Calathea

Calathea

La Calathea è una pianta di appartamento molto ricercata a causa della sua bellezza dovuta dalle foglie grandi, colorate ed eleganti. Questa pianta è originaria del sud America, perché si trovano molto bene in un clima temperato. Essa è appartenente alla famiglia delle Marantaceae. Qualche volta la Calathea viene chiamata Maranta, ma questo risulta essere un grosso errore perché queste piante sono del tutto diverse. Inoltre la Calathea produce dei fiori molto belli, anche se è molto più facili vederli ed apprezzarli in natura piuttosto che in appartamento; infatti è molto raro vedere i fiori in una Calathea da casa.
Un esempio di pianta di Calathea da appartamento tenuta in un vaso


Ambiente ed esposizione

Un esempio di fiore che troviamo sulle piante di Calathea. La Calathea è un pianta delicata che allo stesso tempo riesce a resistere per molti giorni senza la luce del giorno, per questo motivo risulta essere una pianta piuttosto buona per ogni tipo di appartamento. Solo durante il periodo invernale suggeriamo di tenerla il più possibile a contatto con il sole. Inoltre bisogna sempre metterle in luoghi lontani dalle correnti perché potrebbero danneggiare la pianta in un men che non si dica.


    Terreno

    Come altre piante d’appartamento, anche la Calathea esige un terreno basato sul miscuglio tra terriccio e sabbia. Il tutto per favorirne la crescita e proteggere le sue radici da attacchi esterni che possono provenire anche da uno sbalzo di temperatura. Infatti questo importante miscuglio funge da impermeabile al caldo intenso e al gelo.


    Messa a dimora e rinvaso

    Questo genere di pianta si rinvasa solo quando le radici hanno occupato tutto lo spazio a loro disposizione all’interno del vaso. Il periodo giusto per effettuare questa operazione è la primavera, mentre il terreno da usare è sempre lo stesso; una base di terriccio mescolato a sabbia e state attenti che la reazione sia leggermente acida. Un trucco per far si che il rinvaso riesca del tutto, è quello di mettere dei cocci in fondo al vaso, in modo tale che il drenaggio dell’acqua avvenga in modo bilanciato.


    Annaffiatura

    La Calathea è una pianta che ama moltissimo gli ambienti umidi, e per questo motivo durante il periodo dell’anno che va da Aprile a Settembre, bisogna annaffiarla quotidianamente e con buone dosi. Mentre negli altri periodi dell’anno dovrete annaffiarla di tanto in tanto, giusto per tenere il terreno umido. Infine vi diamo un accorgimento, e cioè di fare molta attenzione a non bagnare le foglie durante la vostra operazione di annaffiatura, perché se troppo umide potrebbero affievolirsi e cosi la vostra pianta perderà tutto il fascino originale.


    Concimazione

    Per quanto riguarda la concimazione, dovrete fare quest’operazione sulla vostra pianta di Calathea ogni quindici giorni con concimi liquidi nel periodo che va da Aprile a Settembre. Mentre invece durante l’inverno basata anche una sola volta ogni due messi sempre con concimi liquidi. Se volete mettere in risalto il colore verde delle foglie della Calathea dovete somministrare anche una piccola quantità di Azoto che favorisce proprio il colore intenso della pianta. Inoltre accertatevi che nel concime sia presente del managanesio, del rame, del ferro, zinco e boro.


    Potatura

    La potatura è un operazione che non va quasi mai fatta per la pianta di Calathea; infatti più che di potatura, si tratta di eliminare le foglie secche, per fare ciò dovrete farlo dalla base, e cioè da dove spunta la pianta dal terreno. Anche per la potatura vi suggeriamo di stare bene attenti a non infettare la pianta, infatti cercate sempre di pulire bene l’attrezzo che usate in modo da non far ammalare o peggio ancora infettare i tessuti.


    Riproduzione

    La Calathea è una pianta che si riproduce per divisione di rizomi, durante il periodo primaverile infatti di prendono i rizomi e si dividono in modo tale che ogni suddivisione abbia per lo meno 3 radici ben sviluppate. Naturalmente anche per questa operazione vi suggeriamo di utilizzare dei prodotti ben sterilizzati . Le superfici tagliate vanno trattate con prodotti fungicidi ad ampio spettro a base di zolfo. Dopo aver fatto questo dovete riporre i vostri piccoli germogli all’ombra delal pianta di Calathea, e solo dopo che sono germogliati completamente l istaccherete dalla “madre” per metterle singolarmente in vasi più piccoli. A quel punto, le potrete innaffiare e potare come tutte le altre piante, perché saranno forti da sopportarlo e inizieranno a crescere sempre di più.


    Fioritura

    Normalmente la Calathea è una pianta che fiorisce con dei fiori dal colore giallo intenso; ma purtroppo è molto difficile ammirare queste bellezze se coltivate la pianta in un appartamento. Mentre invece se lo fate in giardino con un accurata attenzione potrete ammirare dal vivo la bellezza dei fiori della Calathea.


    Malattie e parassiti

    Già precedentemente abbiamo parlato di come combattere le malattie e i parassiti che possono affliggere la pianta di Calathea in qualsiasi momento. Per prevenire tutto questo invece suggeriamo di usare degli insetticidi sulle foglie almeno due volte al mese.



    • calathea

      calathea La calathea (comunemente detta calate) è una pianta tropicale, originaria dell’America meridionale, diffusa in natura an
      visita : calathea

    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento: