Bouganville - Bougainvillea

La Bouganville

A molti di noi sarà sicuramente capitato, passeggiando tranquillamente per le vie delle nostre città, di vedere e restare affascinati dagli splendidi colori della Bouganville, questa pianta così particolare che arricchisce e colora i giardini, i muri ed altre parti delle nostre case.

La Bouganville è una tipica delle zone tropicali e subtropicali dell’America del sud,

può avere a carattere rampicante o cespuglioso, prende il suo nome dall’ammiraglio De Bouganville che la importò in Europa da queste zone perché rimase affascinato dagli splendidi colori di questa pianta durante una delle sue spedizioni in Brasile. La Bouganville racchiude circa diciotto specie di piante ed è utilizzata soprattutto per decorare ed ornare muri, pergolati e giardini. La Bouganville può raggiungere un’altezza di otto-dieci metri; necessita di una posizione soleggiata e sarebbe opportuno non esporla mai a gelate o comunque ma al di sotto dei quattro gradi, la temperatura ideale per la sua coltivazione è di circa 18-24 gradi ma può resistere fino ai 35°C.

La Bouganville è diffusa in molte zone dell’Italia, in modo particolare in quelle costiere, il colore più ricorrente coltivato in Liguria è il viola.

Per quanto riguarda le foglie della Bouganville, in alcune specie sono decidue mentre in altre persistenti, sono di colore verde lucente e hanno una forma simile all’uovo più o meno allungato. I rami sono sottili e presentano delle spine. Il periodo di fioritura della Bouganville va dal mese di giugno fino alla fine sella stagione autunnale, i fiori sono piccoli di colore bianco o giallo e crescono a grappolo; i tipici colori viola, giallo, bianco, rosso arancio ecc. glieli conferiscono le brattee, ossia foglie più o meno modificate da cui nascono i fiori. La bouganville si presta anche alla coltivazione a bonsai.

bouganville buttiana


Specie e Varietà

bouganville variegata Bougainville x Buttiana: è un ibrido che deriva dall’incrocio tra la Bouganville Glabra e quella Peruviana, le brattee possono avere colorazioni diverse. Quelle maggiormente commercializzate sono la Mrs. Butt con brattee rosse o rosa, Brillant con brattee sfumate di arancio-bronzo o rosso, Kiltie Campbell che presenta brattee arancio.

Bougainville Glabra: questa specie ha origine in Brasile dove può raggiungere un’altezza fino ai sei-otto metri, in vaso fino a tre metri, le foglie sono ovali e di colore verde brillante, durante il periodo dell’anno cadono. Questo tipo di Bouganville dal periodo estivo a quello autunnale presenta dei fiori bianco-gialli che si riuniscono a forma di pannocchia, le brattee possono essere rosse oppure viola. Le varietà maggiormente conosciute sono la Crimson Lake che ha le brattee di colore rosso e le foglie a forma di cuore, la Cyphere con brattee rosa acceso, la Sanderiana con brattee di colore viola e la Variegata che, come dice il nome stesso, presenta sulle foglie strisce bianche.

Bougainville Refulgens: anche questa Bouganville ha origine in Brasile, ha foglie verde scuro con leggera peluria, i fiori sono circondati da brattee di colore viola-porpora che crescono a forma di pannocchia.

Bougainville Speciosa: ha origine in Brasile, presenta brattee a forma di cuore rosa-lilla, le foglie hanno forma ovale appuntita.

Bougainville spectabilis: proviene dal Brasile, ha portamento rampicante e presenta delle spine, le foglie sono di forma ovale allungata verde scure. Anche questa specie produce fiori che si raggruppano a pannocchia e presentano brattee rosa magenta; le principali varietà sono la Lateritia con brattee marroni, la Lady Wilson con brattee rosse e la Laetitia con brattee rosse.

Bouganville Sensation: è una specie di tipo rampicante, le foglie hanno forma di uovo appuntito e sono disposte in modo alterno, ha brattee di color porpora.

Bouganville Don Mario: rampicante con foglie lunghe fino ad otto centimetri, ha brattee di colore rosso.

Bouganville Aurantiaca: è una specie rampicante, con fiori a forma di tubo, le brattee sono di colore giallo.

Bouganville Royal Red: le brattee di questa specie sono di colore rosso scuro, i fiori sono piccoli e le foglie allungate a forma di uovo.

Bouganville Scarlet: come dice il nome stesso, la caratterista di questa specie è di avere le brattee di color rosso scarlatto, i fiori sono piccoli e le foglie possono essere lunghe fino ad otto centimetri.

Bouganville Barbara Karst: è una specie rampicante con brattee di colore rosa intenso, ha fiori di piccole dimensioni e foglie alterne a forma di uovo.

Bouganville Mini Thai: ha foglie grandi e rotonde che possono arrivare anche ad una lunghezza di tredici centimetri, le brattee con bianche con sfumature rosa.

Bouganville Raspberry Ice: ha foglie di colore verde con contorno bianco, le brattee sono rosse con una lunghezza di tre-cinque centimetri, i fiori sono piccoli.

Bouganville La Jolla: fiorisce da luglio a dicembre, le foglie possono essere lunghe anche otto centimetri e le brattee sono rosse.

Bouganville Killie Campbell: anche questa specie ha il suo periodo di fioritura che va da luglio a dicembre, presenta foglie disposte in modo alterno ed hanno forma ad uovo, le brattee sono arancio-bronzee. Questa pianta preferisce un terreno leggero con ph neutro. Può raggiungere un’altezza di dodici metri.

Bouganville Jamaica White: possiede foglie molto grandi, fino a tredici centimetri, di forma rotonda, le brattee sono bianche con sfumature rosa, questa specie presenta fiori piccoli a forma di tubo.

Bouganville Hawaiian Gold: questa specie ha foglie disposte in modo alterno, verdi, lunghe fino ad otto centimetri, il periodo di fioritura va da luglio a dicembre e i fiori sono di piccole dimensioni, presenta delle bellissime brattee di colore giallo dorato.

Oltre a queste, molte altre specie comprende il genere Bouganville, naturalmente non ve li stiamo a spiegare ed illustrare tutti per questioni di tempo e spazio.


  • Mimosa

    mimosa La mimosa, o meglio Acacia dealbata, ha origine nella zona del sud-est australiano e della Tasmania (in queste zone può raggiungere anche l’altezza di 20-25 metri). In Europa fu importata verso il 19...
  • Passiflora

    caerulea Il nome passiflora deriva dal latino e significa fiore della passione, questo perché alcune delle parti di questa pianta hanno una somiglianza con alcuni simboli religiosi della passione di Gesù. E’ u...
  • asparago

    asparago L’asparago è una pianta perenne. In tempi antichi veniva coltivato nel Medio Oriente, in Egitto e in Grecia, pare che in Europa la coltivazione sia iniziata verso il 1400 dove i maggiori produttori so...
  • Ardisia

    ardisia L’ardisia è un arbusto sempreverde originario della Cina e dell’India Orientale. Nelle zone di origine assomiglia ad un vero e proprio albero con foglie di colore verde piuttosto che crescono in modo...


Terreno e Tecniche Colturali

bouganville rotana La Bouganville necessita di un terreno ben drenato con terra di brughiera, torba e sabbia. Anche per la coltivazione in vaso è indicato un terreno misto a sabbia e torba e, in febbraio-marzo, una volta all’anno, si dovrà effettuare l’operazione di rinvaso con del terriccio nuovo. Durante il periodo invernale sarà meglio porre la bouganville in un luogo riparato.

La pianta di Bouganville si moltiplica, in genere, per talea legnosa. Le talee si prelevano dalla pianta madre nel periodo estivo oppure verso la fine del mese di gennaio (in questo caso dovranno essere prelevate talee di circa quindici centimetri), vanno tagliate con un coltello affilato e pulito facendo attenzione di staccare anche un pezzo legnoso, dovranno avere una lunghezza di circa 6-7 centimetri. Per favorire la radicazione si possono immergere le parti tagliate in una polvere rizogena che ne favorisca lo sviluppo, dopodiché andranno posizionate in vasi contenenti torba e sabbia e tenute ad una temperatura di circa 21-24°C, il tempo per la radicazione, in genere, è di tre settimane. Ricordatevi di mantenere il terreno della Bouganville sempre della giusta umidità. Quando le talee avranno radicato saranno pronte per essere trapiantate in vasi più idonei.


