ma anche brodi, zuppe, minestre, tisane e il famoso liquore dalla proprietà digestive. Le foglie di alloro si utilizzano sia fresche che essiccate: è sufficiente utilizzare qualche foglia per donare ai piatti il sapore caratteristico e quel profumo intenso che tanto amiamo. Vi suggeriamo qualche idea per preparare delle sfiziose portate e soddisfare cosi anche i palati più sofisticati. Un buon inizio potrebbe essere il filetto di branzino aromatico, semplice da preparare ma allo stesso tempo ottimo per fare bella figura davanti agli ospiti; straccetti di pollo all’alloro, buonissimi anche per i più piccoli; patatine al burro e alloro. Un ingrediente altrettanto importante da non scordare mai, è la fantasia, per creare ricette nuove e originali.

      Guarda il Video
      • l alloro Se siete tra coloro i quali pensano che l'alloro serva solo per insaporire una bella bistecca alla griglia o per coronar
        visita : l alloro