Peperoncino

Caratteristiche

Il peperoncino fa parte della famiglia delle Solanacee, al genere Capsicum ed alla specie annuum.

Si tratta di un arbusto perenne, che raggiunge un'altezza pari a 50-80 centimetri, che vanta un portamento eretto, con dei fusti particolarmente ramificati e foglie caduche, alterne, caratterizzate da una forma ellittica allungata, appuntite all'apice, con una colorazione verde intensa e ricche di peluria (in una quantità variabile in base alla cultivar).

I fiori crescono singolarmente, caratterizzati da un tipico colore bianco e ognuno di essi si colloca sul nodo all'ascella della foglia.

Nei territori italiani, la fioritura del peperoncino avviene nel corso della stagione estiva. I frutti sono rappresentati da delle bacche di piccole dimensioni, con una forma ed una colorazione variabili in relazione alla varietà presa in considerazione.

Nella prima parte della loro vita sono verdi, mentre una volta giunti a maturazione assumono colorazioni diverse in base alla specie considerata.

All'interno dei frutti possiamo trovare un gran numero di semi biancastri, che sono rivestiti di un tessuto che viene chiamato placenta.

I frutti hanno la particolare caratteristica di essere notevolmente piccanti, con un gusto gradevole che è dato da diverse sostanze iposolubili che si trovano nella placenta.

Le altre specie di peperoncino sono rappresentate da C. frutescens, C. pubescens, C. baccatum e C. chinese.

peperoncino

Il Kit Peperoni e Peperoncini di Plant Theatre - 6 diverse varietà da coltivare - Regalo ideale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Varietà

peperoncino1 Le cultivar di peperoncino sono estremamente varie e si possono differenziare in relazione alla base delle caratteristiche del frutto ed al livello quanto sono piccanti i frutti.

Le varietà che fanno parte del gruppo Ancho si caratterizzano per avere una bacca dalla forma conica, che si solito si caratterizza per avere una colorazione verde e una volta che si provvede ad essiccarla diventa di colore e sono leggermente piccanti.

Il gruppo varietale denominato Cayenna, invece, si caratterizza per avere dei frutti stretti, che possono raggiungere una lunghezza di 8-10 centimetri, estremamente piccanti e, una volta che raggiungono la completa maturazione, assumono delle colorazioni bianche, gialle o rosse.

I peperoncini che fanno parte della varietà Jalapeno sono invece piuttosto piccanti e presentano una forma intermedia in confronto ai gruppi vegetali appena descritti ed hanno la particolare caratteristica di essere raccolti nel momento in cui sono verdi o rossi.

Le cultivar del gruppo Pasilla sono caratterizzate dalla presenza di frutti che hanno un colore nero nel momento in cui giungono a completa maturazione, con una forma simile ai Cayenna e leggermente piccanti.

Il gruppo Banana, invece, presenta dei caratteristici fiori bianchi, con una forma molto più allungata in confronto a quelli appartenenti alla categoria Jalapeno e molto dolci: si tratta di una caratteristica che può vantare anche il peperoncino rosso italiano, che assume la tipica forma della varietà dei Cayenna.


  • Pomodoro Prima di seminare, il terreno destinato alla coltivazione del pomodoro va lavorato; si effettuerà un’operazione di aratura ad una profondità di circa cinquanta centimetri nel periodo estivo precedente...
  • pomodoro ciliegia Il pomodoro è una pianta erbacea che trae la propria origine dall’America Latina, presenta fiori di colore giallo che si sviluppano formando dei grappoli e frutti di colore rosso. Esistono molte varie...
  • piante da orto Un orto correttamente pianificato garantisce un adeguato spazio di crescita ad ogni coltura aumentandone la resa, riduce la mole di lavoro per il mantenimento necessario (anche per eliminare le erba...
  • Spinaci Gli spinaci sono la nota verdura dal colore verde scuro e a foglie leggermente spesse con la caratteristica di essere assai ricche di ferro, quindi molto indicate per l'alimentazione di chi ne è caren...

60 SEMI di PEPERONCINO delle 6 Varietà Più Piccanti del Mondo COLLEZIONE 6 + PICCOLA GUIDA COLTIVAZIONE ED. 2016: CAROLINA REAPER, TRINIDAD MORUGA SCORPION CHOCOLATE, RED BHUTLAH, TRINIDAD SCORPION BUTCH TAYLOR, NAGA MORICH, 7 POD BRAIN STRAIN YELLOW - I FRUTTI DELLA FOTO OVVIAMENTE NON SONO COMPRESI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€
(Risparmi 1€)


Clima e terreno

Il peperoncino si caratterizza per prediligere tutte quelle zone che presentano un clima equatoriale e tropicale, in cui questa pianta può sopravvivere per un periodo di almeno dieci anni.

All'interno delle zone che presentano un clima temperato, sopratutto nel vecchio continente, la pianta di peperoncino viene coltivata come annuale nel corso della stagione calda, dato che non sopporta le temperature che scendono sotto i cinque gradi centigradi, mentre riesce a vegetare ottimamente nel momento in cui i valori termici sono compresi tra 20 e 30 gradi centigradi.

Le esposizioni più adatte sono quelle che corrispondono ad ambienti che si trovano esposti direttamente ai raggi solari e piuttosto umidi.

Il peperoncino si caratterizza per prediligere tutti quei terreni sciolti, ottimamente drenati, abbastanza acidi e poveri di sostanza organica, mentre non sopporta i terreni compatti , dato che spesso si possono formare dei pericolosi ristagni idrici.

Questa specie proviene dal Messico e dal Sud America, luoghi da cui si è, in seguito, diffusa in tutto il mondo e in Italia viene coltivata, in pratica, lungo tutto il territorio, da nord a sud.


Propagazione

pepper Il peperoncino si caratterizza per moltiplicarsi per seme, mentre la semina si deve eseguire in semenzaio nel corso del periodo compreso tra il mese di febbraio e quello di marzo.

I semi devono essere inseriti all'interno di contenitori che presentano un substrato leggero e fertile che deve essere sempre inumidito; successivamente vanno conservati al buio per fare in modo di favorire la germinazione che ha bisogno di temperature che sono comprese tra almeno 15 e 20 radi centigradi.

Nel corso del primo periodo del mese di maggio, le piantine possono essere trapiantate in piena terra o anche in pieno vaso.

Le distanze di impianto devono essere di 40 centimetri tra le file e di 20 centimetri sulla fila, con una densità di 12 piante al metro quadro.


Irrigazione

L'irrigazione del peperoncino deve essere effettuata nel corso della stagione estiva nel momento in cui non si verificano continue piogge, anche se è fondamentale aspettare che il terreno si asciughi completamente prima di passare all'irrigazione successiva.


Peperoncino: Proprietà

cibo afrodisiaco Il peperoncino possiede molteplici proprietà: è considerato un vero e proprio antiossidante, aiuta nel dimagrimento, ha importanti principi nutritivi ed è considerato inoltre un cibo afrodisiaco in quanto permette la vasodilatazione periferica e quindi l’aumento dell’afflusso del sangue agli organi genitali.

Oltre a ciò, il peperoncino ha proprietà antinfiammatorie ed è una sostanza utile a facilitare la digestione e la circolazione sanguinea. Nel peperoncino è presenta in grande quantità la vitamina C in grado di allontanare le infezioni e la vitamina E in gradi di agire e potenziale le funzioni sessuali. Per quanto riguarda gli altri usi del peperoncino, oltre ad essere un ottimo ingrediente per i nostri piatti come tutti noi sappiamo, si dice sia anche benefico per la cura dei nostri capelli!



COMMENTI SULL' ARTICOLO