Concimazione ed Irrigazione

bouganville sanderianaLa Bouganville va concimata durante il periodo estivo con un concime liquido mescolato all’acqua d’innaffiatura e somministrato una volta alla settimana, nel periodo autunnale necessita di un concime ricco di azoto a lenta cessione.

Le innaffiature devono essere abbondanti e frequenti durante il periodo della fioritura, circa tre volte alla settimana, mentre va diminuito l’apporto di acqua durante gli altri periodi.

Ricordatevi di stare sempre attenti a non provocare ristagni idrici con l’eccessiva somministrazione di acqua, questo provocherebbe alla Bouganville marciumi e muffe molto dannosi.


Potatura

La potatura della Bouganville va effettuata in febbraio, si tolgono i rami indeboliti e si tagliano tutti gli altri di un terzo della loro lunghezza.


Malattie e Parassiti

Anche la Bouganville viene colpita da diversi parassiti che le possono creare danni più o meno gravi a seconda dell’entità dell’infestazione, quelli che maggiormente l’attaccato sono: gli afidi, la cocciniglia, il ragnetto rosso e le muffe.

Gli afidi colpiscono questa pianta formando delle colonie e portano i germogli al rinsecchimento.

La cocciniglia, come abbiamo più volte spiegato, va eliminata tramite un batuffolo imbevuto di alcool oppure con prodotti specifici antiparassitari.

Il ragnetto rosso si può debellare con l’aumento dell’umidità dell’ambiente oppure con antiparassiti specifici.

Le muffe sono provocate dall’eccessivo apporto di acqua stagnante, quindi facciamo attenzione, soprattutto durante la stagione fredda, di non esagerare con l’apporto di acqua durante le innaffiature.


Consigli

Magari anche a voi una volta sarà capitato di vedere la vostra casa spenta durante le stagioni autunnale ed invernale. Di seguito ci permettiamo di darvi un consiglio per ovviare a questa spiacevole impressione. Per darle un tocco di vita si potranno utilizzare fiori e foglie prodotti dalle nostre piante nel periodo estivo, procedendo con la loro essiccazione e pressatura, si potranno così creare delle splendide composizioni a poco prezzo. I tipi di fiore adatti per questi tipi di operazioni sono le ortensie, i fiori del mandorlo e, naturalmente, la nostra Bouganville, assolutamente da non prendere in considerazione sono le orchidee e le piante acquatiche. I fiori da essiccare vanno raccolti in un periodo asciutto e con presenza di sole, l’umidità renderebbe difficile le procedure, e dovranno essere sani e privi di parti secche o deperite. Quando i fiori saranno stati raccolti bisognerà porli sotto un peso, dopodiché andranno separati da carta velina e messi in una scatola. A questo punto si potranno fare quadri e composizioni a seconda del vostro gusto che daranno un tocco di colore ed allegria alla vostra casa e vi renderanno ricchi di soddisfazione ed orgoglio vedendo le opere da voi create che riceveranno sicuramente i complimenti dei vostri familiari, amici ed ospiti.



Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


16:21:11 -
Delia - commento su Bouganville
La mia bouganvillea, nonostante le cure corrette, ha le foglie grandi e ha fatto pochissimi fiori. Qualcuno saprebbe spiegarmi perchè? Grazie!
14:11:08 -
chiara - commento su Bouganville
Come mi era stato suggerito inizio primavera scorsa ho potato i rami delle mie bouganville, purtroppo hanno fatto pochissimi fiori quasi niente,le ho concimate regolarmente.Come mai non è fiorita ma ha delle belle foglie verdi e grandi?Grazie in anticipo.
14:06:06 -
salvatore - commento su Bouganville
Salve- Chi mi sa indicare nella zona di Salerno dove posso acquistare una bouganvillea bianca ? Ma di bianco puro ! Grazie- Cordiali saluti- Salvatore.
13:15:20 -
maria teresa - commento su Bouganville
interessante e utile per tutti coloro, che come me, adorano i fiori e le piante in generale. Grazie!