Agavi - Agave

La pianta dell'Agave

L’Agave appartiene alla famiglia delle Agavaceae ed è originaria delle zone tropicali come il Sud America e l’India. E' un tipo di pianta che ben si adatta al nostro clima mediterraneo. Le Agavi sono state importate da ogni dove e buona parte delle specie non sono riconducibili a quelle originali, perché hanno cambiato assetto in base al territorio in cui si trovano. Non è quindi facile stabilire precisamente le origini di un’Agave.

Quando si parla di Agave in linea di massima ci si riferisce alla specie americana. L’Agave ha un fusto quasi inesistente ed è caratterizzata dalle foglie con forma allungata e carnose, disposte a rosetta, che arrivano anche a 2 metri di lunghezza per una larghezza pari a 30 centimetri. Le foglie lanceolate sono contornate da spine. La durata di questa pianta è al massimo di 30 anni e muore dopo aver generato un unico fiore dalla tonalità giallastra. La pianta viene frequentemente usata come decoro negli appartamenti anche se fa capolino nei giardini. Le Agavi sono facilissime da curare e far crescere, non richiedono grandi attenzioni, se non climatiche.


Ambiente ed esposizione

Avendo origini tropicali, questa pianta adora il sole e la cosa migliore è metterla in un luogo molto luminoso e assolato. I nostri inverni non sono particolarmente rigidi e le Agavi si possono tenere tranquillamente all'esterno, purché la temperatura esterna non vada a lungo sotto i -10 gradi. L'ideale è mantenere una temperatura superiore ai 5 gradi. La pianta sopporta bene le escursioni termiche.

  • Mammillaria

    Il genere più diffuso e conosciuto della famiglia delle Cactaceae è sicuramente quello della Mammillaria, con le sue 300 varietà di piante. Il nome Mammillaria è dovuto dalla forma dei tubercoli, post...
  • Astrophytum

    L'Astrophytum è un genere che appartiene alla famiglia delle cactaceae. Questo genere di pianta si caratterizza per la sua curiosa forma a stella da cui prende il nome. Le varie specie sono riconoscib...
  • Gasteria

    La Gasteria è una pianta che appartiene alla famiglia delle Aloaceae, molto simile alla più nota Aloe e che conta più di 70 specie. Di origini sudafricane, questa pianta succulenta ha foglie lunghe e ...
  • Mesembriantemo

    Il Mesembriantemo è una genere che appartiene alla famiglia delle Aizoaceae, di origine Sudafricana e a cui fanno parte più di 100 specie differenti. Questo tipo di pianta è più adatta a vivere all'e...


Terreno

Il terreno ideale è soprattutto ben drenato e composto di terriccio associato a pietre e sabbia, con una leggera acidità


Messa a dimora e rinvaso

Questa pianta ha una crescita lenta e occorre cambiarle vaso ogni 3 o 4 anni nella stagione primaverile. Se la pianta ha raggiunto grandi dimensioni il rinvaso va effettuato ogni anno. Il vaso che si deve scegliere sarà leggermente più grande del precedente, perché la pianta se ha troppa terra tende a non ramificare bene le radici rischiando di marcire. L'Agave ha bisogno di un'ottima traspirazione ed è quindi consigliato l'uso di vasi in terracotta.


Annaffiatura

L'Agave non necessità di grande attenzione e può sopravvivere tranquillamente per lunghi periodi di assenza d'acqua. Nel periodo più caldo, che parte a marzo e finisce a fine settembre, occorre annaffiarla di tanto in tanto, soprattutto se sono invasate. La dose d'acqua consigliata è pari ad un paio di bicchieri una volta al mese.


Concimazione

La concimazione non è fondamentale, ma si può ricorrere ad essa nel periodo vegetativo, generalmente corrispondente alla primavera, con una concimazione mensile. Il fertilizzante ottimale deve contenere un alto livello di potassio e poco azoto che la farebbe crescere eccessivamente causando una debolezza strutturale. E' preferibile adoperare fertilizzanti liquidi mischiati con l'acqua di irrigazione.


