Piante orto

Piante da orto

Le piante da orto sono molto semplici da coltivare e consentono di ottenere ottimi risultati in breve tempo. Le specie orticole sono davvero tante ma gli appassionati di agricoltura fai da te preferiscono cimentarsi nella produzione di asparagi, cipolle e insalate. La stagione migliore per dedicarsi a questa attività è l'estate grazie all'esposizione solare e alle temperature calde che consentono lo sviluppo e la crescita degli ortaggi. Grazie ad alcuni accorciamenti si può prolungare la produzione e avere prodotti freschi anche in inverno. Basta proteggere le piante con la pacciamatura oppure coprirle con delle serre fai da te che trattengono il calore all'interno e scongiurano il rischio di attacchi di parassiti e gelate intense. Sicuramente scegliere ortaggi che richiedono poche cure e che sono noti per la loro resistenza può facilitarne la coltivazione.
Piante da orto

Easy kit Orto per gli Aromi - starter kit di semina per coltivare le piante e erbe aromatiche - istruzioni online in tempo reale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,49€


Piante da orto: ortaggi in foglie

Ortaggi in foglie L'insalata è un ortaggio che cresce in tutte le stagioni. In primavera si può coltivare la lattuga, in estate la cicoria e in autunno il radicchio rosso, per portare in tavola prodotti sempre freschi e genuini. Gli ortaggi in foglie sono già disponibili in piccole piantine da mettere a dimora o in semi. In questo caso, prima della semina, il letto di posa deve essere livellato e i semi devono essere distribuiti a circa 15 centimetri di distanza. Il terreno deve essere sempre pulito e privo di erbe infestanti. Le operazioni di irrigazione invece devono essere costanti e non troppo ravvicinate. Il periodo ideale per la semina degli ortaggi in foglie è marzo, e dopo 5 settimane si possono già raccogliere i primi prodotti. Il radicchio invece viene piantato a giugno e può essere raccolto a dicembre.

    Serra scaffale con 4 piani da balcone per copertura orto piante e fiori 48x67h160

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,01€


    Piante da orto: cipolle

    Cipolle La cipolla è la regina delle piante da orto. Utilizzata in tempi antichissimi sia per scopi officinali che in cucina è molto semplice da coltivare. La cipolla cresce rispettando la turnazione, predilige i luoghi soleggiati e i terreni soffici e ricchi di humus. Per la semina occorre rispettare dei tempi stabiliti che variano in base alle specie. Quelle a bulbo si mettono a dimora verso la metà del mese di aprile, lo scalogno invece può essere piantato già a fine marzo. Queste due specie dopo la germinazione devono essere diradate per evitare che si sviluppino in nidi che ostacolano la maturazione. Per capire quando raccogliere le cipolle basta osservare il colore del fogliame, quando appare ingiallito i prodotti sono maturi. Le cipolle da bulbo hanno tempi di maturazione molto veloci. Dopo la raccolta si legano in mazzi intrecciando il fogliame e si appendono in luoghi freschi e privi di umidità.


    Piante orto: Piante da orto: asparagi

    Asparagi La coltivazione degli asparagi ha origini antichissime, con molta probabilità ha avuto inizio nel XVI secolo. Il terreno dove mettere a dimora gli asparagi deve essere molto sabbioso e ricco di humus. Inoltre si deve prestare attenzione all'esposizione solare che deve essere diretta. Le file di asparagi devono essere distanti almeno due metri. Su ognuna di esse occorre praticare un buco profondo 40 centimetri in cui posizionare gli asparagi. Successivamente ricoprire con il terreno misto a stallatico. E' consigliato seminare gli asparagi ad agosto. A partire dalla primavera successiva le piante iniziano a germogliare, ma prima della raccolta che avviene tra marzo e giugno, bisogna aspettare almeno 3 anni. Una coltivazione di asparagi ha tempi molto lunghi. Un ciclo può durare anche 20 anni. Gli ortaggi sono maturi quando sono altri 15 centimetri. Dopo la raccolta i fori devono essere ricoperti.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO