La photinia - Photinia x fraseri

vedi anche: photinia siepe

Le generalità

La photinia è un arbusto facente parte della famiglia delle rosaceae . Originaria dell'Asia può raggiungere al massimo i cinque metri d'altezza . Le foglie sono piccole ed alterne , cuoiose che tendono , nel periodo autunnale , a colorarsi di rosso . La fioritura avviene solitamente in primavera . I fiori non sono particolarmente appariscenti essendo particolarmente piccoli . Essi sono formati a corimbo di colore bianco con cinque sepali .

La photinia è molto apprezzata per uso ornamentale per la costruzione delle siepi .

photinia fraseri red robin

Fotinia Pianta di Fotinia in vaso 7x7 cm Photinia Red Robin - 10 Piante in Vaso cm 7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,39€


Esposizione e clima

Photinia fiore La photinia preferisce decisamente esposizioni pienamente soleggiate anche se non disdegna troppo le zone semiombreggiate . Bisogna fare molta attenzione a trovare zone ben riparate dai freddi .

La photinia si trova pienamente a suo agio nei climi temperati anche se comunque non disdegna i freddi . Bisogna tener conto che non possono tollerare temperature inferiori ai dieci gradi sotto lo zero .

  • foto lillà Buon dì,vorrei mettere delle piante che abbiano delle fioriture multicolore tra le mie piante di Photinia,lei che mi consiglia?La ringrazio in anticipo, un cordiale saluto.Flavio...
  • photinia ho acquistato 6 photinie in vasi da 20 cm, sono alte circa un mt ed erano in cima ricche di fogliame rosso tipico di questa stagione.Le ho travasate in balcone, in due vasi rettangolari da 1 mt cir...
  • photinia La potatura è una pratica colturale che serve a contenere la crescita delle piante e a migliorane la produttività. Nelle specie ornamentali, la potatura serve a migliorare la resa estetica e a control...
  • potaturasiepephotinia1 La siepe di photinia è ampiamente usata nei giardini pubblici e privati. Questa siepe svolge, infatti, una funzione protettiva e decorativa, perché la photinia è un sempreverde che emette nuove foglie...

Vivai Le Georgiche Photinia Red Robin Nana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,6€


Il terreno

siepe photinia La photinia si adatta senza grossissimi problemi a qualsiasi terreno le venga proposto . L'unica caratteristica alla quale non può rinunciare è il drenaggio . Il substrato dovrebbe , infatti , essere molto ben drenato . Estremamente consigliabile è evitare assolutamente i terreni molto calcarei, su cui si può manifestare la clorosi


L'annaffiatura

L'annaffiatura non è particolarmente importante . Questa pianta riesce senza eccessivi problemi a vivere con poca acqua . Fare cura , durante il periodo estivo , ad annaffiare l'arbusto più frequentemente facendo attenzione a non creare pericolosissimi ristagni idrici .


La concimazione

Durante la fase vegetativa bisognerà fertilizzare opportunamente il terreno con dello stallatico ben maturo .

Durante il periodo estivo si possono fare degli interventi mediante dei concimi organici in modo tale che il rapporto degli elementi nutritivi sia sempre e comunque abbondantemente in vantagio l'azoto in modo tale da stimolare una più massiccia crescita vegetativa ed una massiccio sviluppo floreale . Se la pianta , invece , è stata piantata in un contenitore bisognerà modulare diversamente

gli interventi adattandoli alla necessità . Consigliabile è sicuramente l'uso di concime a rilascio lento senza esagerare . Il concime dovrà essere composto di azoto e potassio . La concimazione dovrà essere effettuata non dopo la fine dell'estate .


La messa a dimora

Per procedere alla messa a dimora bisognerà effettuare delle lavorazioni fino a trenta centimetri di profondità mediante arature e fresature in modo da interrare sufficientemente del concime organico. La composizione ideale del terreno dovrebbe essere un miscuglio di torba con terra e la pietra pomice . Il ph del terreno della photinia deve essere assolutamente neutro , punto abbastanza importante .


La moltiplicazione

La moltiplicazione avviene sia per seme che per talea . Preferibile è il metodo per talea in quanto risulta essere il più sicuro . Dopo aver fatto radicare la talea bisognerà metterle a dimora verso primavera . La lunghezza massima della talea da prelevare non deve mai superare i venticinque centimetri . Il terreno nel quale verrà inserita dovrà essere composto da torba , sabbia e perlite . Esso dovrà essere abbastanza leggero e ben drenato . Prelevare la talea in un periodo compreso tra la fine dell'estate e la metà del mese d'ottobre . Per ridurre sensibilmente i tempi di radicazione bisognerà proteggere la pianta sia dai freddi troppo intensi sia al sole diretto .


Le specie

Photinia Le varietà di photinia più diffuse in assoluto sono tre :

Birmingham: Le foglie del Birmingham sono di uun tipico colore rosso rameato risultando molto decorative .

Red Robin: La red robin ha foglie che tendono ad essere verde intenso , lucide , i germogli sono rosso vivo ed i fiori bianchi . Questa specie è un clone neozelandese

Robusta: La robusta è anch'essa un clone . Risulta essere molto apprezzata in quanto è a accrescimento. Nello specifico le foglie risultano spesse, molto resistenti, i germogli di color rosso rameato . Risulta essere particolarmente rustica.


La photinia: Malattie e parassiti

Se sulla pianta dovessero presentarsi incisioni con contorno tondeggiante spesso abbastanza profonde durante il periodo primaverile e estivo la pianta è stata attaccata dall'oziorrinco adulto .

Le sue larve agiscono di notte provocando danni al colletto della pianta e alle radici in quanto nutrendosi di essi ne compromettono gravemente le funzionalità fino ad uccidere la pianta .

Se le foglie tendono ad arricciarsi o ad accartocciarsi allora quasi sicuramente queste sono state colpite da afidi che possono essere bruni o verdi . Molto facile risulta trovarli sulle gemme e sulle foglie di nuova formazione . Il loro periodo d'azione è di solito la primavera . Gli afidi non risultano essere fatali per la pianta .

Alle malattie provocate da specie fugine bisogna mensionare le malattie del colletto e le macchhie fogliari .

Le malattie del colletto sono molto frequenti nelle giovani piante , nelle talee e in quelle da poco messe a dimora . Il fungo in questione è il Pythium .

Per ciò che concerne le macchie fogliari i segni premonitori sono piccole macchioline tondeggianti e scure . Il periodo estivo di solito il fungo septoria tende ad infettare queste piante .



COMMENTI SULL' ARTICOLO