Pomodoro San Marzano

vedi anche: pomodoro

San Marzano

Il pomodoro San Marzano viene coltivato soprattutto nella regione Campania, in particolare nelle città di Napoli e Salerno e, un po’ meno, in quella di Avellino. Questo pomodoro presenta un sapore agrodolce che lo rende indicato per il consumo crudo oppure cotto sottoforma di salsa. Il frutto della pianta di questo tipo di pomodoro si presenta come una bacca di forma cilindrica allungata non uniforme, di colore rosso molto acceso; la polpa è compatta e non contiene molti semi, mentre la buccia è molto sottile e facilmente staccabile. Attualmente sul mercato si sono diffusi degli ibridi molto resistenti e più commercializzabili.
Pomodoro San Marzano


Ambiente ed esposizione

Il pomodoro San Marzano preferisce un clima temperato-caldo e di un’esposizione in zona soleggiata e riparata dal vento. Questo pomodoro non dovrebbe mai essere esposto a temperature inferiori ai dodici gradi, quelli ottimali vanno dai ventuno ai ventitre gradi. In genere questo tipo di pomodoro viene coltivato dalla stagione primaverile alla fine di quella autunnale.

  • Pomodoro Pachino

    pomodoro pachino Il pomodoro Pachino è massicciamente coltivato nella regione Sicilia e nell’Italia meridionale in genere; questo tipo di pomodoro è caratterizzato da una polpa molto gustosa e consistente, da frutti c
  • Semina pomodoro

    Pomodoro Prima di seminare, il terreno destinato alla coltivazione del pomodoro va lavorato; si effettuerà un’operazione di aratura ad una profondità di circa cinquanta centimetri nel periodo estivo precedente
  • Pomodoro Ciliegino

    Il pomodoro ciliegino si coltiva ormai in quasi tutte le regioni italiane ma, in modo particolare, nella zona sud-est della Sicilia, dove le caratteristiche climatiche ed ambientali sono più idonee. I
  • Pomodori innestati

    pomodori Il pomodoro appartiene al gruppo delle solanacee ed è una pianta che produce dei frutti commestibili, nella maggior parte dei casi, di colore rosso, molto usati in cucina per prepare insalate, sunghi,


Terreno

Una delle caratteristiche principali della coltivazione di questo pomodoro è quella di venire effettuata soltanto su terreni pianeggianti, naturalmente ricchi di materiale vulcanico, sostanza organica e di elementi come il potassio e il fosforo; cosa fondamentale sarà la buona possibilità di apportare acqua.


Semina e trapianto

La semina del pomodoro San Marzano può partire da semenzaio, in questo caso dovrà essere fatta nei mesi di gennaio e febbraio, o in pieno campo, qui i mesi più adatti sono marzo ed aprile. I semi vanno interrati ad una profondità di circa un centimetro e ad una distanza di circa un metro tra le file.

Il trapianto delle giovani piantine si può effettuare dai primi di aprile fino ai primi di maggio.

La coltivazione in pieno campo necessita di sostegni alle piantine.


Annaffiature

Anche il pomodoro San Marzano necessita di apporti d’acqua, soprattutto durante il periodo di crescita iniziale, ma non eccessivi, cosa fondamentale è che siano somministrati in modo costante. Un apporto di acqua maggiore, ma sempre costante e non esagerato, bisognerà apportarlo durante il periodo in cui i frutti cominciano l’ingrossamento.


Concimazione

La concimazione è un’operazione molto importante nella coltivazione del pomodoro San Marzano. Questa pianta necessita di elementi nutritivi indispensabili per il suo corretto sviluppo; apporteremo piccole quantità di azoto più volte dalla fase di trapianto per tutto il ciclo di coltivazione. Fosforo e potassio verranno somministrati in caso di grandi ed estese coltivazioni. Calcio e magnesio possono essere utili per prevenire i marciumi delle bacche.


Raccolta e conservazione

In genere la raccolta del pomodoro San Marzano si effettua da agosto a settembre-ottobre; andrà fatta a mano, molto delicatamente, nel momento il cui il frutto abbia raggiunto la giusta maturazione e sia di colore rosso.

Dopo la raccolta il pomodoro si può conservare in frigorifero per dieci giorni; nel caso dei pomodori pelati in scatola, dopo l’apertura si dovranno conservare in frigo in un contenitore di vetro; se invece vogliamo preparare noi dei pomodori pelati, dovremo sbucciarli e farli scottare per poco tempo in acqua e aceto, dopodiché di metteremo in vasi di vetro e sterilizzeremo.


Malattie e parassiti

Esistono molte malattie e parassiti che possono prendere di mira la pianta del pomodoro, eccone alcuni e i possibili rimedi:

Ruggine: questa malattia colpisce le foglie e i frutti e si manifesta con la comparsa di macchie di colore scuro sulle foglie, provocandone l’ingiallimento. Anche i pomodori saranno cosparsi di macchine scure. Essendo causata da un fungo, procedere con la somministrazione di fungicidi ed eliminare le parti infestate.

Verticillium: anche questa malattia è provocata da un fungo. Le piante colpite presentano foglie ingiallite e secche. Procedere immediatamente con l’eliminazione delle piante danneggiate.

Altre malattie possono essere: la muffa grigia delle foglie, la peronospora e la septoriosi.


Varietà

Tra le varietà di pomodoro San Marzano, possiamo ricordare:

San Marzano Adamo: questa varietà è molto resistente all’attacco di marciume apicale, la polpa è molto gustosa. Ha un colore rosso molto acceso.

San Marzano Cirano: i frutti di questa varietà possono arrivare ad una lunghezza di venti centimetri, la loro polpa è molto buona e saporita.

San Marzano Scatolone: questa pianta produce frutti in abbondanza, di lunghezza consistente e vuoti all’interno; sono particolarmente adatti per la consumazione in insalata e possono essere mangiati verdi oppure rossi, cioè a completa maturazione.


Pomodoro San Marzano: Proprietà

Il pomodoro San Marzano viene utilizzato molto in cucina per preparare insalate, salse oppure fatto seccare e messo sott’aceto.

Oltre ad essere molto utile in cucina, il pomodoro possiede può aiutarci a stare meglio grazie alle sue proprietà antiossidanti, vitamine e betacarotene.


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


17:50:19 -
Maria Dorina - commento su Pomodoro San Marzano
Grazie per consigli non sono tropo pratica cosi cerco di imparare piano,piano