Lattughe - Lactuca

La lattuga

Prezioso ortaggio per le sue diverse qualità benefiche, la lattuga si presenta assai sensibile a temperature molto fredde, così come a un caldo eccessivamente secco. Infatti, di fronte a clima particolarmente caldi o siccitosi è molto probabile che la pianta monti a seme prima del dovuto. Così il clima favorito per uno sviluppo adeguato della lattuga si ha in presenza di climi temperati e miti. Tuttavia è facile far crescere la pianta in diversi climi in virtù delle sue numerose varietà che ben si adattano a situazioni differenti. La lattuga appartiene alla famiglia delle Composite, ed è classificata con il nome di lactuva sativa. Della pianta si consumano le foglie, fresche e a crudo nella composizione di insalate, assai raramente cotte. Si presenta con un apparato radicale superficiale e un nutrito gruppo di foglie arrotondate più larghe all'esterno della pianta e via via più stretto verso il cuore. Esistono diverse tipologie di lattuga, a seconda dei periodi della semina: si passa dalla lattuga estiva a quella primaverile e invernale. La lattuga è dunque una pianta particolarmente amata e coltivata, sia in orto che in un piccolo spazio di un giardino domestico.
lattuga

FOGLIA PACCIAMANTE IN POLIETILENE NERA PER ORTAGGI E PIANTE ORNAMENTALI LARGHEZZA 120 CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,8€


Terreno

La lattuga predilige un terreno neutro, sufficientemente dotati di sostanza organica e ben drenato. La pianta può tuttavia svilupparsi in diversi tipi di terreno, riuscendo a tollerare abbastanza facilmente anche un'alta presenza di calcare. Per ciò che concerne le varietà più precoci di lattuga è assai consigliabile un terreno molto ricco di humus.

  • lattuga trocadero La lattuga può essere considerata una pianta annuale o biennale. In Italia è molto coltivata in varie regioni mentre, durante le stagioni più fredde, viene massicciamente esportata nei paesi nord euro...
  • lattuga La lattuga appartiene alla famiglia delle Compositae, la sua coltivazione è ampiamente diffusa. Di lattuga vi sono diverse varietà. Vi è la "Lattuga velenosa", anche detta "cavolaccio" che ha propriet...
  • Vasi in terracotta Per iniziare a coltivare un piccolo orto nel vostro terrazzo, saranno necessari alcuni attrezzi, vasi e terriccio. Gli attrezzi necessari non sono molti, saranno sufficienti una zappetta, un trapianta...
  • Carciofi Il carciofo, nome comune per cynara carduncus scolymus, appartenente alla famiglia delle Composite, è una pianta la cui coltivazione richiede tempi abbastanza lunghi. Alla stregua dell'asparago, neces...

BIO COMPOST gr.800 Attivatore biologico compostaggio domestico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Concimazione

Per una buona crescita della pianta si consiglia l'utilizzo di 3 quintali di letame o composto maturo ogni 100 metri quadri di campo, da distribuire subito, al momento della prima lavorazione del terreno. Bisogna inoltre tenere conto che la lattuga si nutre in abbondanza di potassio, ed è perciò consigliabile arricchire il terreno con una buona quantità di cenere di legna.


Consociazioni e avvicendamenti

La lattuga si associa molto bene ad altre piante come cavolo, spinaci, pomodori, cipolle, fagioli. E' consigliabile attendere almeno due anni tra una coltivazione di lattuga e un'altra nel medesimo terreno.


Coltivazione

Da effettuarsi in semenzaio oppure in pieno campo. Nel primo sarà sufficiente l'utilizzo di 1 grammo o poco più di semi per metro quadrato. Mentre per il secondo caso, bisognerà utilizzare almeno 3 semi per ogni postarella collocate a 30 centimetri circa di distanza tra le diverse file e sempre a 30 centimetri nella stessa fila, o, in alternativa, negli appositi solchi distanziati di 40 centimetri circa, collocando una dozzina di semi. Il seme è molto piccolo è andrà posizionato quasi in superficie ad una profondità di un centimetro ma anche poco meno. La successiva germinazione avverrà dopo una decina di giorni circa. Il seguente trapianto andrà effettuato dopo poco più di un mese, nel momento in cui le piccole piante avranno più di 5 centimetri di altezza e almeno 4 foglie sviluppate. Per ciò che riguarda le lattughe invernali, si dovrà interrare il colletto per scongiurare danni riguardanti il gelo. Invece le lattughe estive, primaverili e autunnali, lontane dai pericoli legati a gelate, andranno alla definitiva messa a dimora tenendo il colletto ad un centimetro in superficie sul terreno.


Irrigazione

Un consiglio importante è effettuare un'abbondante irrigazione, prestando attenzione a non bagnare le foglie, che altrimenti potrebbero marcire. Si può operare con un apposito annaffiatoio a mano agendo tra le file delle piante, oppure con un getto senza pressione, per innaffiare soltanto il terreno. E' consigliabile, inoltre, in caso di eccessiva esposizione al sole delle lattughe nelle stagioni più calde, intervenire in qualsiasi modo con una leggera ombreggiatura.


Raccolta

Si effettua a scalare per tutta la durata dell'anno. Ogni 100 metri quadrati si arriva ad una produzione di circa 2 quintali di lattughe da taglio e 3 quintali di lattuga romana e a cappuccio.


Varietà

Queste appena citate sono anche le varietà più comuni di lattuga. Infatti distinguiamo principalmente tra: lattuga a cappuccio, caratterizzato da un cespo globoso con foglie che avvolgono la struttura limitate da margini dentellati. Lattuga romana, con un cespo più allungatole foglie più erette e coste di maggiori dimensioni e spesso di colore verde più scuro. Lattuga da taglio, che presenta foglie dalla forma variabile e senza un cespo come le altre.


Lattughe: Parassiti

Ricordiamo tra i parassiti più pericolosi per la lattuga gli afidi, che causano danni a foglie e fiori e la cui presenza è facilitata da un esubero di azoto delle fertilizzazioni. Ad attacco avvenuto si può intervenire utilizzando piretro oppure cenere di legna. Un altro pericolo per la pianta è rappresentato dal mosaico che si presenta causando pustole gialle sulle foglie che dovranno essere staccate e poi eliminate. Un ulteriore problema è spesso causato dalla peronospora che causano macchie biancastre sulle foglie. In caso di infezione di questo tipo si dovrà intervenire staccare le piante colpite ed eliminarle, intervenendo in seguito con un apposito prodotto rameico.


  • lattughe La lattuga è un ortaggio indispensabile in cucina: se vogliamo insalate fresche e croccanti è una scelta che non ci lasc
    visita : lattughe

COMMENTI SULL' ARTICOLO