ananas

Una delle principali caratteristiche di questo frutto è indubbiamente rappresentata dal fatto che contiene la bromelina, ovvero una sostanza, o meglio, un enzima, che risulta di grande efficacia ed è presente sopratutto nella parte della pianta corrispondente al gambo.

Questo enzima, quindi, ha la peculiarità di favorire una migliore e più rapida digestione delle proteine, comprese anche quelle che presentano una struttura maggiormente complessa.

Il gambo dell'ananas si caratterizza per avere una storia particolarmente ricca alle spalle: infatti, già nel corso del diciottesimo secolo veniva largamente impiegato per via delle sue notevoli proprietà digestive e, per tale ragione, veniva mangiato al termine di pranzi e cene, oppure veniva assunto da persone che soffrivano di disturbi di carattere digestivo.

Non è solamente l'enzima della bromelina a rendere l'ananas interessante dal punto di vista medico e terapeutico, ... continua


Articoli su : ananas


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Succo di ananas

      succo di ananas Uno dei migliori modi per ricevere le proprietà benefiche dell'ananas è senza dubbio bere il succo di ananas. L'anans infatti è ricco di bromelina ma questo non è l'unico aspetto particolare di questo
    • Ananas proprietà

      ananas L'ananas è un frutto esotico ideale per dissetarsi e sfamarsi in estate e molti non conoscono a fondo le sue importanti proprietà benefiche...vediamole insieme in questo nostro approfondimento
    • coltivazione ananas

      coltivazione ananas La pianta di ananas fa parte della famiglia delle Bromeliacee e rappresenta una pianta di natura per
    • gambo di ananas

      gambo di ananas Le motivazioni che costituiscono il grande successo del gambo di ananas in diversi settori e campi s
    • prodotti con ananas

      prodotti con ananas Sul mercato possiamo trovare un gran numero di prodotti che vengono impiegati principalmente per la
    • torta ananas

      torta ananas Per realizzare una torta all'ananas, la prima cosa da fare è quella di avere gli ingredienti necessa
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , dal momento che anche gli acidi organici che si trovano nella pianta presentano delle proprietà e caratteristiche tali per cui sono in grado di svolgere un'azione diuretica e di combattere, in modo piuttosto efficace, la ritenzione idrica.

      Ecco spiegata la motivazione per cui l'ananas, molte volte, riesce ad essere notevolmente più efficace rispetto ad altri frutti, all'interno di particolari diete che si pongono lo scopo di contrastare la cellulite.

      Ad ogni modo, è bene rimarcare anche gli importanti effetti benefici che l'ananas porta in dote, in particolar modo, nei confronti della pelle: la presenza di sostanze assolutamente fondamentali, come vitamina C, manganese e betacarotene e la contemporanea unione con altri antiossidanti, garantisce un effetto luminoso ed elastico della pelle, permettendo anche di allontanare il “pericolo” rughe.

      Una delle principali caratteristiche fanno riferimento all'enzima della bromelina è anche quella relativa ad una spiccata azione antinfiammatoria.

      Ciò si può notare sopratutto dal fatto che l'ananas viene inserito spesso all'interno di quelle cure che vanno a trattare patologie e disturbi di natura infiammatoria.

      Ovviamente, gli usi e le proprietà della bromelina sono davvero molteplici, come risulta anche da un gran numero di studi scientifici e comprendono anche le azione antitrombotiche e il fatto di essere in grado di far diventare solubili quelle placche che si creano con l'arteriosclerosi.

      Negli ultimi tempi, inoltre, la ricerca sulle proprietà terapeutiche dell'ananas pare aver ripreso particolarmente vigore nel senso di una spiccata azione antiturmoale.

      E' importante, infine, sottolineare come la bromelina è un enzima particolarmente sensibile al calore e una volta che viene cotto, finisce per disperdere le sue principali proprietà e caratteristiche: ecco spiegato il motivo per cui tutti quei prodotti come torte, marmellate o crostate a base di ananas non sono in grado di svolgere la medesima azione benefica.L'ananas si dimostra una pianta particolarmente facile da coltivare anche all'interno di appartamenti e, più in generale, negli ambienti chiusi.

      Ad ogni modo, stiamo parlando di una pianta che ha la necessità di vivere all'interno di ambienti che siano caratterizzati da temperature non inferiori a 15 gradi, mentre tra le principali preferenze troviamo quella di essere a contatto, almeno per diverse ore al giorno, con i raggi del sole.

      Infatti, nel caso in cui la pianta di ananas non riceva l'adeguata quantità di luce solare, finirà con il perdere la tipica screziatura delle proprie foglie.

      Nel momento in cui si decide di conservare la pianta all'interno di un ambiente in cui le temperature risultano miti nel corso dell'intero anno, allora la pianta si sviluppa in un modo piuttosto continuo nonostante durante la stagione invernale la sua crescita subisca dei notevoli rallentamenti.

      Questa pianta si caratterizza per avere la necessità di ricevere frequenti annaffiature, in maniera tale che risultino costanti per tutto il corso dell'anno e, in modo particolare, durante la stagione primaverile e quella estiva.

      Ovviamente, nel corso delle annaffiature, sarà necessario prestare un elevato livello di attenzione per evitare la formazione di pericoli ristagni idrici, che possono creare pericoli per la salute e il corretto sviluppo della pianta.

      Nel corso delle stagioni autunno-inverno, sarà necessario ridurre notevolmente le annaffiature, ma conservando una costante irrigazione, per evitare che le foglie possano perdere il loro turgore.

      Ovviamente, l'ananas è una di quelle piante che hanno l'assoluta necessità di vivere all'interno di un ambiente che denota un alto livello di umidità: ecco spiegato il motivo per cui, nel corso della stagione estiva, è sempre bene provvedere alla nebulizzazione delle foglie.

      Inoltre, per fare in modo che la pianta possa svilupparsi all'interno di un ambiente che si mantenga sempre ad un ottimo livello di umidità, potrebbe essere piuttosto utile collocarlo al di sopra di un sottovaso, al cui interno è necessario infilare dei ciottoli e dell'acqua sul fondo, facendo molta attenzione che il fondo del vaso non risulti immerso nell'acqua, dato che in questa situazione ci sarebbe un notevole pericolo per la vita delle radici.

      Per quanto riguarda le tipologie migliori di terreno in cui l'ananas riesce a svilupparsi con maggiore facilità, dobbiamo sottolineare come sia fondamentale un ottimo drenaggio dell'acqua di annaffiatura.

      Ovviamente, con il passare del tempo, la pianta si sviluppa e, nella maggior parte dei casi, il peso aumenta in modo considerevole: ecco spiegato il motivo per cui, spesso, devono essere aggiunte delle pietre per dare un maggiore sostegno al vaso in cui viene coltivata la pianta.

      Le radici, inoltre, non sono mai particolarmente profonde e, per tale ragione, si può effettuare il rinvaso della pianta di ananas ogni ventiquattro mesi circa.

      Non c'è niente da potare, però: della pianta di ananas si possono togliere unicamente le foglie, che con il passare del tempo si sviluppano e poi si seccano, per fare in modo di evitare qualsiasi possibile formazione di malattie e parassiti.

      Infine, la moltiplicazione della pianta di ananas può avvenire sia per polloni che per ciuffo di foglie.Senza ombra di dubbio, l'uso più importante di questa pianta è sicuramente quello di antinfiammatorio, dal momento che l'ananas è davvero molto efficace quando si tratta di curare tutti quegli stati infiammatori che fanno riferimento a tessuti molli che vengono associati a diversi traumi.

      All'interno di tutte quelle infiammazioni localizzate, l'ananas risulta particolarmente efficace quando si tratta di curare gli edemi (un ottimo esempio possono essere le prostatiti), mentre può garantire lo svolgimento di un'azione benefica per contrastare le reazioni tissutali dopo interventi di natura chirurgica.

      Nel momento in cui l'ananas viene usato come antinfiammatorio, bisogna evidenziare come la modalità di utilizzo è quella da 40 U.I., per un minimo di 2 ed un massimo di 6 volte al giorno, anche se numerosi test scientifici hanno provato ad impiegare dei dosaggi più elevati ed hanno raggiunto buoni risultati, senza incappare in controindicazioni o particolari effetti collaterali, visto che si è verificato solamente qualche leggere disturbo a livello gastrointestinale.

      Il fatto di poter impiegare efficacemente la bromelina permette indubbiamente di differenziarsi rispetto a molti farmaci che svolgono una funzione antinfiammatoria: se l'azione svolta è la stessa, diverse sono le modalità e il meccanismo in cui questa avviene.

      I farmaci antinfiammatori tradizionali (i FANS) operano inibendo la cicloossigenasi e la sintesi di prostaglandine, mentre la Bromelina riesce addirittura ad evitare qualsiasi danno o pericolo di natura gastrointestinale.

      Unendo antinfiammatori e bromelina si può avere a disposizione un prodotto terapeutico indubbiamente più efficace e potente.

      Per quanto concerne l'uso topico, l'ananas può essere sfruttato per svolgere un'azione tipicamente cheratolitica che fa riferimento sopratutto a quei lembi di pelle morta che si trovano vicino a ulcere o ustioni, anche se in Italia non esiste alcun farmaco di questo tipo a base di bromelina.

      Molto frequentemente, la bromelina si può utilizzare nelle dispepsie.

      In commercio possiamo trovare un gran numero di integratori e di prodotti per la cura del corpo che sono stati realizzati a base di ananas.

      In particolar modo, può capitare di imbattersi di fronte a delle compresse di ananas (che si vendono in erboristeria) che riescono a svolgere una triplice azione, ovvero digestiva, antinfiammatoria e antiedemitica.

      Quest'ultimo, è un prodotto che viene consigliato sopratutto a quelle persone che devono curare la cellulite, ma anche a quanti hanno problemi di digestione.

      Sul mercato possiamo trovare anche un gran numero di prodotti che utilizzano il gambo dell'ananas: si può trattare di estratto in polvere o, più frequentemente, di capsule e compresse, che vengono assunte sopratutto per il miglioramento dell'attività digestiva.

      Il prezzo di questi prodotti che riescono a dare un importante aiuto per quanto riguarda l'apparato digestivo, è sempre compreso tra 5 e 25 euro.

      Per il trattamento contro la cellulite, troviamo anche delle creme e lozioni a base di ananas: si tratta, essenzialmente, di prodotti cosmetici che risultano particolarmente adatti alla cura degli inestetismi della pelle, come adiposità e, appunto, la cellulite.

      In queste occasioni, la crema di ananas si dimostra particolarmente efficace, vista anche la ricca presenza di sostanze benefiche e, in particolar modo, della bromelina, ottima anche per la cura della pelle a buccia d'arancia.

      L'applicazione dovrà avvenire giornalmente, spalmando la crema di ananas direttamente sulla parte interessata, massaggiando tale zone in maniera tale che tale prodotto possa essere assorbito dalla pelle completamente, seguendo anche il flusso venoso, ovvero dal basso verso l'alto.

      Anche in quest'ultimo caso, si parla di prodotti che si possono tranquillamente acquistare in erboristeria, che hanno prezzi compresi i 10 e i 40 euro.

      • albero di ananas pianta epifita originaria dell'America meridionale, in aprticolare del Brasile e della foresta Amazzonica; viene coltiva
        visita : albero di ananas