Fiorista

Sa esprimere il suo estro creativo con talento e originalità, ma soprattutto usando la parte più bella della pianta: il fiore. Stiamo parlando del fiorista, operatore che, per la sua abilità a creare diverse composizioni floreali, è molto ricercato in occasione di cerimonie ed eventi. Il fiorista, cosa ben diversa dal fioraio, è infatti colui che materialmente progetta e costruisce creazioni con i fiori: dal bouquet della sposa, a composizioni anche più grandi e adatte a decorare chiese e location per eventi speciali. Sempre opera del fiorista sono anche le composizioni di fiori che si trovano attaccate ai vestiti e agli abiti da cerimonia o alle acconciature da sposa. Questo operatore, vero e proprio professionista dell’arte dei fiori, è in grado di costruire e realizzare, praticamente dal nulla, composizioni con fiori veri, secchi, di carta, ... continua

Articoli su : Fiorista


1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Fiori azzurri

    Aquilegia coerulea Eccovi alcuni nomi di fiori azzurri che possono essere utilizzati per una molteplicità di occasioni e con una molteplicità di significati.
  • Fiori matrimonio settembre

    Tipiche composizioni per matrimoni in settembre Scegliere i fiori per il matrimonio in settembre è semplice perché permette di colorare le nozze in tantissime tonalità secondo il proprio gusto! Chi dirà sì nei primi 15 giorni del mese può preferire
  • Fiori matrimonio agosto

    Bouquet di gerbere Per i fiori dei matrimoni ad agosto gli sposi hanno un'ampia gamma di scelte sia per quanto riguarda le varietà che i colori. I fiori che si prestano meglio agli addobbi nuziali sono sicuramente le ge
  • Fiori giugno matrimonio

    bouquet della sposa I fiori scelti a Giugno per organizzare un matrimonio sono di solito le classiche rose, i gelsomini, le peonie, i ranuncoli, le margherite, le ortensie, le calle, i lilium e le bocche di leone. La sce
  • Fiori di giugno

    Miscuglio di fiori di giugno A giugno giardini, vasi, terrazzi, ma anche muri e prati incolti, si ricoprono di fiori più o meno comuni, ma sempre in grado di rallegrare il posto in cui crescono. Conosciamo i fiori di giugno, per
  • Fiori matrimonio ottobre

    una coppia di sposi in autunno L'autunno è un periodo speciale in cui la natura offre spettacoli incredibili, l'aria ed i colori sono pieni di malinconia e romanticismo; quale cornice migliore di questa per un matrimonio indimentic
  • Fiori matrimonio giugno

    decorazioni di matrimonio in giugno Giugno è il mese in cui finalmente ritorna l'estate, è quindi associato al colore, all'allegria, al sorriso. Una festa nuziale eccellente deve rispecchiare lo spirito della stagione in cui la cerimoni
  • Fiori luglio matrimonio

    decorazioni rosso, bianco e blu Luglio è il mese del sole e del mare... e dei matrimoni senza rischio di pioggia! Adornare la chiesa e la sala per il ricevimento in maniera speciale è semplice in un mese tanto frizzante e che offre
  • Fiori di luglio

    Anthurium I fiori che sbocciano a primavera fanno fatica a reggere il peso delle lunghissime giornate estive, in cui ci sono troppe ore di luce e soprattutto troppa afa per loro. Alcune piante preferiscono prop
  • Fiori da vaso

    Fiori da vaso La scelta tra i fiori da poter coltivare in vaso è ampia. Per qualsiasi clima, spazio disponibile, simpatia personale, ci sono fiori che coltivati in vaso danno il meglio di sé, arricchendo l'ambiente
  • Fiori per balconi

    Balcone artisticamente fiorito Un balcone fiorito si presenta molto diversamente da un balcone spoglio. I fiori per balconi possono essere di tutti i tipi, dai più economici ai più particolari, da quelli che richiedono pochissime c
  • Fiori primavera

    Bouquet di camelie Quanti di noi nel freddo inverno non hanno guardato fuori, sul balcone o in giardino, sognando i fiori della primavera? La stagione primaverile arriva con tempistiche diverse a seconda di dove viviamo
1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , in tessuto e con altri materiali.

Al fiorista si può chiedere di tutto, purché, naturalmente, si tratti di composizioni di fiori. Questo artista crea composizioni adatte a qualsiasi cerimonia ed occasione, ma anche soluzioni per l’arredo e la decorazione per interni ed esterni. Il tal senso, il fiorista viene anche definito flower designer, ovvero il progettista dei fiori. Prima di arrivare alla creazione o composizione vera e propria, infatti, il fiorista ascolta i desideri e le idee del cliente e poi le mette nero si bianco sul quaderno degli appunti o su appositi software digitalizzati su pc. Grazie alle nuove tecnologie, il fiorista può lavorare anche come un vero e proprio architetto o progettista. Nel suo caso però si tratta di un architetto dell’arte floreale. Per molti e per tutti noi, il fiorista è solo un artista, un profondo conoscitore dell’arte floreale, arte che risale fin dai tempi più remoti e che si evolve nel tempo con soluzioni sempre più originali e creative. Il fiorista deve anche saper personalizzare le sue creazioni, specie quelle richieste dai clienti. Questi ultimi possono chiedere composizioni ispirate a determinati stili o messaggi o a determinati contesti ed eventi. Per un funerale, il fiorista dovrà realizzare una ghirlanda o un tappeto di fiori per ricoprire una lapide, per un matrimonio, invece, questo operatore dovrà sfoggiare abilità e fantasia da trasmettere nei bouquet da sposa e nelle altre composizioni da collocare sull’altare o sulla location scelta per il matrimonio. E’ proprio nel contesto dei matrimoni e delle cerimonie che l’attività del fiorista ed il suo operato diventano indispensabili. Le sue creazioni, infatti, hanno lo straordinario effetto di abbellire e arricchire lo scenario e tutta la cornice paesaggistica della cerimonia. Ecco perché una composizione floreale non duratura o con difetti evidenti rischia di rovinare anche la cerimonia più ambita e desiderata.

Il fiorista, come già detto, è colui che progetta e realizza diverse tipologie di composizioni floreali, dal bouquet da sposa, alle ghirlande. L’arte del fiorista però non si limita solo a questo, ma si esprime anche con creazioni altamente decorative e innovative. Basta pensare a quelle con i fiori finti, dove i materiali usati sono i più diversi e disparati. Esistono composizioni di fiori finti realizzate con carta di giornale o cartoncino, ma anche creazioni fatte con cristalli swarovski e vetri di Murano. La creatività del fiorista si esprime con le forme, i colori e le dimensioni che questo operatore riesce a dare alle sue composizioni. È proprio grazie al fiorista se sugli altari delle cerimonie si vedono vasi con fiori che si alternano a foglie e frutti o che sporgono da vasi dalle forme più strane e avveniristiche. E’ sempre grazie al fiorista che i tavoli della location per matrimonio si accendono di tutto il fascino e i colori dei fiori di campo e non solo. Il fiorista di solito lavora nei vivai, dove può trovare tutte le piante e i fiori che servono per realizzare le proprie creazioni. Il fiorista può anche avere una propria attività, un proprio vivaio, dunque, dove si propone come imprenditore o libero professionista. Spesso, però, il problema non è trovare il fiorista, ma trovarne uno bravo. In fatto di bravura, le cose sono un po’ più complesse. Affidarsi ad operatori improvvisati, infatti, o a coloro che si spacciano per fioristi che non sono tali, rischia di procurare delle colossali delusioni e di rovinare anche le cerimonie più chic e costose. I fioristi bravi in genere si trovano con il passaparola. Sono infatti i clienti a decretare il successo o il fallimento di un professionista o di un artista. I fioristi con una certa fama, inoltre, tendono anche a essere presenti sul web. Molti fioristi infatti possiedono un proprio sito web e una pagina promozionale sui social network. In questo caso, la scelta del fiorista va fatta basandosi sulla qualità dei lavori pubblicati sia sul sito aziendale che sui social network. Sfogliando attentamente la galleria fotografica dei lavori del fiorista, si riesce facilmente a trovare l’operatore più bravo e affidabile. In tutti gli altri casi, le modalità per trovare il fiorista restano le solite: ricerca sui motori omonimi del web e contatto telefonico tramite Pagine Gialle o sistemi informativi simili. Se vicino alla propria zona di residenza si trova un vivaio, è consigliabile andare a visitarlo di persona per trovare il fiorista a cui affidare le proprie idee ed esigenze in fatto di composizioni floreali. A volte, infatti, il fiorista di talento si può “scovare” anche nei piccoli vivai di paese.