Riproduzione

L'Agave si riproduce semplicemente impiantando i germogli che si trovano alla sua base; le piccole piantine spuntano in genere durante l'unica fioritura per poi cadere e far nascere una nuova Agave. Tagliare con lama affilata e disinfettata la piantina quando ha una misura di circa 10 centimetri e lasciare asciugare per un paio di giorni. La piantina va invasata in un terreno misto a sabbia molto umido; quanto ha attecchito si può mettere la pianta nel vaso destinato.


Potatura

L'unico intervento di potatura è sulle foglie basali secche. Usare una lama ben affilata e se possibile sterilizzata a fiamma così da evitare possibili infezioni alla foglia


Fioritura

Le Agavi hanno la vita segnata dall'unica fioritura che producono nell'arco della loro durata. L'agave produce un unico fiore quando raggiunge i 20 o 30 anni e subito dopo muore. La fioritura avviene nella stagione calda, da maggio a giugno. Il fiore, si dispone a pannocchia al centro della rosetta di foglie, e ha una forma che ricorda un candeliere con bracci e può arrivare ad un’altezza di 8 metri.


Malattie e parassiti

L'Agave è piuttosto resistente anche se teme l'attacco di cocciniglia bruna e afidi. Per eliminare la cocciniglia, sfregate delicatamente la foglia con un batuffolo con alcol e successivamente risciacquate. Gli afidi si eliminano con appositi antiparassitari. In primavera applicare un insetticida ad ampio spettro e un fungicida. Se la pianta dovesse essere annaffiata in eccesso, lasciatela asciugare così come il terreno.


Vendita

Le Agavi si possono trovare libere in natura o nei vivai. Si consiglia l’acquisto di piccole piante, circa 20 o 30 centimetri di diametro, così da godere di tutta la sua durata.


Specie più diffuse

L'Agave americana è la specie più nota e diffusa; la pianta ha alcune varianti che si distinguono dalla colorazione delle foglie che possono avere un colore verde con striature bianche al centro oppure striate di giallo all'esterno.

L'Agave Attenuata raggiunge la dimensione massima di un metro in altezza e una forma tondeggiante. Il colore è un bel verde brillante. Il luogo ideale dove tenere questa pianta, ha una temperatura superiore ai 15 gradi.

L'Agave Ghiesbreghetii si differenzia dalle altre specie di Agave per il colore verde tendente al marrone che assume durante l'inverno; con simili caratteristiche troviamo anche l'Agave Macrocantha.

L'Agave Stricta ha una struttura completamente diversa dalle altre Agavi. Le foglie sono sottilissime e lunghe, di colore verde.


Agavi: Curiosità

L'Agave è conosciuta per i suoi benefici associati alla bellezza ma è particolarmente nota perché la ricchezza delle fibre delle sue foglie che consente la tessitura per produrre cappelli, come il famoso cappello Panama e amache. Il succo che si ricava dalla pianta è alla base della tequila.


Guarda il Video
  • agavi

    agavi Le agavi sono delle succulente monocarpiche o pluricarpiche multiannuli o perenni. Hanno foglie grandi il più delle vol
    visita : agavi
  • agave fiore

    agave fiore Sembra quasi una leggenda popolare, ma non lo è. L’Agave, popolarissima pianta diffusa nelle zone del Mediterraneo ed ap
    visita : agave fiore

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


01:00:37 -
alberto - commento su Agavi
buona sera a tutti ho un£agave le cui foglie sono diventata completamenti marroni. temo sia per la troppa acqua che le ho dato. corretto? grazie mille alberto
17:53:10 -
- commento su Agavi
Purtroppo la pianta muore però dalle infiorescenze della spiga nasceranno tante altre agavi.
15:54:57 -
mila - commento su Agavi
...ho una agave di cui vorrei saperne di più. Dopo circa quattro anni che dimora in giardino,solo ora,in autunno,sta facendo una infiorescenza che consiste in un tronco che cresce molto in fretta....non vorrei che fosse di quella specie che dopo il fiore la pianta muore. Grazie