Orchidee Mini - Phalaenopsis

Caratteristiche

L' Orchidea costituisce, da sempre, una delle piante più apprezzate e coltivate. La pianta deve ciò ai suoi bellissimi fiori, di colori, forme e dimensioni varie. Proprio queste differenze causano la catalogazione delle Orchidee in più specie. Solo in Italia contiamo 85 specie di Orchidea “pura”, ossia “spontanea”, che si differenziano sia per l' ambiente in cui vivono (generalmente in montagnia o sulle coste), sia per il tipo di produzione floreale.

La classificazione delle Orchidee è resa molto complessa da tutte le ibridazioni che accadono tra le varie specie: solo negli ultimi anni sono stati creati più di 110.000 ibridi e, ogni anno, se ne aggiungono altri 3.000.

Sicuramente una “tipologia” che più farà felice gli amanti delle orchidee che, però, non dispongono di molto spazio è quella “mini”. Le mini orchidee sono delle piante di ridotte dimensioni rispetto alle omonime “normali”, in quanto, mentre queste ultime possono superare i 40 cm, le Orchidee Mini arrivano a circa 10 cm.

Le radici di queste piantine sono pendenti e ricoperte dal “velamen”, cioè un tessuto spugnoso il cui ruolo è quello di eseguire la fotosintesi e assorbire il vapore acqueo; i fiori possono presentarsi solitari o riuniti a gruppi; il fusto è eretto.

fiore di una mini orchidea.


Mini Orchidee

Fiori di orchidea mini Le mini Orchidee sono piante più delicate delle orchidee normali, e dunque richiedono più cura e attenzione. E' necessario sapere che, disponendo di una minore quantità di substrato, dispongono anche di un numero inferiore di elementi nutritivi. Dunque, è bene intervenire con pratiche di fertilizzazione per fare in modo che la pianta non rinsecchisca a causa della mancanza di nutrienti necessari. Oltre a un maggior apporto di fertilizzanti, la pianta avrà anche bisogno di rinvasi, in quanto il terriccio diventa sterile in tempi molto più brevi rispetto alle piante normali, e di nebulizzazioni, utili per la salute della piante.

Le Orchidee Mini possono essere coltivate aggrappate alle zattere o in vaso.

Comunque, non bisogna lasciarsi intimidire dalle esigenze di queste orchidee, perchè, nonostante ciò, sono piante assolutamente sane, che non risentono minimamente delle loro dimensioni. Se si cerca qualcosa di meno impegnativo, consigliamo le orchidee phalaenopsis, che oltre ad essere molto comuni, sono anche poco esigenti.

Spesso, le mini orchidee vengono vendute in un substrato compatto che non è adatto alla loro coltivazione, per questo è necessario rinvasarle entro pochi giorni dall' acquisto, usando un substrato drenante che contenga bark e materiali inerti, come ad esempio frammenti di polistirolo, legno, sughero e sfagno.

  • Un esemplare di Aegraecum Sesquipedale Tutte le orchidee, anche se appartengono a un' unica famiglia botanica (anche molto estesa), comprendono varie specie che rendono la famiglia delle Orchidaceae una delle più numerose del regno vegetal...
  • Un esemplare di orchidea selvatica Le orchidee costituiscono una delle famiglie botaniche più ricche e variegate del mondo vegetale. Ci sono vari tipi di orchidee, ma più essenzialmente le suddividiamo in orchidee spontanee e ibridi. ...
  • laelia rosa L’Orchidea Laelia è un meraviglioso genere di orchidee che trova la sua origine botanica nelle foreste pluviale dell’America centrale e meridionale; in modo particolare la sua zona di competenza si es...
  • miltonia rossa. L’Orchidea Miltonia è un genere di orchidee che ha una discreta diffusione anche nel mondo sviluppato orientale ed occidentale. Innanzitutto c’è da precisare che su questo gruppo della famiglia delle ...


Alcune Specie

Un bellissimo esemplare di orchidea Phalaenopsis Alcune specie di orchidee posseggono solo piante Mini, ovvero in miniatura. Di altre, invece, fanno parte sia piante normali che in miniatura.

Sono piante in miniatura, per esempio, alcune piante appartenenti alle Pleurothallinae, come la Masdevallia, la Pleurithallis, la Stelis e la Restrepia, alle Dendrobium, come le Dendrobium aggragatum, loddigesii e cucumerinum, alcune facenti parte delle Oncidium, come le pumilum,le pusillum ecc, altre appartenenti alle Bulbophyllum, alle Laelia e alle Angraecoinae.

Una delle cosidette “piante in miniatura” più famose è la Sophronitis coccinea, con piante alte cique o sei centimetri e fiori rossi molto grandi, addirittura più grandi della stessa pianta. Questa pianta va coltivata in serra fredda. Ama invece la serra temperata l' altrettanto nota Promeanea Xanthina, una pianta che raggiunge massimo i dieci centimetri, con fiori gialli. Anche la Neofinetia falcata ha queste dimensioni, ma i suoi fiori sono di colore giallo. Molto apprezzata è la Anfraecum distichum, una pianta da serra temperata/calda, che produce piccoli fiorellini bianchi alla sommità di fusti alti dai dieci ai quindici centimetri e provvisti di piccole foglioline. La Sigmatostalix Radicans è anch' essa una pianta da erra temperata, che raggiunge solo pochi centimetri. Ha la caratteristica di formare dei piccoli pseudobulbi con foglie lunghe dai cinque ai sei centimetri. Produce bei fiori color crema, con screziature viola o porpora.

Le pianti appartenenti alle Pleurothallis sono molto particolari, in quanto posseggono dei pseudobulbi non sviluppati. Le foglie sembrano, pertanto, attaccate alla radice ma i fiori, così come nelle Stelis, seppure molto piccoli ( raggiungono più o meno mezzo centimetro), sono spesso molto numerosi e molto graziosi. Spesso sia le Stelis che le Pleurothallis sono in fiore tutto l' anno. Alle Madevallia, che posseggono per lo più piante dalla grandezza comune e media, con fiori molto grandi e vistosi, appartengono miniature come la Masdevallie Floribunda, che produce piccoli fiori color crema che raggiungono un massimo di due centrimenti, mentre tutta la pianta arriva a quattro-cinque centimetri. Questa pianta, diversamente dalle altre del suo genere, preferisce il caldo al freddo.

Tutte le miniature, comunque, anche se bisognose di cure e attenzioni, ripagano bene tali premure, in quanto sono sempre disposte a offrire fioriture generose, rigogliose e molto particolari. Queste piante sono consigliabili a chi ha poco spazio, oppure a chi, nello spazio in cui potrebbe posizionare una sola pianta di dimensioni medie o grandi, preferisce avere una varietà di piccole piantine, colorate e originali.


Orchidee Mini: Mini phalaenopsis

Molte persone appassionate di orchidee e di fiori, quando devono scegliere fra le diverse specie di mini orchidee che si possono trovare in commercio, spesso scelgono le mini phalaenopsis per diversi motivi.

Le mini phalaenopsis sono delle orchidee dall'aspetto grazioso e molto delicato che si adattano perfettamente ad essere posizionate in appartamento ed in casa, dove possono abbellire mobili e credenze ed angoli di casa semplicemente con la loro presenza ed i loro colori.

Il loro aspetto è chiaramente quello di una mini orchidea ovvero di un'orchidea in miniatura dalle dimensioni molto ridotte sia per quanto riguarda il fusto che le foglie che i fiori. Queste varietà sono molto rare e particolari e per questo motivo il prezzo di questi fiori è più alto rispetto a quello di una normale orchidea phalaenopsis a due o tre rami. Le mini phalaenopsis sono delle varietà particolari che hanno una crescita ridotta e quindi anche diversi mesi dopo il loro acquisto manterranno le dimensioni ridotte, perchè la varietà mini non è ottenuta brachizzando la pianta ma è una normale crescita della stessa, predisposta da fattori genetici ad una crescita mini.


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: