Origami fiore di loto

vedi anche: Significato Loto

Storia degli origami, dal Giappone fino in Europa e nel mondo

L'arte dell'origami viene dal Giappone, la parola significa proprio piegare la carta, a loro volta i Giapponesi si ispirarono alla tradizione cinese di usare pezzetti di carta piegati in forme graziose durante cerimonie religiose. Durante il secolo scorso questa tecnica di piegatura si affrancò dalla tradizione e prese vita propria. Gli artisti, giapponesi prima e da tutto il mondo oggi, decisero di usare le regole della divisione del foglio in parti simmetriche per creare sculture meravigliose o semplici giochi dall'effetto sorprendente. Le regole della piegatura del foglio sono quelle della geometria euclidea, non è un caso che i più grandi appassionati di origami strizzino l'occhio alla matematica, affascinati da questa rappresentazione colorata e vivace degli assiomi geometrici. Ma niente paura, piegare un fiore o un piccolo animale non è un'impresa per pochi eletti, al contrario potrebbe diventare inaspettatamente il passatempo prediletto.
Fiori di loto decorativi

Fortuna in puramente cultura Petri con fiore carta comune per un mix floreale colorato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Come piegare un origami fiore di loto

Sequenza di piegatura del fiore di lotoIl foglio di carta con cui realizzare il nostro origami fiore di loto dovrà essere un quadrato di almeno 15cm di lato. Esistono fogli pretagliati in commercio di diverso colore e forma, una carta morbida e un po' spessa, come quella dei tovaglioli di cellulosa, andrà benissimo per questo progetto. Per iniziare segnamo una ad una le diagonali del foglio, piegandolo a metà lungo la linea che va da una punta alla sua opposta. Dividiamo a metà un angolo e il suo opposto, marchiamo la piega e poi riapriamo, prima in un senso e poi in un altro, in modo da ottenere una X lungo le diagonali del foglio. Cerchiamo sempre di marcare con decisione la piega solo quando siamo sicuri che sia ben simmetrica. Adesso abbiamo individuato il centro del foglio e possiamo portare le quattro punte, una dopo l'altra, verso il centro. Avremo così ottenuto un quadrato più piccolo. Dobbiamo ripetere questa operazione ancora una volta, portando nuovamente le punte degli angoli del foglio verso il centro. Adesso il foglio di partenza è diventato un quadrato più piccolo e dobbiamo girarlo a testa in giù, con i lembi piegati che guardano il tavolo.

  • Preparazione del cartoncino colorato Tutto ciò di cui necessitate al fine di realizzare un bellissimo fiore di carta origami è un cartoncino colorato, preferibilmente quadrato, delle dimensioni di quaranta per quaranta centimetri. Maggio...
  • Tulipani fiori facili origami Per creare un origami fiore di tulipano abbiamo bisogno di un foglio di carta quadrato, dal lato di 15 cm. Questa è la misura standard, ma una volta fatta sufficiente pratica, potremo cimentarci piega...
  • Istruzioni per piegare un origami facile Un kusudama è la parola giapponese che indica una sfera di fiori origami che si appende al vano della porta. Anticamente era composta da fiori veri il cui profumo era in grado di scacciare spiriti mal...
  • Composizione di fiori origami Per piegare questo modello tradizionale di fiore origami cominciamo costruendo la base triangolare. Pieghiamo il foglio quadrato dal lato di 15cm in due, lungo entrambe le mediane del lato, segniamo l...

syalex (TM) fiori e farfalle DIY parete rimovibile in vinile Arte Decalcomanie carta da parati per stanza 50 * 70 cm adesivo de parede

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,05€


Completare il fiore con un ultimo sforzo finale

fiore di loto Il prossimo passaggio prevede di piegare le punte degli angoli ancora una volta verso il centro del foglio. Questa volta dovremo usare un po' di forza perché gli strati da piegare sono ben sei. Anche in questo caso, una volta sicuri, marchiamo con forza le pieghe.Chi arriva a questo passaggio ha già fatto una scoperta sorprendente: un foglio di carta, per quanto piccolo, può essere un vero osso duro! La carta infatti ha una sua resistenza, piegandola numerose volte questa aumenta e dovremo usare un po' di forza per riuscire a darle la forma desiderata. L'ultimo passaggio richiede davvero molta concentrazione e pazienza. Si tratta infatti di un'ultima piega, da ripetere sui quattro angoli, che risulterà molto impegnativa. Abbiamo adesso il nostro piccolo quadrato, con le due serie di pieghe dietro e una serie pieghe davanti, dovremo piegare ancora le punte degli angoli, questa volta non verso il centro ma solo per meno di un terzo della lunghezza di mezza diagonale. È possibile che a questo punto la carta si laceri un po', non fa nulla, si impara sbagliando a calibrare la forza.


Origami fiore di loto: Un fiore di carta che sboccia dolcemente tra le mani

Fiore di loto origami È possibile che arrivati a questo punto ci si debba prendere una piccola pausa, specialmente se questo è il primo origami che pieghiamo. Non ci aspettavamo tanta fatica per piegare un foglietto e adesso abbiamo anche le dita indolenzite. Quindi un consiglio utile in questo caso è sgranchirsi le mani e prendere un bel respiro. Ribaltiamo il modello, in modo da avere le ultime pieghe fatte verso il basso. Con molta delicatezza, portiamo una per una le quattro punte dell'ultimo passaggio, verso l'alto e spingendo fino al bordo del quadrato. Ripetiamo questa operazione con tutte le facce piegate. Sono tre strati di carta per un totale di dodici petali che poco a poco, lentamente sbocceranno sotto i nostri occhi. Niente paura, le piccole lacerazioni della carta si vedranno appena una volta finito di portare i petali verso l'alto. Ecco il nostro origami fiore di loto. Si tratta di un modello molto versatile, che rende bene con fogli di carta molto morbidi, come per esempio piccoli tovaglioli colorati, e può essere usato come decorazione per la tavola per le occasioni speciali.



COMMENTI SULL' ARTICOLO