botanica

La botanica è un ramo della biologia che studia la flora, cioè la vita vegetale, prendendo in considerazione l’anatomia, la fisiologia, la classificazione e l’ecologia.

Il primo a studiare il mondo vegetale fu Teofrasto che spiegò oltre a cinquecento piante ed il rispettivo impiego in ambito medicinale. Poi fu la volta di Dioscoride e Plinio il Vecchio che scrissero di questo mondo, in particolare quest’ultimo, fu autore della Naturalis Historia, un’enciclopedia scientifica che riassumeva oltre duemila opere edite fino a quel tempo. Nella metà del 1500 la botanica si stacco in modo definitivo dalle altre scienze attraverso la creazione dei primi orti botanici e dall’inizio delle raccolte di erbe essiccate. Si cominciarono a differenziare e a classificare le piante in base ai frutti e ai fiori e a delinearne la specie. Un passo avanti riguardo alla classificazione delle piante fu fatto da Carlo Linneo, ... continua


Articoli su : botanica


1          ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • botanica alberi

    alberi2 La botanica degli alberi è quella branca della botanica che studia e classifica le piante arboree. L
  • botanica farmaceutica

    botanicafarmaceutica1 La botanica farmaceutica è una branca della botanica che si occupa di studiare le piante medicinali
  • Margine foglie

    marginefoglie_zps53d17a8b Le piante sono degli organismi vegetali al tempo stesso semplici e complessi. La loro semplicità der
  • foglie composte

    fogliecomposte_zps1d070b80 Le foglie sono l’elemento vegetale che consente di distinguere e classificare le varie specie di pia
  • azoto piante

    azotopiante L’azoto è un componente fondamentale per la nutrizione delle piante. Questo composto chimico, presen
  • calcio piante

    calciopiante Il calcio è un elemento chimico naturalmente presente nella composizione della crosta terrestre. E’
  • elementi nutritivi

    elementinutritivi Gli elementi nutritivi sono quelle sostanze indispensabili allo sviluppo della pianta ed al suo mant
  • ferro piante

    ferropiante1 Il ferro è une delle sostanze nutritive indispensabili per la sana crescita della pianta e per il sa
  • Forma delle foglie

    Foglia di vite Le foglie sono un'organo dal ruolo primario nelle piante perché svolgono varie funzioni vitali. Spesso si usa distinguere una pianta da un'altra in base alle foglie, in particolar modo alla loro forma
  • Fosforo piante

    fosforopiante Il fosforo è un minerale presente in natura, sia nelle rocce che nel terreno. Quello di natura rocci
  • Fotosintesi clorofilliana

    Gli alberi sono i principali produttori di ossigeno sulla Terra La fotosintesi clorofilliana rappresenta una creazione straordinaria di Madre Natura: laddove gli animali inalano ossigeno e lo restituiscono all'ambiente sotto forma di CO2, le piante fanno esattamen
  • Magnesio piante

    magnesiopiante Il magnesio è un minerale naturalmente presente nella crosta terrestre e nell’acqua di mare. Nel com
1          ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , un botanico svedese che, attraverso la sua opera Systema Naturae, dettò i criteri per una classificazione dei regni animale, vegetale e minerale; un’altra opera molto importante di questo botanico fu la Philosophia botanica, in essa prendeva in considerazione il mondo vegetale differenziandolo per varietà, specie, generi, ordini e classi. Linneo fu anche l’inventore di un metodo attraverso il quale si poteva identificare e descrivere l’essere vivente essendo a conoscenza solo della specie e del genere. Anche Linneo trovò dei pareri contrari, ad esempio Georges Louis Leclerc di Buffon, un botanico molto famoso, considerava la sua classificazione troppo schematica in quanto prendeva in considerazione solo le specie più conosciute.

Uno strumento molto importante per il botanico è l’erbario, una raccolta di campioni ben conservati in base ai quali molte volte si può risalire alla distribuzione di piante ormai estinte oppure di nuove per un determinato territorio. I campioni che costituiscono l’erbario sono circa duemila e distinti per famiglia e genere; esistono anche raccolte di campioni conservati in apposito liquido, di gemme, alberi ed arbusti della regione Emilia-Romagna.

Le specie botaniche presenti in Italia sono innumerevoli: dall’abete all’acero di monte, dall’acetosa all’aglio montano, dall’agrifoglio all’albicocco, dall’asparago al bagolaro, dalla calendula alla catalpa, dal castagno al ciclamino, dall’edera all’erica, dal fico al finocchio, dal frassino al giglio, dal larice al leccio, dal melo al mirtillo, dall’olivo al pero e potremmo andare avanti quasi all’infinito.