sdraio da giardino

La sdraio da giardino

La comodità di poter avere una sedia che consente anche di avere le gambe distese è certamente desiderio di quanti vivono lo spazio aperto come un momento di relax. La sdraio da giardino è forse uno tra i modelli base che per primi hanno iniziato ad animare la vita del giardino stesso. Oggi abbiamo i salotti da giardino e le chaise lounge, una sorta di evoluzione della sdraio, che però resta comunque un elemento indiscutibile per estetica e comodità.
sdraio da giardino

Lettino Da Esterno In Alluminio Textilene Sdraio Prendisole Per Giardino Piscina, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,9€


La sdraio in plastica

sdraio da giardino in plasticaLa sdraio in plastica ha uno schienale piuttosto alto, i braccioli e la parte bassa possono essere alzati per stare in una posizione di maggiore comodità e, come sottolinea la parola stessa, permette anche di stare ‘sdraiati’ reclinando completamente lo schienale. Considerando questa particolarità dello schienale possiamo sottolineare che si trasforma in un vero e proprio lettino che, se tenuto in posizione verticale, occupa uno spazio ridotto. Così come accade per altri elementi del giardino piuttosto particolari, il numero di sdraio che si acquista è piuttosto limitato, perché se il giardino non ha uno spazio sufficientemente grande non si può neanche decidere come disporle. La versatilità della sdraio da giardino consente di collocarla a bordo piscina per abbronzarsi oppure di posizionarla in un angolo riparato all’ombra. Quelle realizzate in plastica associano l’estetica alla funzionalità, perché sono anche molto comode da trasportare. Garantire al corpo un effettivo riposo su una sdraio senza un cuscino non è certo sicuro, ecco perché spesso le sdraio sono coperte con un cuscino, per evitare che standovi a lungo distesi possa risultare scomodo.

    Blackspur - Set di 2 sedie a sdraio da giardino, regolabili in diverse posizioni, con poggiatesta, resistenti agli agenti atmosferici, in textilene, marrone

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€


    Perché la plastica

    La plastica ha avuto un’ampia diffusione in questo settore perché è presentata ad un prezzo molto più accessibile e inoltre non si danneggia nel corso del tempo. Per ogni modello c’è sempre qualche elemento che va a differenziarlo, come la larghezza oppure la struttura stessa. Riferendoci a questi particolari modelli la struttura può essere squadrata o arrotondata, i colori maggiormente usati sono il bianco e il verde.


    La sdraio in tela e alluminio

    La sdraio da giardino realizzata in tela è una valida alternativa alla plastica. La tela è piuttosto resistente per sostenere anche pesi eccessivi, fissata alla struttura per mezzo di molle, che la rendono anche maggiormente estensibile. La tela si pulisce con facilità, l’unico problema ricorrente possono essere le macchie. Prima di lavarle è bene evitare di usare prodotti che non sono stati espressamente consigliati presso il punto vendita. La regolazione dello schienale può dare la possibilità di avere varie posizioni, ciascuna garantisce comunque una regolazione piuttosto comoda. Su queste sdraio in tela è opportuno usare sempre un asciugamano, specie dopo aver fatto il bagno in piscina. La struttura è in alluminio, resistente e molto leggero. Si consiglia di evitare di lasciarle all’aperto durante l’inverno, sia perché possono arrugginirsi sia perché, specie se si è in campagna, vi potrebbero passeggiare animali poco ’puliti’. Anche in questo caso, pur non essendoci le rotelle, la sdraio riesce ad essere facilmente spostata.


    Accessori aggiuntivi

    La sdraio, inoltre, nelle versioni più complete, può avere sia il tettuccio per il sole sia un piccolo scomparto dove poter appoggiare i piccoli oggetti. Il tettuccio garantisce, in qualsiasi punto del giardino, di poter avere dell’ombra sulla zona del viso. Anche in questo caso è regolabile la posizione del tettuccio, inoltre il piccolo vano permette di appoggiare il cellulare o quant’altro si desidera tenere accanto in giardino. La sdraio da giardino resta comunque in qualsiasi versione un elemento d’arredo da giardino sempre più richiesto.


    La sdraio in legno

    Il legno è un materiale senz’altro molto differente dalla plastica e dall’alluminio anche perché una sdraio in legno crea anche un impatto visivo molto differente. Il suo è un valore certamente diverso perché ha un procedimento di lavorazione differente, le doghe che compongono questa sdraio da giardino permettono al corpo di starvi comodamente adagiato e l’uso di un poggia testa garantisce un riposo sereno. Il legno è lasciato nella sua colorazione naturale e si possono trovare per lo più in due differenti tonalità, una più scura e l’altra più chiara.


    La sdraio in ferro battuto

    La sdraio è anche realizzata in ferro battuto, anche se in pochi scelgono questa versione a meno che anche il resto del giardino sia arredato con questo materiale. Si tratta di ferro lavorato artigianalmente dove spesso le sdraio, pur avendo una forma classica, riescono ad avere quel tocco in più di eleganza rispetto ad altre soluzioni di arredo. L’uso del cuscino in questo caso è proprio necessario e copre l’intera seduta. Quando sulle sdraio sono applicati dei cuscini, purtroppo anche degli improvvisi acquazzoni estivi potrebbero rovinarli, quindi è sempre opportuno riporli in un baule e usarli solo all’occorrenza. Provare una sdraio permette di scegliere quella che è davvero più comoda, si tratta comunque di una seduta sulla quale si passeranno diverse ore della giornata quando si sta all’aperto.


    mobili da giardino : La sdraio in tela

    La sdraio da giardino, la più famosa e tra le prime a diffondersi, è quella n legno.

    Solo tela e legno.

    Chi non si ricorda le famose sedie per la spiaggia?

    Poi la plastica ha preso il sopravvento per le sue caratteristiche.

    La plastica è lavabile, leggera, resistente e personalizzabile.

    Ma con il tempo ci sono state tantissime evoluzioni del mercato: la ricerca di materiali nuovi , l’introduzione di elementi quasi sostitutivi come chaise lunge e lettini da sole.

    Tutto ciò ha permesso l’esplosione anche di sedie fatte con altri materiali, diversi e molto più leggeri come la tela ad esempio.

    La tela è una valida alternativa alla plastica perchè piuttosto resistente per sostenere anche pesi eccessivi.



    Guarda il Video

    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento: