Pino marittimo - Pinus pinaster

Pino marittimo

I pini comprendono un gran numero di specie che presentano molte differenze tra loro. Sono quasi tutti di grandi dimensioni e hanno la caratteristica comune di presentare foglie aghiformi, raggruppate o a coppie e a mazzetti di 3 o 5. Un altro carattere tipico dei pini è il fatto di essere alberi sempreverdi, muniti di aghi decisamente duri e coriacei. Dato importante, dal punto di vista della catalogazione delle piante, è il seguente: il numero degli aghi è uguale in ogni gruppo per ogni specie di pino: un particolare decisivo per la loro identificazione.

I pini vedono una larga distribuzione nell'intero emisfero settentrionale e tra i vari impieghi a cui sono destinati ci sono la formazione di frangivento, di giardini boscosi, ma anche di esemplari arborei nei prati per quanto riguarda le specie esteticamente più apprezzate.

Tra le diverse specie, una particolarmente diffusa e importante è quella del pino marittimo, nome comune per pinus pinaster, anch'esso come ovvio appartenente alla famiglia delle Pinaceae. Quest'albero è originario delle coste del Mediterraneo, ma anche dalle coste atlantiche di Spagna e Portogallo. Nel nostro paese il pinaster è particolarmente diffuso lungo le coste tirreniche e forma sia boschi in cui è l'albero predominante, sia altri, misti, in cui la sua presenza è affiancata a quella del pino domestico e del cipresso. Ha i caratteri comuni del pino e una corteccia spessa, molto rugosa, con un colore marrone scuro screziato di sfumature tendenti al viola. Negli alberi con un età avanzata è molto apprezzato l'effetto di colore che si crea sulla corteccia, dove vanno a mischiarsi in modo armonioso le tonalità marrone, rosso e porpora.

Il pino marittimo cresce abbastanza rapidamente e ha medie dimensioni, arrivando a un'altezza di circa 30 metri. Produce ben pochi rami e il suo fusto appare dritto, o lievemente curvo. Ha una bella chioma che si apre in una suggestiva colorazione verde scura. Essa è maggiormente espansa verso la cima, mentre nella parte inferiore dell'albero si presenta più rada.

Il suo uso è prevalentemente finalizzato al rimboschimento o alla creazione di barriere frangivento, specialmente lungo le zone costiere. Un impiego diverso, tuttavia, si ha soprattutto nell'Europa meridionale, dove il pino marittimo viene utilizzato per il suo legname e per la sua ampia produzione di resina. Questa si ottiene - specialmente durante la stagione estiva - attraverso delle incisioni che vengono effettuate sull'albero grazie ad appositi arnesi affilati, che mettono in risalto i canali della resina. In Europa importanti foreste commerciali sono sorte in Francia sud occidentale, fra Bordeaux e i Pirenei. Altri piccoli boschi si trovano in Bretagna.

foto pino marittimo

Corteccia di pino marittimo 80 litri - protegge il terreno dalle erbe infestanti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,89€


Foglie e coni

Il pino marittimo, si è detto, ha foglie aghiformi con una presenza di aghi lunghi dai 10 ai 25 centimetri. Questi sono riuniti in mazzetti di 2, hanno uno spessore di circa 3 millimetri e una forma abbastanza grossolana. Il loro colore è verde scuro e al tatto si presentano assai pungenti e coriacei.

I coni sono grandi e di colore marrone lucido. Sono solitari oppure radunati in piccoli gruppi con forma conica allungata, privi di peduncolo e con una lunghezza che arriva a 20 centimetri circa. I coni nascono precocemente sulla pianta e vi rimangono anche per diversi anni.

  • radici pino marittimo Salve ho 2 pini marittimi di circa 40 anni e le radici hanno alzato la strada , posso intervenire con la potatura delle radici???perche´ mi sembrerebbe davvero un peccato estirparli !! grazie ...
  • pino marittimo Ciao sono Silvia, nel mio giardino sono presenti da circa 30 anni tre pini marittimi ai quali sono stati tagliati soltanto i rami senza intervenire mai sulla chioma, ora mi trovo pini altissimi con po...
  • foto pino silvestre Il pino, nome comune per pinus è una conifera arborea, spesso svettante a grandi altezze, diffuso in larga parte dell' emisfero settentrionale. Appartiene alla famiglia delle Pinaceae e di questa pian...

Fertil Corteccia Di Pino Marittimo Francese Sacco Da 80Lt - Pezzatura 15-25 Mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,66€


Coltivazione

E' consigliabile effettuare la piantagione nel periodo che va dai primi giorni di ottobre fino all'inizio della primavera, facendo particolare attenzione al fatto che il terreno non sia troppo umido o ancor peggio gelato. Il pino ha potenti radici, quindi è necessario coltivarlo in uno spazio distante dai muri di edifici per evitare che si verifichino dei danni alle pareti. La moltiplicazione avviene per seme, dentro il vivaio.


Esposizione

La sua preferenza assoluta è per una forte insolazione e mitezza degli inverni. Condizione ideale è una condizione climatica marittima.


Terreno

Il pino marittimo predilige di gran lunga terreni sabbiosi e sciolti, mentre non si adatta a terreni troppo argillosi o con eccessivi ristagni di acqua.


Potatura

Non sono necessarie potature regolari.


Annaffiatura

E' consigliabile innaffiare frequentemente quando la pianta è nei primi anni della propria esistenza.


Parassiti

Pericoli per il pino marittimo arrivano da quegli insetti dannosi per molti generi di pino, come i chermi lanigeri delle conifere, la farfalla dei rami del pino e le larve di oplocampe. Tuttavia un serio attacco al pinaster può essere apportato dalla cosiddetta “cocciniglia corticola del pino marittimo”. Il suo malaugurato arrivo comporta infatti seri danni ai rami, ai rametti e al fusto dell'albero. La sua presenza si manifesta con arrossamenti a chiazze che spuntano sulla chioma, sia sulla cima che alla base e che conducono a un parziale e presto completo disseccamento. Ad occhio nudo si può osservare questo fastidioso assalto se si scorgono, sotto le squame corticali, una nutrita batteria di cisti tonde e di piccole dimensioni. Tale cocciniglia è un parassita molto aggressivo e feroce, quindi è necessario intervenire preventivamente con quei procedimenti “selviculturali” che portano alla diversificazione dei soprassuoli puri del pino marittimo. Se l'attacco di cocciniglia è diffuso per un ampio strato di popolazione di pinastro bisogna ricorrere drasticamente a operazione di taglio fito sanitario.


Curiosità

pino Vuoi scoprire le differenza tra il pino marittimo e quello da pinoli? Vuoi saper riconoscere uno dall'altro? Facile! Basta stropicciare gli aghi del pino e odorarne l’essenza. Il pino da pinoli sprigionerà un profumo simile appunto a quello dei pinoli, più delicato e leggero dell’altra varietà, mentre quello marittimo uno molto più intenso e aspro. Un’ulteriore differenza è il portamento della pianta. La ramificazione del pino marittimo è piuttosto ad angolo retto mentre quello da pinoli ad angolo acuto e solitamente ha dimensioni ridotte rispetto al pino marittimo che può arrivare ad altezze incredibili. Ultimo, per non avere alcun dubbio occorre guardare la forma dello strobilo: arrotondata per il pino da pinoli e allungata per quello marittimo. Cosa aspetti? Mettiti alla prova! Lascerai tutti senza parole!



  • pino albero Conifera sempreverde, a crescita abbastanza rapida, il pinus pinea è originaria dei paesi che si affacciano sul mediterr
    visita : pino albero
  • pini marittimi Salve mi trovo nella punta più a sud d'italia,e più precisamente a Portopalo di capo passero--vicino Pachino---,nella pr
    visita : pini marittimi
  • albero di pino Il Pino domestico (Pinus pinea) è un albero che appartiene alla famiglia delle Pinacee ed è particolarmente diffuso sull
    visita : albero di pino

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


13:05:02 -
daniele - commento su Pino marittimo
salve e complimenti per il sito,ho una domanda il pino marittimo che ho in giardino tende a seccare molto verso il fusto mentre verso la punta dei rami è verde e cè il nuovo che nasce ma la caduta degli aghi secchi è molta cosa posso fare? grazie e ancora i miei complimenti per il sito
17:35:40 -
dario santoro - commento su Pino marittimo
sono proprietario di un terreno di circa 1000 mt incolto vicino al mera adriatico, dista dal mare circa 70 mt vorrei piantare degli alberi da alto fusto che impediscano anche la crscita di erbacce , ma non so che tipo di albera da piantare se quercia, pino domestico o altro. vorrei un consiglio da voi. ringrazio anticipatamente
15:49:42 -
ISLEM - commento su Pino marittimo
GRAZIE ANCHE SE NON ERA QUELLO CHE INTENDEVO PERO BELL SITO GRAZIE