Sorbo - Sorbus domestica

Il sorbo

Il sorbo, nome comune per sorbus, appartenente alla famiglia delle Rosacee è un piccolo albero apprezzato in particolar modo per il colore delle sue foglie e dei suoi frutti che conferiscono alla pianta un vivace ed rilevante valore ornamentale. In particolar modo nella stagione autunnale le foglie donano all'ambiente un bel colore verde, mentre in primavera sono i fiori, dal caratteristico e acceso candore ad abbellire lo spazio dell'orto o del giardino in cui la pianta si sviluppa. Il sorbo, si è detto, è da classificarsi come albero di piccola taglia, che va a superare assai raramente un'altezza di dieci metri. E' molto longevo, anzi è una tra quelle piante che può accumulare un numero maggiore di anni, arrivando nei casi estremi anche a più di 500 anni di età. La sua origine si colloca nelle regioni centro-meridionali d'Europa e in Italia è ampia la sua diffusione spontanea. Nel nostro paese, in particolare, la sua diffusione si concentra nelle zone collinari del sud. Ha la caratteristica di essere un albero molto snello, malgrado la sua non eccessiva altezza, apprezzato inoltre per la sua sobrietà. La sua chioma può arrivare anche e 5 metri di diametro e si presenta con una forma colonnare, piuttosto leggera, che va a espandersi, oppure più tonda a volgersi in una tipica forma ad ombrello. La corteccia dell'albero presenta un colore tra il grigio e l'argento e, con il trascorrere degli anni, va screziandosi con numerose fessure.
Sorbo

Battle - Semi Ortaggi Carciofi Green Globe (60-90 Semi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,55€
(Risparmi 0,98€)


Foglie, fiori e frutti

Le foglie del sorbo, imparipennate, possono essere formate da un numero variabile tra 4 e 9 paia di foglioline e da una piccola foglia ovale e terminale che presenta un caratteristico margine seghettato. Le foglie hanno maggiore fascino nella stagione autunnale, allorché presentano una particolare tonalità di verde scuro. I fiori invece hanno un colore bianco acceso e si presentano raccolti in piccoli gruppi. Essi sono molto apprezzati nella stagione primaverile quando giungono a piena fioritura. I frutti sono infine i noti e piccoli pomi globosi che nel loro sviluppo passano da una tonalità di giallo ad un particolare arancione, apprezzato in autunno, specie in contrasto con il fogliame. I piccoli frutti attirano gli uccelli che se ne nutrono in quantità. Per il consumo da parte dell'uomo, invece, i frutti che giungeranno a maturazione nella prima parte di settembre, devono esere fatti ammezzire.

  • foto sorbo Il sorbo, nome comune per sorbus, appartenente alla famiglia delle Rosacee è un albero di medie dimensioni originario dell'Europa settentrionale e diffuso nel nostro paese spontaneamente. Il genere so...
  • sorbo1 Il sorbo, detto anche sorbo domestico o Sorbus domestica è un albero da frutto che cresce in Asia Minore, Spagna ed Europa Meridionale. Appartiene alla famiglia delle Rosacee ed in Italia cresce su t...
  • Bacche del sorbo uccellatore Il sorbo degli uccellatori raramente supera i diciotto metri di altezza. Ha un tronco esile che durante la prima fase della sua vita appare liscio e grigio mentre, con il passare degli anni, tende a s...

Zucchino Romanesco 10 Bustine da 12 gr Qualita' Extra Italia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€
(Risparmi 1€)


Terreno

Il sorbo tollera diversi tipi di terreno, in virtù della propria rusticità. Il suo preferito per un ottimale sviluppo resta comunque un terreno a medio impasto e sciolto.


Esposizione

Il sorbo cresce ottimamente in condizioni di piena esposizione, in spazi anche molto soleggiati. E' tuttavia alta la sua tolleranza nei confronti delle diverse temperature, dal momento che l'albero sopporta climi anche molto freddi e cresce senza eccessive difficoltà anche ad altezze che superano i 1500 metri di quota. Non ha particolari problemi, inoltre, a svilupparsi anche in giardini in città, tollerando molto bene l'afa della stagione estiva e l'inquinamento atmosferico urbano.


Coltivazione

Quasi sempre la coltivazione di questa pianta viene fatta per semina, nel mezzo della stagione autunnale, collocando i semi in vasi pieni di composta. Successivamente i vasi saranno da tenersi all'aperto e nell'autunno che segue si procederà con il trapianto in un vivaio degli esemplari di giovane età, laddove resteranno per almeno un due anni.


Potatura

Di norma è consigliabile lasciare crescere il sorbo naturalmente, non potandolo quasi mai se non intervenendo praticando una rimonda di tanto in tanto.


Utilizzi

Se spontaneamente cresce sia in piccoli gruppi che in forma isolata, il sorbo viene fatto crescere per il suo pregevole valore ornamentale, unito a una particolare sobrietà, anche in piccoli e grandi giardini o in parchi urbani. Grazie alla sua ottima resistenza all'inquinamento dell'aria tipico dei centri abitati, è utilizzato anche con frequenza per la composizioni di viali alberati, oppure per gli spazi verdi che circondano spazi industriali. Anche il legno del sorbo viene considerato un materiale di estremo pregio ed è utilizzato e lavorato soprattutto per operazioni di intaglio.


Sorbo in collina

Il sorbo può essere utilizzato con un ottima resa per la composizione di un giardino di collina, a circondare un rustico in compagnia di altri alberi. In particolare nella specie di sorbus aucuparia, che è assai decorativo se coltivato in modo isolato in virtù di un fogliame dalla caratteristica struttura leggera e una presenza di frutti che affollano la pianta nella stagione autunnale, regalando all'ambiente una larga macchia color arancione dal bell'impatto cromatico. Il sorbus aucuparia, da coltivare - lo ricordiamo - in modo isolato, resterà così da sfondo in un giardino in cui la dimensione principale sarà rappresentata dalla presenza ben più maestosa e regale di castagni, faggi e querce, ad arricchire di sfumature gradevoli lo spazio del giardino, consociato ad altri arbusti dai tipici fiori candidi o tendenti al rosa.




COMMENTI SULL' ARTICOLO