zolfo piante

Zolfo piante

Lo zolfo è un composto chimico naturalmente presente nella litosfera ( parte esterna) terrestre, dove occupa lo 0,5% della sua superficie. In natura è presente sia allo stato puro od elementare, o sotto forma di solfati e solfuri. Lo zolfo elementare ha la forma di un metallo solido di colore giallo, che viene estratto da numerosi giacimenti minerari. I composti a base di zolfo si trovano anche nelle rocce vulcaniche. Lo zolfo è presente in percentuali minime, anche nelle pianta, dove interviene in numerosi processi vegetativi, come l’assorbimento di altri minerali e la formazione di vitamine e proteine. I composti a base di zolfo vengono anche usati per combattere molte patologie fungine delle piante da frutto.
zolfopiante


Caratteristiche

Come già accennato al precedente paragrafo, lo zolfo è un elemento che assume una certa utilità per le nostre piante. Si tratta di un mesoelemento che non è importante come i macroelementi, ovvero azoto, fosforo e potassio, e nemmeno come i microelementi, ma la sua presenza permette di migliorare la composizione chimico fisica del terreno rendendolo più fertile. I batteri del suolo usano lo zolfo per dare vita ad altri composti sulfurei che facilitano l’assorbimento dei macro e dei microelementi da parte delle piante., specie dell’azoto e del fosforo. Per la presenza di due aminoacidi, lo zolfo permette anche la formazione delle proteine.

  • Zolfo ramato

    Foglie di vite malate Lo zolfo ramato è un composto costituito da zolfo bagnabile ed ossicloruro di rame; viene utilizzato come anticrittogamico, soprattutto nella coltivazione della vite e di prodotti orticoli, perché ne


Sintomi carenza

I sintomi da carenza di zolfo non sono facilmente distinguibili nelle piante, anche perché sono spesso confusi con altre patologie vegetali. In ogni caso, quando sussiste una carenza di zolfo, le piante crescono poco, maturano in ritardo, sono più piccole, le foglie si ingialliscono e le radici diventano bianche e molto ramificate.


zolfo piante: Utilizzo

Lo zolfo è uno dei composti che assieme al rame viene utilizzato per combattere malattie fungine delle piante, come l’oidio e la fumaggine, ma anche per combattere alcuni parassiti vegetali come gli acari. I prodotti a base di zolfo vengono venduti in formulazioni polverizzabili, bagnabili e colloidali. Questi ultimi sono zolfi ridotti in particelle molto sottili. Le polveri di zolfo sono tossiche, specie quelle più sottili, ecco perché alcune formulazioni in polvere sono state vietate in agricoltura biologica. Per ridurre al minimo la fitossicità dei prodotti a base di zolfo bisogna usarli nel periodo di riposo vegetativo della pianta, quando le gemme sono chiuse, in giornate non troppo ventose e a distanza di un mese tra un’applicazione e l’altra. Lo zolfo non va applicato contestualmente ad altri pesticidi, agli oli minerali e ad antiparassitari a reazione basica o alcalina.


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: