ticchiolatura nespolo

Ticchiolatura nespolo

Le piante da frutto possono essere colpite da temibili malattie fungine. Queste patologie sono particolarmente dannose perché compromettono gravemente la resa produttiva dei frutti. Una delle malattie fungine, che colpisce e danneggia le piante e gli alberi da frutto, è la ticchiolatura. La patologia è causata da diverse specie di funghi e ciò ne aumenta la pericolosità e la difficoltà nel combatterla. In natura esiste anche la ticchiolatura che colpisce alcune piante ornamentali, come le rose, ma frequenti sono gli attacchi negli alberi da frutto, tra cui il nespolo. La ticchiolatura del nespolo è una patologia causata da uno specifico fungo che predilige proprio questa pianta.
ticchiolaturanespolo


Caratteristiche

La ticchiolatura del nespolo è causata dal fungo Fusicladium eriobotryae, specie patogena appartenente alla famiglia delle Dematiaceae. Il fungo colpisce il nespolo del Giappone, albero da frutto ampiamente coltivato nell’Italia meridionale, specie in Sicilia. Il nespolo è un albero che possiede foglie tormentose e frutti gialli, piccoli, chiamati pomi, che contengono un certo numero di semi, molto simili alle nocciole. Il nespolo, nel giusto periodo di maturazione, si presenta con frutti molto dolci. Questa pianta, originaria dell’Asia, probabilmente della Cina, più che del Giappone, copre solo una brevissima stagione, da maggio a giugno, perché poi i frutti finiscono per deteriorarsi. Questa vulnerabilità del nespolo lo rende suscettibile anche agli attacchi e alla comparsa della ticchiolatura.


    Sintomi

    La ticchiolatura del nespolo attacca tutte le parti della pianta. All’inizio si possono manifestare delle macchie scure tondeggianti, sulla parte superiore delle foglie. Queste macchie possono essere sparse, oppure ravvicinate e inglobate dentro una macchia più grande. Dopo essersi esteso alle foglie, il fungo può colpire i rami, i fiori ed i frutti. I danni alle varie parti colpite sono tutti molto simili tra loro, così come simili sono i sintomi, ovvero le macchie brunastre o nerastre che si spargono o si uniscono nel tessuto vegetale. Le parti colpite possono accartocciarsi ( le foglie), seccare e cadere prematuramente ( tutte). Nei fiori e nei frutti, oltre al disseccamento, si nota una cascola abbondante ed anticipata, mentre nei rami si possono verificare dei cancri causati dalla penetrazione e diffusione del micelio del fungo. L’organo di attacco e di riproduzione del patogeno( micelio) penetra anche nei frutti causando delle spaccature.


    ticchiolatura nespolo: Lotta

    La lotta alla ticchiolatura del nespolo si effettua sia con strategie preventive che con quelle curative. I rimedi preventivi prevedono la selezione di varietà più resistenti e regolari interventi di potatura. I tagli dei rami devono riguardare la totale asportazione di quelli malati o danneggiati o la rimozione di quelli che si incrociano tra loro sottraendo aria e luce alla pianta. La lotta curativa si effettua con rimedi chimici, quali composti rameici e poltiglia bordolese. Nella fase di sviluppo dei frutti si può usare anche la dodina, sostanza fungicida in forma liquida, usata, con varie denominazioni commerciali, per curare la ticchiolatura di molte specie di piante, tra cui alberi da frutto ed ortaggi.


    • potatura nespolo

      potatura nespolo Il nespolo comune appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pomoidee, al genere Mespilus ed alla
      visita : potatura nespolo

    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento:


    16:56:06 -
    rosy - commento su ticchiolatura nespolo
    quando usare la poltiglia bordolese o altro rimedio per combattere la tacchiolatura del nespolo e quando potare questo
    14:19:07 -
    francesco - commento su ticchiolatura nespolo
    la poltiglia bordolese può essere fatta in pre-fioritura a fine autunno e un altro trattamento a fine inverno. un mezzo agronomico importante per la lotta a questo fungo è la potatura, cioè l£eliminazione di tutte le parti infette. se la fioritura è già avvenuta potete comunque trattare la pianta infetta anche a scapito dei frutti appena allegati. il rischio che si corre è quello di bloccare l£allegagione del frutto, ma meglio non farlo che farlo macchiato se non si dovesse trattare. la priorità è pulire la pianta
    00:33:27 -
    Giovanni Carta - commento su ticchiolatura nespolo
    Quando dev£essere usata la poltiglia bordolese? Quando deve avvenire la potatura?