Spesso, quando si cerca un fiorista, si tende a confonderlo con il fioraio. La differenza tra le due figure è enorme, per non dire abissale. Il secondo, ovvero, il fioraio, è un venditore di fiori, dunque, un commerciante, mentre il primo è un artigiano, ovvero un creatore di composizioni vere e proprie. A volte, le due figure, fioraio e fiorista, coincidono, perché il fiorista deve anche vendere e commercializzare le proprie creazioni. Chi si definisce solamente fioraio, però, è solo un commerciante che compra i fiori e le composizioni e poi le rivende. Se si ha bisogno di particolari addobbi, conviene sempre scegliere il fiorista. Anche il fioraio può fornire le creazioni richieste, ma quest’ultimo, essendo un commerciante, tende a sua volta a comprarle dal fiorista e a rivenderle con un certo ricarico sul prezzo finale. Per risparmiare sui costi degli addobbi, conviene quindi affidarsi al fioraio, perché, almeno, non si rischia di ricevere dei preventivi esorbitanti. Gli addobbi e le composizioni floreali costano e a volte anche tanto. Non esistono regole per risparmiare sulle spese degli addobbi e sull’operato del fiorista. L’unica regola da seguire è quella della prudenza o della saggezza. Quando si decide di contattare un artista dei fiori, conviene chiedere un preventivo di massima sui costi delle composizioni floreali richieste. La richiesta del preventivo va fatta a più fioristi, in modo da avere un confronto chiaro e obiettivo sulle richieste di più operatori. In genere, si tende a scegliere il preventivo meno caro, ma anche in questo caso bisogna ponderare bene la propria scelta. A volte, i prezzi appetibili si riferiscono a lavori approssimativi o a fioristi che non sono tali o che non hanno una sufficiente esperienza. L’accettazione del preventivo per gli addobbi comporta dunque anche la possibilità di scegliere un operatore bravo, serio e una composizione in grado di soddisfare tutte le aspettative del cliente. Per evitare le delusioni si consiglia quindi di scegliere il preventivo che si pone a metà tra quello più costoso e quello più economico. I prezzi medi di una composizione floreale per matrimonio si aggirano intorno ai 1500, 2000 euro. I costi degli addobbi si possono abbassare scegliendo piante e fiori con un prezzo più basso. Gli abbinamenti e le scelte dei fiori possono in questo caso essere affidate al fiorista stesso. Un vero artista, infatti, riesce a creare composizioni spettacolari anche con fiori semplici e piante comuni.

Se si ama il lavoro creativo e la manualità, il mestiere di fiorista è l’ideale. Per intraprendere questa carriera, non serve una laurea, ma solo uno specifico corso di formazione professionale in floricoltura. I corsi di formazione per fioristi vengono di solito organizzati dalle Regioni. Questi corsi possono anche essere finanziati con i fondi dell’Unione Europea. Per una formazione più specifica conviene però possedere un diploma a indirizzo agrario o botanico o una laurea in Scienze Naturali. Con questo titolo ci si può già presentare presso le aziende florovivaistiche. I corsi di arte floreale vengono organizzati anche dai vivai. In alternativa si possono frequentare i corsi organizzati dalle principali associazioni di settore, come la Federfiori. Durante i corsi promossi dalle associazioni di categoria, si apprendono tutte le tecniche di creazione dei fiori e tutti i segreti dell’arte floreale. Al termine di questi corsi viene anche rilasciato il diploma di progettista floreale, un titolo altamente specifico e qualificante che consente di proporsi nel mercato del lavoro con particolari competenze professionali. I corsi professionali per fioristi possono essere gratuiti e a pagamento. Quelli gratuiti sono di solito finanziati dall’Europa e gestiti dagli enti pubblici. Quelli a pagamento, invece, hanno la forma di una scuola di alta formazione e costano intorno ai 2500 euro. La scelta tra un corso e l’altro dipende dalle proprie disponibilità economiche, ma anche dal grado di interesse e motivazione verso il mestiere di fiorista. Di solito, diventa fiorista chi ha una grande passione per la natura e i fiori e un grande talento per la creazione di addobbi e decori floreali. Dopo aver conseguito il titolo di fiorista, ma soprattutto dopo aver seguito i corsi che insegnano a diventare degli esperti di arte floreale, si potranno creare bouquet, centrotavola, portafedi, decori per abiti e acconciature, composizioni funerarie, addobbi per arredamento interno ed esterno e molto altro.