Agapanthus

Generalità

L'Agapanto, conosciuto anche come Agapanthus Africanus, è una pianta originaria dell'Africa Meridionale capace di produrre almeno due o tre infiorescenze ogni stagione. Il suo uso è principalmente in vaso, anche se talvolta si può ammirare in giardini ed aiuole. L'Agapanto ha un fusto alto tra i 60 ed i 100 cm estremamente eretto e carnoso e produce molti fiori tubolari azzurri o blu, anche se esistono alcune varietà che ne producono di bianchi. Le foglie di questa pianta sono molto caratteristiche, essendo nastriformi e lunghe sino ad 80 cm.

Agapanto viola


Ambiente ed esposizione

Agapanthus Africanus L'agapanto predilige il caldo ed è quindi consigliato esporlo in zone molto soleggiate, cercate però, perlomeno durante i mesi estivi, di trovare una zona che regali alla pianta sia alcune ore al sole sia alcune ore di ombra, magari quando il sole è al suo picco e fa più caldo. La pianta durante l'inverno va in riposo vegetativo e pertanto non teme assolutamente nemmeno i freddi più intensi, tuttavia se la vostra pianta dimora all'esterno è consigliato cospargere il terreno di torba e paglia, questo lo renderà più resistente anche alle gelate più intense, preservando ancora meglio il bulbo.


    Terreno

    Agapanthus Purple ClaudeIl terreno prediletto dall'agapanto è ricco di elementi nutritivi e soffice, se lo piantate in vaso cercate anche di sceglierne uno ben profondo per permettere alle radici della pianta di andare il più giù possibile e trattate il terreno con un poco di sabbia per renderlo maggiormente drenante.


    Messa a dimora e rinvaso

    Agapanthus L'agapanto va messo a dimora in primavera, ad una profondità di 5 cm nel terreno e ad almeno 20 cm l'uno dall'altro, ma è giusto il caso di soffermarsi a spendere due parole sul rinvaso; se infatti per altre piante di cui vi abbiamo parlato non è un'azione fondamentale per questo bulbo diventa invece molto, ma molto, importante. L'agapanto infatti tende a crescere in maniera estremamente rapida e pertanto ogni tanto in primavera è bene rinvasare la pianta, se possibile cercate di utilizzare un vaso più grande del precedente oppure, meglio ancora, se le temperature lo permettono è una buona idea anche spostarlo in giardino. Ovviamente il rinvaso non è da compiersi ogni anno, va benissimo attendere almeno due anni, o anche tre se notate che la vostra pianta non è cresciuta in maniera eccessiva.


    Annaffiatura

    Questa pianta non ha necessita di molta acqua, teme i ristagni eccessivi e teme oltremodo l'umidità. Detto questo sarà necessario annaffiare la pianta solamente a partire da aprile sino alla fine di settembre, quando il grande caldo sarà passato. L'irrigazione non sarà mai abbondante e servirà solamente ad evitare di rendere troppo secco il terreno, per questo motivo non annaffiate tutti i giorni ma fatelo solamente quando notate che il terreno è eccessivamente asciutto, questo basterà a tenere bene il vostro agapanto.


    Concimazione

    Anche in fase di concimazione il lavoro da fare non sarà per nulla eccessivo. I bulbi utilizzano infatti tutte le sostanze nutritive che riescono ad immagazzinare durante la fase vegetativa, pertanto un buon fertilizzante a lenta cessione va utilizzato al momento della messa a dimora; successivamente, non appena noterete i primi fiori appassire, sarà vostra cura utilizzare del concime specifico per bulbose ogni quindici venti giorni sino alla fine di settembre, per dare più vigore e forza alla pianta, che in questo modo vi regalerà altre splendide fioriture prima di tornare “a riposo”.


    Riproduzione

    L'agapanto si riproduce attraverso la divisione dei cespi più vecchi in autunno; lasciate dunque che le foglie della pianta secchino per bene in autunno prima di spostarla oppure di coprire il terreno con la torba e la paglia che serviranno per attutire le gelate del terreno durante l'inverno.


    Potatura

    Anche a livello di potatura questa pianta bulbosa non ha esigenze particolari, basterà, come per molte altre bulbose, semplicemente togliere i fiori appassiti o marci per evitare una dispersione di energie.


    Fioritura

    L'agapanto comincia a fiorire dall'inizio dell'estate in una esplosione di fiori tubolari azzurri e blu. L'alto fusto di questa pianta da vita a due re fioriture durante la bella stagione creando un effetto visivo e decorativo di sicuro impatto.


    Malattie e parassiti

    Malattie e parassiti non affliggono particolarmente questa pianta; l'agapanto è davvero molto forte e resistente e non si hanno notizie di malattie o parassiti che in particolare soffra. Tuttavia può accadere che la pianta possa essere attaccata e solo se noterete i segni evidenti della presenza di un parassita o dell'insorgenza di una malattia allora dovrete agire, rivolgendovi prima al vostro garden di fiducia, che saprà consigliarvi per il meglio.


    Consigli per l'acquisto

    La grande forza dell'agapanto e la poca cura che richiede fa si che anche comprando piante già cresciute sia difficile incappare in bulbi che vanno incontro a morte certa poche settimane dopo l'acquisto, quando vi recate in un garden controllate solo con estrema attenzione che il terriccio nel quale affonda le radici la pianta che state per comprare non sia eccessivamente umida o con ristagni d'acqua.


    Specie

    Le specie di agapanto non sono moltissime e per lo più si possono menzionare quelle ibride create in coltivazione. Le specie poi si riconoscono con facilità per l'altezza dello stelo ma la caratteristica principale che le differenzia è il colore, abbiamo infatti varietà che vanno dall'azzurro al blu scuro e varietà bianche come lo Snowy Owl o la Polar Ice.


    Agapanthus: Curiosità

    L'agapanto è semplicissimo da curare, e oltretutto, pur essendo una pianta originaria dell'Africa Meridionale, non teme molto il freddo. Nonostante la poca cura il risultato che garantisce è straordinario, questa pianta in giardini o terrazzi non passa, infatti, mai inosservata per via della sua bellezza.


    • agapanthus

      agapanthus pianta con radici rizomatose, originaria dell’Africa meridionale; in primavera produce lunghe foglie nastriformi, larghe
      visita : agapanthus

    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento:


    17:39:21 -
    pietro - commento su Agapanthus
    che bella pianta lagapanto
    11:36:43 -
    rocco lucio - commento su Agapanthus
    E£una pianta bulbosa perenne molto stupenda ed è facile coltivarla in vaso purchè,dal suo sito posto sul balcone o sul terrazzo,riparata dal sole di mezzogiorno,non venga rimossa o girata.